Illustrator – La grafica vettoriale

Adobe Illustrator è il programma di grafica vettoriale di casa Adobe.

In un  “programma di grafica vettoriale” tutte le forme, le linee, gli oggetti creati da possono essere gestiti e memorizzate tramite formule matematiche (vettori): caratteristica che consente la creazione di oggetti grafici facilmente scalabili senza perdita di informazioni.

 

In un programma vettoriale come Illustrator infatti, un cerchio viene memorizzato come formula matematica. Laddove venisse rimpicciolito fino a farlo diventare poco più grande di un punto, si può salvare il file e tornare ad ingrandirlo a piacimento: il cerchio continuerà ad essere gestito tramite la stessa formula matematica senza che appaiano spiacevoli perdite di informazioni o contorni zigrinati a causa di pixel.

Il cerchio rimane perfetto, a qualunque fattore di ingrandimento.

Se facessimo la stessa cosa con un programma raster (o bitmap), che invece memorizza le informazioni per pixel, otterremmo in pochi passaggi una perdita di informazioni notevole. Una volta rimpicciolito il cerchio e salvato il file, molte informazioni sui pixel verrebbero scartate dal programma e sarebbero quindi irrecuperabili al passaggio successivo.

Illustrator è un programma potente dalle molteplici potenzialità, lo si può utilizzare con profitto per lo studio e la realizzazione di un logo o di un biglietto da vista, per impaginare brochure e volantini ma anche e soprattutto per realizzare layout e oggetti per il Web.

 

 

 

Illustrator, benché acquistabile anche separatamente, fa parte della Creative Suite Adobe. Il pacchetto Creative Suite ha come pregio principale, rispetto ai singoli applicativi, la notevole interoperabilità fra i programmi che la compongono, nonché verso altri software.

Potremmo, ad esempio, aprire e trasferire i file creati da Illustrator in Photoshop e viceversa, conservandone caratteristiche come suddivisione in livelli, trasparenze, maschere e testo modificabile. Oppure potremmo salvare un file in formato Microsoft Office, per utilizzarlo poi in una presentazione di PowerPoint o in un documento Word o un cartella Excel; o ancora modificare file creati da Illustrator direttamente in InDesign.

In questa guida verrà fatta una panoramica il più esaustiva possibile delle principali funzioni di Illustrator, ma essendo un programma molto vasto e potente è impossibile sviscerare ogni singolo strumento.  Si sappia pertanto che Illustrator ha un ottimo “aiuto in linea“, consultabile semplicemente aprendo Illustrator e premendo F1 sulla tastiera. Qui si trova anche la comodissima funzione di ricerca che risulterà assai utile in tutti quei casi in cui sarà necessario approfondire un argomento in particolare.

 

Ramona Vidili

Pin It
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.