Ultra Violet inspiration: scopri come arredare la casa con il colore Pantone 2018!

Dopo il rilassante verde Greenery del 2017, quest’anno Pantone punta su una tinta decisamente più audace: l’Ultra Violet 18-3838.

Perciò, per tutto il 2018 preparatevi a vederlo ovunque: dalle sfilate di moda alle foto su Instagram, dal make-up alle vetrine dei negozi. L’intrigante Ultra Violet, che, per usare le parole dell’Executive Director del Pantone Color Institute, “illumina la strada verso ciò che deve ancora venire”, detterà inesorabilmente le tendenze del lifestyle, dell’abbigliamento e naturalmente dell’arredo e del design per la casa.

A quanto pare definirlo un “viola” è riduttivo. Come spiega il brand sulla sua pagina Instagram, si tratta piuttosto di “una tonalità viola drammaticamente provocante e riflessiva, che comunica originalità, ingegno e pensiero visionario, indirizzandoci verso il futuro”.

E allora proiettiamoci verso il futuro e scopriamo insieme alcuni spunti per trasformare la nostra casa in un ambiente fantasioso e avveniristico, dominato da questa tinta brillante che infonde carica ed energia, senza perdere di vista l’armonia e l’equilibrio dell’insieme.

Sia che vogliate rivoluzionare la casa con scelte drastiche, sia che vogliate solo puntellare il vostro stile (persino il più classico) con tocchi di audacia e spirito visionario, qui di seguito vi daremo delle dritte per sfruttare al meglio tutte le potenzialità dell’Ultra Violet, color of the year 2018!

 

1. Scegliere gli accostamenti di colore

Il viola non è un colore facile e, come tutte le cose “estreme”, suscita pareri e visioni discordanti: o lo ami o lo odi!

Con il suo aspetto maestoso ed imponente, il viola non incontra il gusto di chi, ai toni opulenti e sfarzosi, preferisce atmosfere più accoglienti e sfumature più discrete. Nello stesso tempo, però, possiede un lato chic ed eleganteche rivela grandi potenzialità per l’arredamento di interni.

Secondo gli esperti, il segreto è saperlo abbinare nel modo giusto, accostandolo a tonalità che da un lato ne smorzino il lato “esibizionista”, dall’altro ne esaltino la capacità di caratterizzare gli ambienti con personalità.

A quali colori si abbina meglio? Per creare un look energico, si può osare con un intrigante contrasto con il verde lime o chartreuse, una tonalità “fredda” a metà strada tra il verde e il giallo. Per esaltare il suo lato raffinato, si può scegliere, invece, un accostamento con colori classici come il bianco ed il grigio.

 

2. Gli ambienti in cui funziona meglio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Non essendo propriamente un colore rilassante, seppur definito “contemplativo”, l’Ultra Violet, con tutta la sua potenza espressiva, rende meglio negli ambienti della casa in cui non si trascorre la maggior parte del tempo, quali ingressi, corridoi, locali di servizio, ma anche la stanza e il bagno degli ospiti.

In linea generale, il consiglio rimane quello di utilizzarlo su una sola parete della stanza, di accostarlo a colori luminosi come il bianco e di non eccedere nell’uso, ma riprendere solo alcuni complementi come i tappeti, le tende, una lampada di design o una poltrona, puntando sempre a creare un ambiente armonioso.

Il viola è anche un colore enigmatico, “simbolo di controcultura e anticonformismo”, spesso associato ad icone musicali quali David Bowie, Prince e Jimi Hendrix, come espressione di personalità forti e controverse. Seppur brillante e carico di energia, per certi versi il viola è anche un colore “buio”, nel senso introspettivo del termine. Per bilanciare il suo carattere mistico e meditativo, è pertanto consigliabile usarlo solo nelle stanze in cui ci sia molta luce, evitando invece gli ambienti troppo piccoli, stretti o privi di fonti di illuminazione naturale.

3. Ultra Violet in cucina

In cucina – stanza della convivialità per eccellenza – provate a dipingere le piastrelle della zona operativa con l’ultra violet e poi aggiungete qualche dettaglio, come due lampade-sfera pendenti e qualche accessorio per la tavola (piatti, sottopentola, tessili, ciotole ecc..). Il miglior risultato si ottiene ancora una volta con l’accostamento del bianco, anche se si sposa benissimo anche con l’acciaio e con le tonalità chiare del legno.

 

4. Ultra Violet in soggiorno

In soggiorno l’ultra violet è perfetto per decorare la parete destinata alla tv, ma anche per creare un’atmosfera vigorosa grazie ad accessori strategici come i cuscini per il divano, il tavolino basso, i pouff  o un grande tappeto.

Se volete osare ancora di più, scegliete un divano o una poltrona total violet, oppure alternate, nella composizione della parete tv, ante viola ad ante bianche o grigie: risultato elegante e originale al tempo stesso!

 

5. Ultra Violet in camera da letto

Per la sua notoria caratteristica di non conciliare il sonno, l’Ultra Violet non è molto adatto alla camera da letto, benché, qualora lo si usi in maniera parsimoniosa (per intenderci: non per pitturare le pareti), la brillantezza e l’audacia del viola può conferire ad un ambiente tradizionalmente austero e riservato, un tocco di calore, umorismo e originalità. Perciò, punterei sulle declinazioni del viola per plaid, biancheria da letto, tendaggi e decorazioni da parete. Ma anche per un unico pezzo d’arredo – una cassettiera di design, un comodino, una lampada – che sappia creare un grande impatto visivo.

6. Ultra Violet in bagno

Perché non usare il colore dell’anno anche in bagno? Se, come ci hanno spiegato i creativi di Pantone, Ultra Violet significa contemplazione, proiezione nel futuro e profondità di pensieri, allora il bagno, luogo ideale per rimanere soli con se stessi e far scorrere i pensieri, è l’ambiente della casa che meglio si adatta allo spirito riflessivo di questo colore! Perciò usatelo liberamente per decorare le piastrelle, per dipingere le pareti, per asciugamani e tappeti, per i mobili e persino per i sanitari!

Articolo tratto dalla rivista Habitissimo

https://www.habitissimo.it/idee/ultra-violet-inspiration-scopri-come-arredare-la-casa-con-il-colore-pantone-2018

 

 

Pin It

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *