Autocad: Tratteggio

Il Tratteggio è un comando che consente di attribuire al proprio disegno un colore o un riempimento solido o sfumato o ancora le texture dei materiali che si intendono applicare al proprio progetto, ovviamente questo comando riempie solo un’area chiusa.

Cosa sono i tratteggi in AutoCAD

I tratteggi sono un comando fondamentale in AutoCAD, perchè ci permettono di associare ad ogni parte del nostro progetto un materiale o un colore diverso. Ad esempio, se vogliamo distinguere una zona da dedicare a giardino da una in cui faremo una pavimentazione in autobloccanti, il comando Tratteggio ci permetterà, una volta create due aree chiuse, di diversificare queste due zone del nostro progetto. Pensate alla differenza di un progetto con o senza tratteggio: un tratteggio tegole AutoCAD ad esempio riesce a rendere il più reale possibile il vostro disegno, così come la realizzazione di pavimenti AutoCAD, piuttosto che la creazione di un giardino interno, tutti retini, che possono essere anche retini personalizzati autocad, capaci di trasformare il vostro progetto. Il programma AutoCAD ha già pre caricati tutta una serie di retini, in grado di coprire una vasta gamma di materiali e simboli, dal tratteggio, al puntinato, all’effetto cotto e quanto altro. Ma quali sono i retini più utilizzati?

Tratteggio: i retini più utilizzati

Fra quelli presenti nella libreria di AutoCAD, ci sono tutta una serie di retini che sono utilizzati più di altri. Vediamo insieme quali sono e perché sono così utili.

Tratteggio cemento

Molto utilizzato soprattutto per i retini di sezioni e piante, è l’ideale per tutti i nostri progetti architettonici.

Tratteggio isolante

Questo tipo di retino ci permette di diversificare la parte prettamente strutturale del nostro progetto dallo strato isolante, sia che noi prevediamo un isolamento a cappotto esterno, sia che si tratti di uno strato isolante sandwich.

Tratteggio mattoni

Ci viene in auto anche per dare carattere al prospetto, oltre alle planimetrie.

Tratteggio solid

Quando sappiamo che la nostra scala di stampa non permetterà di cogliere tutti i dettagli di stratificazione delle pareti perimetrali, il tratteggio solid è molto utilizzato per dare carattere alle pareti perimetrali, distinguendo il layer di perimetro dalla campitura interna.

Come applicare un tratteggio

Per poter applicare un tratteggio la prima regola è accertarsi che l’area che vogliamo “campire” sia perfettamente chiusa, altrimenti l’inserimento del retino darà sicuramente un messaggio di errore.
Clicchiamo quindi sul comando tratteggio che troviamo sulla barra di disegno.

 

autocad tratteggio 01

Nel pannello che si apre, cliccando sul disegno accanto alla scritta campione, apriamo una finestra visiva che ci permette di scegliere il retino.

autocad tratteggio 02

Dall’opzione contorni scegliamo dove inserire il retino con scegli punti clicchiamo in un area interna al muro che verrà automaticamente riconosciuto con seleziona oggetti dobbiamo cliccare su tutte le linee che compongono il muro.

autocad tratteggio 03 autocad tratteggio 04

Una volta individuata l’area dobbiamo impostare la scala del retino ed eventualmente l’angolo di rotazione del retino.

autocad tratteggio 05

Cliccando su ANTEPRIMA possiamo visualizzare un anteprima del foglio per valutare se la scala del disegno è corretta.
Solitamente lavorando con 1 unità AutoCad = 1 metro la scala dei retini pari ad 1 è sempre troppo grande, quindi bisogna renderla più piccola.

Con OK confermiamo l’inserimento del retino.

Nel pannello origine tratteggio possiamo decidere da quale punto deve partire il tratteggio.

autocad tratteggio 06

Selezionando origine specificata – fare clic per impostare nuova origine e clicchiamo nel punto in cui vogliamo che parta il nostro retino (cliccando ad esempio sullo spigolo in alto a sinistra del muro il retino partirà da quel punto).

