Materasso in camera da letto

Quale tipo di materasso è il migliore per te? Ecco la risposta!

La scelta del materasso non è mai semplice, complice anche l’ampia offerta che si trova sul mercato. Quello che è certo è che la sua importanza risulta cruciale, visto che è dal riposo che passa la salute della persona. Meglio quindi, prima di fare il famoso acquisto, che può costare non poco, aspettare un attimo e riflettere, prendendo la decisione migliore rispetto alle proprie esigenze. In questo articolo cerchiamo di aiutarti a capire qual è il migliore materasso per te, in modo che tu possa effettuare una scelta consapevole di cui non pentirti in futuro.

Caratteristiche base di un buon materasso

Un materasso è importante che riesca a sostenere il corpo secondo una modalità ergonomica, la quale permettere di assumere la postura corretta, la naturale curvatura, diminuendo la pressione sulle spalle.

Un materasso non deve essere né troppo morbido né eccessivamente rigido: le articolazioni è necessario che stiano rilassate e sollecitate il meno possibile. È dal relax che passa la giusta postura e un riposo al termine è indispensabile non svegliarsi doloranti o stanchi.

Fondamentale che i materiali con cui è realizzato il materasso siano di qualità e da questo punta un indicatore interessante è il prezzo: se troppo basso c’è il rischio che il prodotto non sia di livello. Diciamo che il costo deve essere giusto, proprio come la consistenza del materasso: né troppo in sù, né troppo in giù.

Infine, non sottovalutare gli accessori, dal cuscino al topper fino alla rete: interagiscono con il materasso e possono comprometterne, quando non compatibili, le prestazioni.

Materasso in lattice: perché sceglierlo

Il materasso in lattice è tornato di moda. Si tratta di una tecnologia di introduzione relativamente recente e piuttosto apprezzata, grazie alla consistenza piacevole che riesce a garantire. Il miglior materasso in lattice si caratterizza per essere ipoallergenico, antibatterico, antiacaro e quindi altamente igienico. Un fattore da tenere presente ancora di più nel caso si abbiano in casa dei pet, oltre che per il benessere di tutti i giorni.

Il corpo suda e produce sostanze. Questo, nonostante il materasso venga adeguatamente protetto, influisce non poco sulla sua condizione e su quella della persona che lo vive. Il materasso in lattice offre un’interazione ottimale e ha in questo uno dei suoi maggiori vantaggi, a cui bisogna aggiungere la sensazione di agio che dà al corpo. Se adeguatamente trattato, attraverso una pulizia costante realizzata con una spazzola o un aspirapolvere, si mantiene bene nel tempo.

Memory foam: di cosa si tratta

I materassi memory foam sono una delle innovazioni degli ultimi anni e su cui le aziende stanno continuando a investire non poco. Si tratta di prodotti che presentano strati di schiuma poliuretanica che tendono a modellarsi in base alla temperatura del corpo, trovando la giusta pressione per ogni sua parte. Grazie a questo risultano molto comodi dal punto di vista della postura, dal momento che consentono di alleggerire le tensioni attraverso il calore naturale del corpo. Tuttavia, se senti il caldo di notte, non risultano la soluzione da preferire. Rispetto al materasso in lattice hanno una igienicità leggermente inferiore.

Materasso a molle insacchettate: storia e innovazione

Il materasso a molle è presente da anni sul mercato e la sua ascesa sembra non conoscere fine. La tecnologia attuale, ovvero quella a molle insacchettate, si caratterizza per il fatto che ogni molla è indipendente dalle altre. Questo permette al materasso di sostenere meglio il corpo e allo stesso tempo garantisce un miglior contatto con l’epidermide: le molle non possono bucare il materasso e non si sentono al tatto.

Alcuni materassi a molle sono integrati con la tecnologia in lattice o quella memory foam, in modo da garantire un maggiore comfort. Una soluzione interessante la cui scelta dipende dal vostro gusto personale. I materassi a molle insacchettate risultano spesso più economici e dotati di una gradevole rigidità. Riescono a durare a lungo nel tempo e quelli migliori, per la salute del sonno, non sono troppo economici. Il rischio, diversamente, è quello di svegliarsi poco riposati.

Ogni tipologia di materasso presenta pro e contro. Il modello migliore è quindi legato alle proprie esigenze, abitudini, preferenze personali. Ogni persona è diversa e il materasso non fa eccezione. Buona scelta dunque e, soprattutto, buon riposo in compagnia del materasso dei sogni.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.