Padiglione Francia Expo 2015

Il padiglione Francia ad Expo 2015: un moderno mercato coperto

La Francia si propone ad Expo 2015 affrontando una problematica fondamentale: “produrre e nutrire in altro modo” e mostrando lo stato della pesca e del settore agro-alimentare nazionale.

 

Il padiglione, con la sua superficie di circa tremilacinquecento mq., rappresenta una vera e propria porzione di territorio nazionale capovolta; verrà realizzato in legno lamellare in modo tale da essere smontato e riutilizzato alla fine dell’Esposizione.

padiglione Francia ad Expo 2015 concept

La struttura essenziale, costituita interamente da legno proveniente dalle foreste del Jura per mantenere il concetto della filiera corta, viene modellata in forme spettacolari, fatte di linee libere e assemblaggi invisibili.

 

Il progetto è un omaggio alle tipiche “Halles” parigine, i mercati coperti, luogo di scambio e di produzione allo stesso tempo, reinterpretato come luogo in cui seminare nuove visioni dell’alimentazione in un connubio fra passato e futuro.

 

Il concept del low-tech che ha ispirato il team di X-Tu Architectes, si conferma anche nella scelta della ventilazione naturale all’interno e nel basso consumo energetico del padiglione, oltre alla scelta dei materiali secondo il principio della filiera corta come citato in precedenza.

padiglione Francia Expo 2015 interno

Lo spazio interno è suddiviso in aree dedicate a quattro pilastri fondamentali che la Francia vuole sottolineare con la propria presenza all’Expo: il contributo alla produzione mondiale, lo sviluppo di nuovi modelli alimentari, il miglioramento dell’autosufficienza dei Paesi in Via di Sviluppo e l’unione della quantità con la qualità.

padiglione Francia Expo 2015 esterno

I visitatori saranno accompagnati in un percorso attraverso il giardino che racchiuderà la diversità e la ricchezza delle varie regioni francesi, per poi arrivare al Padiglione, una sorta di metaforica “grotta” al tempo stesso protettiva e misteriosa, al cui interno iniziarà il viaggio fra sapori, colori e forme tipiche delle terre francesi; Le aree dedicate ai quattro pilastri fondamentali saranno affiancate dal ristorante, dalla brasserie e da un punto di ristoro veloce, mentre nella zona dimostrativa verrà illustrato il “savoir faire” in cucina.

 

Nel suo padiglione la Francia esporrà quindi la propria capacità di gestione del territorio e dell’agricoltura, con la volontà di entrare a pieno nella discussione su come nutrire il pianeta oggi e domani, problematica centrale di Expo 2015.

 

 

Arch. Elena Valori

 

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.