Come creare un retino in AutoCAD

Se desideriamo utilizzare un retino personalizzato, ad esempio un particolare tipo di pavimentazione(si pensi ad esempio ad un tratteggio legno autocad  o ad un tratteggio autocad pietra) od altro, dovremo seguire una serie di passaggi per creare il nostro retino personalizzato, vediamo quindi come creare un tratteggio AutoCAD.

Innanzitutto ricordiamo che i tratteggi pre installati di AutoCAD sono costituiti da un’insieme di segmenti lineari e non contengono elementi appartenenti ad oggetti curvilinee, come per esempio ad archi, cerchi o ellissi. Quindi se vogliamo tratteggiare un contorno con un elemento personalizzato e che sia costituito da elementi curvi reali è necessario utilizzare il comando SUPERHATCH, digitandolo nella riga di comando o richiamandolo dalla Barra multifunzione.

Ecco i passaggi da seguire per creare il nostro tratteggio personalizzato: 

  1. Aprire il disegno in cui si vuole creare il tratteggio;
  2. Creare con i classici comandi di disegno di AutoCAD il motivo da utilizzare come retino;
  3. Trasformarlo in blocco;
  4. Richiamare il comando SUPERHATCH, selezionare il blocco da usare come riempimento e posizionarlo all’interno di un contorno;
  5. Definire la scala e l’ingombro del blocco, quest’ultimo individuato con un poligono di colore magenta, poligono che delimiterà il blocco che verrà copiato tante volte fino a riempire il contorno;
  6. Infine bisogna specificare un punto interno del contorno creando così la retinatura.

 

Dove scaricare i file PAT

Sono disponibili online tutta una serie di retini, scaricabili da vari siti specializzati in blocchi per AutoCad; il più famoso è sicuramente Archweb, che include insieme alla libreria di blocchi 2D e 3D per interni e dettagli costruttivi anche tutta una serie di retini da poter inserire nella nostra libreria di AutoCAD, seguendo una facile procedura. Ecco come fare.

Come aggiungere un retino in AutoCAD

Se scaricate tratteggi già fatti, dovete mettere i file nelle cartelle di supporto di AutoCAD vediamo dunque come inserire il tratteggio AutoCAD.

Dalla versione 2004 in avanti i “support” di AutoCAD si trovano in: documents and settings -> nome utente -> dati applicazione -> AutoCAD etc etc attenzione però perché occorre attivare l’opzione di visualizzazione dei file e cartelle nascoste (in windows)

il percorso completo lo si trova (da AutoCAD) in opzioni -> posizione file di supporto

i casi sono due:

o si cambia il percorso in AutoCAD (andando a “puntare” una nuova directory) o si mettono i retini personalizzati (i file *.pat per intenderci) in quella directory.

Problematiche con l’applicazione dei retini

Come accade spesso, anche coi retini possiamo avere dei problemi sia in fase di visualizzazione a monitor sia in fase di stampa.

Il retino non si vede

Questo è un problema molto comune: quando accade in fase di lavoro a monitor, la causa va riscontrata nella scala che abbiamo applicato al retino. Soprattutto con campiture complesse come le pavimentazioni, attribuire il giusto rapporto di scala è fondamentale, poiché sia una scala troppo grande che troppo piccola rischia di non farci visualizzate il retino a monitor, e quindi di non vederlo neppure in stampa.

Se invece il retino “scompare” solo nella stampa, allora il problema è dato dal colore del layer attribuito al retino, che in fase di stampa non viene poi reso su carta al meglio. Solitamente la prassi vuole che ai retini venga attribuito un layer di colore grigio (quando non sono colorati per necessità di progetto), ma attenzione allo spessore di penna del layer! Se sono troppo sottili rischiamo di non vederli più una volta stampati.

Esportazione per il DOCFA

Per esportare la nostra planimetria creata in AutoCAD per il DOCFA, dobbiamo innanzitutto ricordare che al momento dell’importazione le planimetrie devono essere salvate in formato dxf ed il file chiuso per evitare la classica finestra di errore. Inoltre è importante controllare che non si crei un doppio riquadro. La cosa talvolta accade, quindi dovete essere attenti a non dimenticarvene. Solitamente i file DOCFA non prevedono campiture e retinature al loro interno. 

Ramona Vidili.

Pin It
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.