La Perth Arena

Palazzo polisportivo a Perth

Diametralmente opposta al precedente edificio, sia per localizzazione geografica che come approccio progettuale, la Perth Arena, opera dello studio di architettura ARM architecture, è un palazzo polisportivo e polifunzionale situato nell’omonima città australiana.

Con la sua capienza che arriva fino ai 15.000 posti a sedere, una copertura apribile per le partite sportive, 36 zone VIP, cinque grandi sale per eventi polifunzionale, una mezza dozzina di punti di ristoro e un parcheggio interrato da 700 spazio, la Perth Arena è diventa il punto di riferimento per gli spettacoli e lo sport della città.

interno

Il caratteristico tetto retrattile della struttura, apribile in sette minuti, permette alla luce naturale di inondare il campo da gioco centrale; lo spazio principale ha un design molto flessibile, in modo tale da ospitare fino a 15’000 persone in caso di eventi musicali, e fino a 14’000 persone nel caso di eventi sportivi; in alternativa l’arena può essere chiusa per un concerto a carattere più “intimo” per sole 300 persone.

perth arena dettaglio copertura

Questo edificio monumentale è stato progettato per diventare parte integrante del disegno urbano complessivo della città; il concept si è basato sull’idea di fornire uno centrale che fosse multifunzionale, circondata da altri spazi accessori altrettanto flessibili.

La maggior parte degli edifici di questo tipo sono caratterizzati da spazi ripetitivi che si snodano intorno alla funzione principale, mentre la Perth Arena si basa sul concetto di variabilità, che si ripercuote anche in facciata, dove si ha una visione diversa da ogni angolazione.

planimetria sezione

Ogni facciata presenta caratteristiche differenti, date dall’uso dei materiali, dalla tipologia delle aperture e delle colorazioni utilizzate, ma anche nel disegno stesso dell’edificio nel suo complesso.

facciata 1  facciata2

Estrema attenzione è stata data anche alle caratteristiche di sostenibilità ambientale dell’edificio; è stato previsto un sistema di ventilazione naturale anche in caso di concerti, l’installazione di un impianto fotovoltaico sul tetto e un’attenta gestione delle risorse idriche, dovuta anche alla localizzazione geografica dell’edificio.

Arch. Elena Valori

 

 

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.