Come decorare le pareti in base allo stile dell’abitazione

Decorare le pareti delle nostre case può essere un’operazione piuttosto difficile. In primo luogo, per svolgere un buon lavoro, dobbiamo considerare il tipo di casa cui ci troviamo di fronte.

Un appartamento moderno potrà essere decorato in modo diverso rispetto ad una casa storica, oppure ad un’abitazione immersa nel verde. Dobbiamo inoltre vedere se si tratta di un’abitazione ex novo oppure già arredata. Nel secondo caso, decorare le pareti sarà più difficile, proprio perché dovremo basarci sull’arredamento già esistente.

L’arredamento in chiave moderna prevede, attualmente, toni più scuri e il ritorno della carta da parati, meglio se a tema jungle. Le pareti scure si sposano meglio con pavimenti in legno chiaro, come quelli in rovere, assieme a dettagli molto luminosi come i metalli (ad esempio il rame).

Se vogliamo dare un tocco di colore, via libera come dicevamo alla carta da parati. Oggi, grazie alle nuove tecnologie, queste carte da parati le possiamo usare anche nei bagni, senza temere che l’acqua e l’umidità vadano a danneggiare la nostra parete.

Nel caso di una casa storica, i must del 2018 prevedono l’uso di colori del calibro di petrolio, blu avio e acqua marina. Le tonalità scelte donano all’ambiente un’atmosfera rilassante: per questo motivo, possiamo decorare di questi colori le pareti della nostra camera da letto. Anche gli arazzi 3D vanno ultimamente per la maggiore. Essi vengono realizzati in resina, nei colori della terra o dell’ardesia. Avremo così abitazioni storiche, con decorazioni rivisitate in chiave moderna.

Se, infine, la casa è immersa nel verde, possiamo pensare di decorare pareti con il legno. Questo materiale non è usato solo per i pavimenti, ma anche per le pareti. Il parquet, ad esempio, può essere posato sul pavimento, ma anche sulle pareti.

È sempre consigliabile scegliere un colore chiaro e di buona qualità, per evitare di andare ad appesantire l’ambiente. Meglio, quindi, colori come il rovere rosato o quello sbiancato.

In alternativa, per esaltare la natura esterna, se l’idea del parquet per decorare pareti non vi soddisfa, potreste optare per un bianco gesso oppure per un colore neutro. La tendenza opposta si basa sull’utilizzo di colori più scuri, con tanto di cementine con effetto naturale che servono per riprodurre il legame con l’esterno, andando a decorare il tutto con grandi pannelli in metallo ossidato e anticato.

Sarete voi a scegliere ciò che più vi piace per i decori della vostra casa, tenendo conto delle vostre esigenze.

Pin It

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *