Il BIM Allplan nell’ingegneria civile

Allplan per la Galleria di base del San Gottardo

Iniziamo la nostra rassegna di progetti importanti realizzati con l’ausilio dei programmi BIM, da quello che possiamo definire il progetto di ingegneria civile più importante realizzato negli ultimi anni per quanto riguarda la rete infrastrutturale: la Galleria di Base del San Gottardo.

La sua lunghezza complessiva, 57 chilometri, ha fatto si che il tunnel fosse annoverato come il più lungo del Mondo.

Scopo dell’intervento è collegare la Svizzera alle reti ferroviarie ad alta velocità del resto d’Europa e di spostare, nel limite del possibile,  i crescenti flussi di traffico transalpino dalle strade alle ferrovie.

Per realizzare questo enorme progetto nel minor tempo possibile, l’opera è stata suddivisa in cinque sezioni, da nord a sud Erstfeld (7,4 km), Amsteg (11,4 km), Sedrun (8,8 km), Faido (14,6 km) e Bodio (16,6 km).

Partito nei primi anni ‘90, il tunnel  è stato inaugurato il 1° giugno 2016 e a partire dalla fine dell’anno i treni attraverseranno il tunnel di base del San Gottardo ad una velocità fino a 250 km/h.

Lo studio Gähler und Partner, per riuscire in questa avveniristica impresa, ha utilizzato il software Allplan Engineering.

Oltre alla rappresentazione in 3D degli elementi complessi, è stata estremamente utile la possibilità di produrre automaticamente gli elenchi dei componenti per gli elementi di armatura, evitando così la necessità di calcoli manuali. Nel caso di progettazioni standard, sono state preparate delle viste planimetriche, sezioni e altri dettagli utilizzando le funzioni 2D di Allplan.

E’ stata sfruttata anche l’affidabilità di Allplan, in termini di scambio di dati per quanto riguarda la collaborazione all’interno del gruppo di lavoro e con le altre aziende partecipanti; l’utilizzo del software si è spinto infine, fino alla definizione della geometria dei singoli casseri di contenimento per i vari getti di calcestruzzo armato.

Si nota dunque come questi software abbiano un ampio range di applicazioni, cosa che vedremo in maniera più approfondita anche nei prossimi articoli, dove inquadreremo più da vicino alcuni importanti progetti di architettura.

Arch. Elena Valori

 

Pin It
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.