Il bagno, colori e abbinamenti

Accostamenti cromatici per il bagno

Il bagno, che come abbiamo già ricordato in un precedente articolo, negli ultimi anni sta assumendo sempre di più la valenza di luogo dedito al relax, sia esso di piccole o grandi dimensioni: proprio per questa nuova funzione, il bagno necessita della giusta scelta cromatica; nella stanza da bagno infatti, i colori possono essere “assorbiti” dal nostro corpo attraverso i cromatismi delle pareti, del pavimento, degli accessori, ma anche immergendoci in docce e vasche “colorate” o diffondendo nell’ ambiente luci colorate che contribuiscono a creare atmosfere e sensazioni diverse.
E’ buona regola che i criteri per la scelta dei colori non siano dettati solo dalle tendenze della moda e dell’estetica ma, da motivazioni connesse agli effetti che il colore produce sulle emozioni e sensazioni personali che è in grado di suscitare.

Per il bagno le tonalità maggiormente usate sono il blu e il verde, in tutte le numerose tonalità, poiché sono i colori più vicini all’elemento acqua: un bagno nei toni del blu stimola la calma e facilita la concentrazione, mentre un bagno in verde, colore simbolo della natura, aiuta a comunicare equilibrio ed armonia: da non dimenticare che la sensazione di tepore e calore emanati dall’ ambiente sono elementi altrettanto fondamentali per il nostro benessere.

il bagno verde

E’ quindi consigliabile accostare a queste tinte “fredde” altri colori in grado di “ scaldarli”, magari inserendo un elemento o complementi d’arredo colorati.

Un altro colore molto utilizzato nell’arredo bagno, in particolare nei complementi d’arredo è il bianco: ordinato, pulito, abbagliante, può rappresentare razionalità, igiene e purezza ma, se usato in modo eccessivo, rischia di trasmettere freddezza, monotonia e di affaticare l’occhio: anche per questa ragione le ultime tendenze suggeriscono l‘accostamento di arredo bianco con rivestimento delle pareti dai colori caldi, fino anche al rosso.

il bagno rosso

Per rendere il bagno un angolo di benessere, è opportuno che anche i materiali diano il senso della tranquillità, dell’ accoglienza , del calore e della morbidezza; in un ambiente con superfici opache, tinte delicate e materiali morbidi al tatto, si percepirà un maggiore senso di tranquillità rispetto ad un ambiente con superfici smaltate, lucide e dai colori forti.

Nel sono un esempio i pavimenti in legno, che trasmettono sensazioni immediate di calore ed accoglienza, mentre il marmo nella sua sontuosità e ricchezza, incute freddezza.

Bagno-rivestimento    il bagno legno

Restando nell’ambito dei materiali, molto utilizzato ultimamente anche per il bagno sono le resine, le cui potenzialità estetiche e la vasta gamma cromatica, ne consentono un impiego in molteplici contesti: dai pavimenti, ai rivestimenti, agli arredi.

il bagno resine

Piacevole al tatto, disponibile in diverse tipologie, sta diventando un materiale molto impiegato, data anche la sua versatilità, risulta essere un’ottima soluzione anche nel caso di “restyling”: dato il suo spessore ridotto, può essere applicata su qualsiasi superficie esistente.

Conclusione: Altre idee per arredare il bagno

Cerchi altre idee per arredare il bagno? Assicurati di leggere l’articolo principale sull’argomento.

 

Arch. Elena Valori

 

Pin It
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.