Esame di Stato Architetto – la prova grafica- il tema di recupero edilizio

Esame di Stato Architetto: la prova grafica

Tipologia. recupero edilizio

Oggi vi proponiamo lo svolgimento della traccia proposta durante la I sessione 2018 dell’Esame di Stato per Architetti sezione A presso il Politecnico di Torino.

Traccia:

“L’edificio oggetto di intervento è situato all’interno del centro storico di un comune di medie dimensioni nella Regione Piemonte. Le norme di Piano prevedono la possibilità di recupero del fabbricato escludendone la demolizione e ricostruzione.

Si richiede la ri – funzionalizzazione del fabbricato in base alle seguenti richieste e rispettando le principali normative tecniche:

  • piano terra: Progettazione di una piccola enoteca o attività di piccola somministrazione provvista di servizi igienici, arredi fissi e mobili e di un piccolo deposito al piano cantine. Si chiede al candidato di valutare la possibilità di utilizzare e progettare l’area esterna di pertinenza a supporto dell’attività commerciale prevista con struttura rimovibili. Realizzazione di un accesso indipendente per i piani superiori ad uso residenziale.
  • Piani superiori: realizzazione di una residenza per una famiglia.

E’ prevista la possibilità di riorganizzare le distribuzioni verticali, considerando le caratteristiche strutturali esistenti.

E’ prevista la possibilità di riutilizzare la loggia in parte o totalmente e il locale sottotetto come ambienti abitabili.

Elaborati richiesti:

  • piante di tutti i livelli, con indicazione degli arredi fissi e mobili e dei principali materiali previsti scala 1:50;
  • sezione trasversale con indicazione degli arredi e dei materiali previsti scala 1:50;
  • almeno un prospetto fra quello Ovest e Sud scala 1:50;
  • Schemi esemplificativi di alcuni dettagli costruttivi;
  • Schizzi assonometrici o prospettici.

Svolgimento:

In questo caso si è scelto di affrontare  il tema del recupero edilizio puntando ad alterarne il meno possibile la distribuzione interna: al piano terra sono stati creati un magazzino a diretto collegamento dello spazio enoteca, con antibagno e servizio igienico. Come richiesto, è stata creata un ingresso indipendente all’appartamento del piano superiore, e anche al locale cantine del piano interrato.

Per lo spazio esterno si è ipotizzata  una piccola struttura smontabile quale pergolato per sostare all’aperto.

Ai piani superiori, si è creato un ulteriore filtro di ingresso all’abitazione, oltre alla variazione del collegamento verticale che conduce al piano sottotetto e loggia.

La loggia è stata parzialmente recuperata come locale abitativo prevedendo una zona disimpegno e un grande bagno, considerando quello  del piano primo come bagno di servizio.

Anche il sottotetto è stato recuperato a locale abitativo, prevedendo l’inserimento di una camera da letto matrimoniale.

 

 

 

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.