quadro-cameretta

Galleria Raffaello: i consigli su come arredare casa con i quadri

Diceva Picasso “l’arte scuote dall’anima la polvere accumulata nella vita di tutti i giorni”. Nulla di più vero. Può capitare di sentirsi stanchi dell’arredo della propria casa e di sentire la necessità di dare un tocco nuovo ed originale agli ambienti dove trascorriamo i momenti più preziosi ed intimi della nostra esistenza. Perché allora non arredare casa con i quadri? A seconda dei gusti personali, ma anche della collocazione e dello stile della stanza, la Galleria Raffaello offre infinite possibilità di scelta ed anche preziosi consigli di arredo.

Arredare una cameretta con i quadri

Così come i colori delle pareti influenzano il nostro mood o stato d’animo quando entriamo in una stanza, allo stesso modo i quadri possono accoglierci piacevolmente e farci sentire a nostro agio. Come qualsiasi complemento d’arredo, anche i quadri di una cameretta devono rientrare in una perfetta armonia d’insieme. Essendo un ambiente destinato ai più piccoli, deve essere caldo ed accogliente in ogni suo aspetto. Ciò non vuol dire che bisogna optare necessariamente per quadri dai colori caldi ed accesi come giallo, rosso ed arancione, poiché anche se tali nuance stimolano l’allegria e il divertimento, possono scatenare anche sentimenti opposti come ansia ed aggressività. L’ideale è optare per tinte pastello e colori tenui, non per forza ispirati al sesso del bambino. Le tonalità fredde nei quadri per camerette sono molto amate poiché trasmettono calma, relax e serenità (la cameretta è pur sempre la stanza destinata al sonno, non solo al gioco). Per quanto riguarda il soggetto dei quadri per cameretta, la scelta va orientata tenendo conto della personalità del bambino e dei suoi interessi (sport, danza, musica, arte, mondo animale, ecc). Per non sfociare nel caos percettivo, non bisogna combinare troppi colori o tonalità contrastanti con l’arredo: l’armonia d’insieme resta il focus principale.

La cameretta è il mondo del bambino, lo spazio in cui dà libero sfogo alla sua creatività e fantasia. Ecco perché il nostro consiglio è di coinvolgerlo nella scelta dei quadri per cameretta. Anche l’età del piccolo abitante della stanza ha un peso decisivo nella scelta dei quadri, anche se il principio generale è quello di “educare i nostri figli al bello”.

Arredare camera da letto con i quadri

La camera da letto è il luogo adibito al riposo e al relax, ma anche al piacere dei sensi. Trattandosi della zona notte, anche i quadri e i colori dell’ambiente devono trasmettere un senso di calma e tranquillità e favorire il riposo della mente e dello spirito. La Galleria Raffaello offre ampia possibilità di scelta tra differenti stili di quadri per arredare la vostra camera da letto. Solitamente in passato si optava per un quadro di grandi dimensioni dal soggetto religioso posizionato sopra la testata del letto. Oggi i gusti sono cambiati, ma il nostro consiglio è sempre di investire su un quadro realizzato a mano, un’opera unica e non riproducibile, da collocare sopra il letto. In quella posizione il quadro avrà un ruolo da primo attore protagonista della scena e canalizzerà immediatamente l’attenzione entrando nella stanza. Per dare un tocco di personalità all’ambiente consigliamo di farvi trasportare dall’istinto e dal gusto personale nella scelta del quadro che rappresenterà il mood dell’ambiente dove trascorrerete le ore più piacevoli delle vostre giornate.  Per la scelta dei colori il principio di fondo è l’armonia con il resto dell’arredo e i tessuti della tappezzeria. Le tinte fredde come le sfumature di verde e blu rilassano la mente, ma nulla vieta di scegliere colori vibranti come bordeaux e granata. Le tonalità tenui e i soggetti floreali sono perfetti per chi desidera un’atmosfera raffinata e romantica, magari abbinata ad un arredo shabby chic.

Arredare il soggiorno con i quadri

Il soggiorno è l’ambiente più vissuto dell’intera abitazione, il luogo dove si accolgono gli ospiti, ma anche dove gli abitanti della casa si intrattengono per rilassarsi e trascorrere momenti di convivialità.

La scelta dei quadri per il soggiorno può rivelarsi un’impresa ardua e complessa. Per facilitare la scelta si possono considerare quattro focus principali:

  • stile dell’ambiente
  • palette di colori della stanza
  • gusti personali
  • grandezza delle pareti disponibili

I soggetti dei quadri scelti per il soggiorno devono avere colori complementari a quelli dell’arredo e non stridere con l’insieme. Se i quadri presentano una cornice, quest’ultima non deve disturbare la visione del quadro e catturare da sola l’attenzione dell’osservatore.

Da evitare tanti o troppi quadri piccoli e disordinati poiché danno agli ospiti l’impressione di una sala d’attesa piuttosto che di un soggiorno. Meglio optare per un singolo quadro importante e di grandi dimensioni posizionato nel punto focale dell’ambiente, ovvero la zona che cattura immediatamente lo sguardo dell’osservatore.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.