robot

Robot: un valido aiuto per la pulizia delle nostre case

Robot, un alleato importante per pulire casa e anche per mantenere la salubrità degli ambienti. Bisogna prestare attenzione a non tralasciare nessun dettaglio, dai pavimenti ai vetri. Questo significa che, nella maggior parte dei casi, si tratta di un lavoro che sottrae tempo e fatiche. Tuttavia, gli impegni giornalieri sono sempre di più e impediscono di dedicarsi come si vorrebbe all’igiene della propria abitazione. 

In questo caso, ci si può avvalere di un aiuto tecnologico e utilizzare i cosiddetti robot aspirapolvere, che si occupano in autonomia di pulire le superfici, senza l’intervento umano. Diversamente da come si potrebbe pensare, ormai queste macchine sono diventate super efficienti, il che significa che è possibile ottenere un risultato ottimale senza dover necessariamente pulire di persona.

robot

Cosa sono i robot per la pulizia?

Come già detto, i robot per la pulizia sono degli strumenti tecnologici che si spostano in autonomia lungo la superficie da pulire, mediante dei sensori che permettono di aggirare gli ostacoli e non tralasciare nulla. Ad esempio, i robot aspirapolvere, si spostano di stanza in stanza, girando attorno ai mobili ed evitando bambini ed animali. Inoltre, i modelli più avanzati riescono anche a salire le scale. Quando il programma impostato è terminato, oppure quando la batteria del dispositivo è scarica, il robot per la pulizia torna “alla base”.

Tipi di robot per la pulizia

  • Robot lavavetri: si tratta di un dispositivo che, mediante la pressione, aderisce alle superfici in vetro e le pulisce in autonomia, impiegando in media 10 minuti, a seconda delle superfici. Non richiede l’intervento umano e proprio per questo si tratta dell’oggetto perfetto per raggiungere specialmente le finestre più alte o per la detersione delle vetrate senza sforzo. Può essere utilizzato, inoltre, per i box doccia oppure gli esterni.
  • Robot aspirapolvere: sono tra i robot per la pulizia più gettonati, perché consentono di risparmiare tempo per la rimozione della polvere dai pavimenti. Infatti, effettuano una mappatura della casa e, appena azionati si muovono tra tutte le stanze oppure seguono un percorso pre-impostato mediante app.
  • Robot lavapavimenti: si tratta di dispositivi che completano l’azione dei robot aspirapolvere. Questi robot sono dotati di un serbatoio nel quale inserire l’acqua ed i detergenti, e di un panno da montare sul fondo. Una volta azionati, analogamente ai robot aspirapolvere, girano per tutta la casa rimuovendo macchie ed impronte. Quando si scelgono questi modelli, bisogna fare attenzione, però, alla compatibilità con il materiale del pavimento da lavare.

robot pulizia

Dove acquistare un robot per la pulizia

Ormai è piuttosto semplice trovare ed acquistare il proprio robot per le faccende domestiche. La soluzione più semplice ed efficace è quella di cercarlo direttamente online. Tutto quello che occorre fare è trovare il sito giusto, come ad esempio https://puliscocasa.it, dove è possibile trovare i migliori robot per la casa.

In questo modo è possibile acquistare il robot comodamente da casa, senza dover uscire e recarsi di persona presso il negozio, con pochi e semplici click. Occorre semplicemente scegliere il modello maggiormente adatto alle proprie esigenze, inserire il metodo di pagamento, il proprio indirizzo per la consegna ed è fatta.

Come scegliere i robot per la pulizia?

Per scegliere il robot per la pulizia adatto, qualsiasi esso sia, bisogna considerare diversi fattori. Ad esempio, il sistema di attivazione: i modelli più vecchi o più semplici, possono essere azionati mediante un pulsante, mentre i modelli più recenti ed avanzati sono controllabili anche mediante app. Ciò permette un controllo da remoto, oltre che la possibilità di impostare accensione e spegnimento ad un determinato orario.

Bisogna tenere in considerazione anche la durata della batteria, specialmente se l’area da pulire è piuttosto ampia. In questo caso, infatti, è fondamentale orientarsi su modelli con un’ottima durata oppure sarà necessario dividere le zone da pulire in più sessioni di lavoro, attendendo la ricarica completa del dispositivo tra l’una e l’altra.

robot pulizia

Ancora, non si può non tenere in considerazione anche la rumorosità del device, specialmente se si ha intenzione di utilizzarlo quando si è presenti in casa oppure se si potrebbero disturbare i vicini. Per i modelli che comprendono aspirapolvere e quello lavapavimenti, bisogna poi comprendere nei parametri di scelta anche la capacità del serbatoio di raccolta o nel quale mettere l’acqua: in genere varia dai 0,2 litri a 0,6 litri.

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.