dimensionamento strutture

Esame di Stato per Architetti- La PRIMA PROVA SCRITTA-DIMENSIONAMENTO STRUTTURALE

La prima prova scritta: il dimensionamento strutturale

Nella prima prova scritta, che segue le scelte progettuali della prova grafica, può essere richiesto il dimensionamento strutturale dell’edificio da voi progettato. Qui di seguito vi riportiamo, per punti, la metodologia da seguire per redigere al meglio e nel minor tempo possibile (avendo a disposizione 8 ore totali per la prova grafica e la prima prova scritta) il vostro dimensionamento strutturale.

Giustificare il dimensionamento strutturale della struttura progettata.

Fasi da seguire:

1) disegnare la pianta della carpenteria di una porzione dell’edificio, indicando i pilastri e le travi.

2) specificare quale calcestruzzo e acciaio si intende usare.

3)predimensionamento solaio h= 1/25 l, poi fare analisi dei carichi e diagrammi statici di riferimento.

4) per la trave si considera h= 1/12 l. E’ buona norma disegnare i ferri all’interno della trave e fare una sommaria analisi dei carichi.

5) per il pilastro si calcola l’area di influenza, dopo aver fatto l’analisi dei carichi si calcola la tensione di sforzo normale che dovrà essere inferiore alla tensione di partenza del cls scelto.

Vi proponiamo anche alcuni esempi svolti di dimensionamento strutturale su varie tipologie edilizie, quali scuole e edifici residenziali.

 

Arch. Maria Giulia Petrai

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.