Esame di Stato per Architetti, sezione A – La Prova Grafica, CASA UNIFAMILIARE (con tavola svolta)

Esame di Stato: la prova grafica

Tipologia: casa unifamiliare

Vi riportiamo un esempio di come affrontare la prova grafica dell’Esame di Stato qualora venisse richiesta di progettare una casa unifamiliare.

Richieste e dati di progetto

Progettare una residenza unifamiliare per 4/5 persone, dimensione 120-150mq. Il lotto, di forma rettangolare, misura 30m x 60m. A nord confina con una strada pubblica e a sud con uno specchio d’acqua. E’ richiesta una planimetria in scala 1:500, piante sezioni e prospetti in scala 1:100 ed un particolare costruttivo in scala 1:10.

Svolgimento

In questo tipo di esercizio non ci sono calcoli progettuali da svolgere, ma dovrete fare alcune considerazioni progettuali:

  1. valorizzare la vista verso lo specchio d’acqua
  2. Accesso all’abitazione dalla strada posta a nord
  3. considerare l’orientamento ottimale in funzione del sole: lato sud esposto al sole deve essere schermato con logge o aggetti.

sud: soggiorno/pranzo/camere/loggia/balcone

nord: studio/bagni/ripostiglio/cantina

ovest: vano scala/ripostiglio

est: camere

Ora dovrete scrivere la Normativa di riferimento:

D.M. 1444/1968 STANDARD RESIDENZIALI

RESIDENZIALI—> 100mc per ogni abitante (80mc per le residenze e 20mc per i servizi della residenza). Ossia 30mq per ogni abitante (25mq per le residenze e 5mq per i servizi della residenza). Ricordate che 25mq x 3,20m= 80mc e che 5mq x 4,00m= 20mc (3,20m e 4,00 sono altezze virtuali da usare esclusivamente nei calcoli, 3,20m per le residenze e 4,00m per i servizi delle residenze).

D.lgs 285/’92 NUOVO CODICE DELLA STRADA

Consideriamo L la larghezza della strada e D la distanza dell’edificio dalla strada.

se L>15m    D = 10m

se 7m<L<15m    D = 7,5m

se L<7m   D = 5m

L.13/’89, dpr 503/’96 NORME SUPERAMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE

In questo caso, essendo una casa unifamiliare, dovrete rispondere al requisito di visitabilità.

L.122/’89 LEGGE TOGNOLI, PARCHEGGI

1mq di parcheggio ogni 10mc di costruito

-ART.873 CODICE CIVILE

Le costruzioni su fondi finitimi, se non sono unite o aderenti, devono essere tenute a distanza NON minore di 3,00m (si consiglia comunque di mantenere una distanza di 5m dal confine).

-ART.892  CODICE CIVILE, ALBERATURE DA CONFINE

Se siete in presenza di alberatura di h max 2,5m, essa (siepe) deve distare dal confine almeno 0,50m

Se siete in presenza di alberatura di h max 3,00m, esso (albero medio fusto) deve distare dal confine almeno 1,50m

Se siete in presenza di alberatura di h > 3,00m, esso (albero alto fusto) deve distare dal confine almeno 3,00m

D.M. 5Luglio 1975

Altezze (misure minime)

altezza minima locali di abitazione = 2,70m ambienti abitabili

altezza minima bagni-corridoi-ripostigli =  2,40m ambienti non abitabili

Dimensioni (misure minime)

Cucina abitabile ≥8mq

Cucina non abitabile <8mq

Soggiorno ≥14mq

Camera Matrimoniale ≥14mq

Camera Singola ≥9mq

Bagno ≥4mq

Stanza Pluriuso ≥9mq

Rapporto Aeroilluminante

I locali di abitazione devono avere la Superficie Finestrata >1/8 della Superficie Calpestabile

 

A questo punto, siete pronti per iniziare a disegnare il vostro progetto. Non dimenticate di:

-quotare piante, sezioni e prospetti

-indicare in pianta le sezioni (è buona norma sezionare il vano scala)

-fare schemi sulla distribuzione interna in relazione alla radiazione solare

-è consigliato disegnare l’arredo nelle piante

-se prevedete un piano interrato, realizzare uno scannafosso di larghezza pari a 1m che circondi l’ edificio

-il testo non richiede uno specifico particolare costruttivo, quindi disegnate quello che ricordate meglio, quotandolo e descrivendo le parti che lo compongono.

Vi alleghiamo la tavola già disegnata.

 

 

Arch. Maria Giulia Petrai

Pin It

9 thoughts on “Esame di Stato per Architetti, sezione A – La Prova Grafica, CASA UNIFAMILIARE (con tavola svolta)

  1. Ciao!I tuoi link sono davvero utilissimi. Non riesco a capire come posso visualizzare la tavola allegata.

  2. non riesco a vedere per bene i “calcoli progettuali”. Tu hai scritto che non servono in questo tipo di esercizio, ma mi pare di vedere che tu li abbia comunque fatti.

  3. Ciao, le prospettive disegnate sono approssimative ad intuito oppure hai fatto tutta la costruzione con disegno preparatorio, proiezioni punti di fuga etc. in modo rigoroso? controllano questo o basta che sia un bel disegno? grazie mille

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.