Esame di Stato per Architetti, sezione A – Esempio Tema Urbanistico

Testo dell’esercizio:

Progettare un insediamento residenziale su un suolo non edificato della periferia urbana di superficie territoriale (St) = 35700 mq, avente forma trapezoidale. Gli indici da seguire sono i seguenti:

Indice di fabbricabilità territoriale (If oppure Df)= 1,2 mc/mq

altezza massima delle residenze = 16 m

Terreno pianeggiante bordato da strada urbana di quartiere su un lato corto e da strade locali sugli altri lati. Sarà consentita la realizzazione di case in linea per circa i 2/3 e case a schiera per 1/3 dei volumi edificabili. Tutte le aree da destinarsi a standard ai sensi del D.M. 1444/’68, saranno accorpate e destinate alla realizzazione di una piazza, un centro culturale di quartiere e un parcheggio pubblico proporzionato all’intervento.

Elaborati richiesti: planimetria 1:1000, esemplificazioni tipologiche scala 1:200.

Particolare cura dovrà essere posta nello stabilire la gerarchia dei percorsi carrabili e pedonali anche in funzione dello spazio di aggregazione costituito dai servizi.

Svolgimento dell’esercizio:

St x If=37500 x 1,2 = 42840 mc Massimo Volume Edificabile

Per ogni persona dovete considerare 100 mc (80 mc per le residenze e 20 mc per i servizi della residenza)

42840/100= 428 abitanti

 

Calcoliamo l’area da cedere per le opere di urbanizzazione secondaria

428 x 18mq= 7704 mq (Per ogni persona sono 18 mq per verde, parcheggi, istruzione, servizi)

428 x 7mq= 2996 mq (Per ogni persona sono 7 mq per la viabilità)

7704 mq + 2996 mq= 10700 mq Area da cedere secondo il D.M. 1444/’68

35700-10700= 25000 mq Area Fondiaria (Af), è l’area sulla quale potrete edificare

 

Calcoliamo i mc di residenza e di servizi per la residenza

428 x 80mc= 34240 mc residenza

428 x 20mc= 8560 mc servizi per la residenza

 

Vediamo i parcheggi L. Tognoli 122/1989

34240/10= 3424 mq di parcheggi per la residenza

8560/10= 856 mq di parcheggi per i servizi della residenza

Ricordiamo che ogni posto auto misura 2,5m x 5,00m, ed ogni 50 posti auto deve essere previsto un posto auto per diversamente abile di misura 3,50m x 5,00m.

3424/12,5= 274 posti auto per residenze (137 interrati e 137 esterni)

274/50= 5 posti auto per diversamente abili

856/12,5= 68 posti auto per servizi della residenza (posizione a scelta vostra)

68/50= 1 posto auto per diversamente abili

Ricordiamo che 12,5mq = 2,5m x 5,00m


Torniamo ai volumi delle residenze

Volume residenze= 34240mc

2/3 di case in linea—> 34240 x 2/3 = 22826 mc di linea

Per differenza troveremo che per le schiere rimangono 11414 mc

VERIFICA:

VE/At= Dt

42840/35700=1,14 mc/mq —–>Dt<<Df perchè 1,14<1,2

 

CALCOLO RESIDENZE

LINEA

22826mc disponibili

un piano di una casa in linea di misure  50,00m x 12,5m è 2000mc

22826mc/2000mc= 11 piani di linea, ossia 3 linee da 3 piani residenziali più piano terra commerciale e 1 linea da 2 piani residenziali e piano terra commerciale.

Tenendo conto che un piano di linea può ospitare circa 25 persone, abbiamo insediamo 275 abitanti.

SCHIERA

11414mc disponibili

una schiera composta da due piani fuori terra ed un interrato non computabile nella volumetria, di misure 6,25m x 10m, è 400 mc

11414/400= 28 schiere

ogni schiera può ospitare circa 5 persone, dunque 5 x 28 = 140 abitanti insediati

 

NEL PROSSIMO ARTICOLO VEDREMO LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO, DISTANZE E CONFINI.

PIU’ AVANTI INVECE, VEDREMO NEL DETTAGLIO LE TIPOLOGIE EDILIZIE.

Vi ricordiamo di leggere gli articoli precedenti per  capire correttamente i calcoli di questo esercizio; questo è soltanto un esempio di calcolo, in quanto, in un tema di tipo urbanistico, sono necessari studi e schemi sulla viabilità e i collegamenti. I calcoli però sono la base di tutto il progetto. Vi mettiamo a disposizione la tavola già disegnata.

Arch. Maria Giulia Petrai

 

 

Pin It

2 thoughts on “Esame di Stato per Architetti, sezione A – Esempio Tema Urbanistico

  1. Buongiorno!!!
    ho provato ad applicare i calcoli che ha effettuato in questo esercizio in un tema che richiede un “Piano attuativo”, le riporto di seguito i dati forniti:
    St= 85500 mq
    Sf = 50% St
    Ce = 50 % St
    Residenza min. 70% Slp
    Commercio al dettaglio min. 10% Slp
    Quota flessibile – 20% Slp
    Ut = 3000 mq/ha
    Hmax = 13,50 m
    Rc = 50 %

    Ho provato a procedere come nell’esempio da lei riportato, ho trovato il numero di abitanti facendo St/100 mc, ho calcolato la sup. da cedere alle opere di urbanizzazione secondaria moltiplicando gli abitanti trovati x 18 mq e poi x 7 mq, ho trovato l’area per la residenza moltiplicando gli abitanti x 80 mc e i sevizi della residenza x 20 mc e di conseguenza i parcheggi.
    Può essere corretto secondo lei?! oppure avendo già nei dati la sup. min. di residenze e di commercio al dettaglio considero direttamente quel valore senza fare altri calcoli?!
    Cosa si intende per quota flessibile?!
    Grazie!!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *