L’avvitatore, guida alla scelta di questo fondamentale strumento

avvitatorePer gli amanti del fai da te e del bricolage, è sempre consigliabile avere in casa un’avvitatore, strumento che ci tornerà utile in tante occasioni, ad esempio nel caso si voglia montare da soli un mobile.

L’avvitatore, innanzitutto, deve essere resistente, dal peso non troppo gravoso – meglio non superare i 2 kg – e dotato sia di presa ergonomica che di un rivestimento antiscivolo. Peso e dimensioni eccessive potrebbero caratterizzare negativamente la qualità del lavoro. I modelli più moderni hanno poi sull’impugnatura una piccola luce LED perfetta per illuminare la zona lavoro. Nel kit solitamente non mancano una batteria di ricambio e alcune punte. Il tutto è incluso in una valigetta dove spesso vi è una fondina per tenere comodamente agganciato il trapano alla cintura e lavorare in tutta tranquillità.

La potenza dell’avvitatore

L’avvitatore, rispetto a un classico trapano, è dotato di alimentazione a batteria. Più potente sarà il motore, più il lavoro finale sarà migliore. Un prodotto di buona qualità di solito permette di scegliere fra diverse velocità. Gli avvitatori professionali arrivano ad avere 6 velocità diverse, ma per un uso casalingo ne bastano anche due. La potenza, in questo caso, si misura in Volt; solitamente un avvitatore varia da 9 a 36 Volt.

Fondamentale valutare anche la capacità di foratura: tutti gli avvitatori riescono sicuramente a perforare metallo, legno e ceramica, basta solo avere le punte adatte al lavoro. Alcuni strumenti, inoltre, sono dotati della funzione autolock che permette, con una sola mano, di cambiare gli accessori. Ancora, vi è la possibilità di invertire il senso di rotazione del mandrino e di avere un meccanismo a frizione per regolare esattamente la forza con cui la vite viene avvitata.

Avvitatore, quale batteria preferire

Scegliendo l’avvitatore, è solito trovare una doppia batteria nella confezione: di queste, una è di riserva e generalmente in Litio in quanto permette una durata superiore rispetto a una classica batteria Ni-Cd. L’avvitatore Dewalt è tra i migliori strumenti professionali presenti sul mercato. Si tratta di un marchio con alle spalle oltre 80 anni di storia, grazie ai suoi prodotti che offrono potenza, precisione, massima affidabilità e robustezza.

Quanto costa un avvitatore?

In commercio esistono modelli e prezzi molto diversi, fino ad arrivare agli avvitatori di tipo professionale. Per effettuare la scelta migliore, dunque, è necessario seguire almeno un consiglio: comparare sia il marchio produttore che le varie caratteristiche tecniche di cui si ha bisogno, insieme alla dotazione di accessori inclusa nella confezione.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.