Esame di Stato per Architetti, sezione A -Esempio di calcolo per tema urbanistico

Esame di Stato: esempio di Calcolo per tema Urbanistico

Tipologia: tema urbanistico

DATI:

DT=1,5 mc/mq

At=100000 mq

 

RICHIESTA DEL TEMA:

Data questa porzione di terreno, calcolare le residenze che è possibile edificare.

(Il testo d’esame non sarà così semplice, questo è soltanto un esercizio iniziale per cominciare a capire come svolgere i calcoli per un tema urbanistico)

 

SVOLGIMENTO:

VE= At x DT= 100000mq x 1,5 mc/mq= 150000mc  abbiamo trovato il Volume edificabile

n°abitanti= VE/100 mc/ab= 150000/100= 1500 abitanti

Ricordiamo che ogni abitante ha diritto a 80 mc per la residenza e 20 mc per i servizi della residenza (ad esempio i negozi posti al piano terra), per un totale di 100 mc per abitante.

 

Dobbiamo cedere ora l’area per le opere di urbanizzazione secondaria:

n°abitanti x 25mq/ab= 1500×25= 37500mq Abbiamo trovato l’area da cedere per le opere di urb. secondaria.

Ricordiamo che 25 mq/ab  per abitante si ottengono da:

18 mq/ab per attrezzature (9 mq/ab per verde pubblico – 4,5 mq/ab per l’istruzione – 2,5 mq/ab per parcheggi pubblici – 2mq7ab per servizi di vario genere)

+

7 mq/ab destinati alla viabilità

=

25 mq/abitante

 

Af= At – Area ceduta = 100000 – 37500 = 62500mq Abbiamo trovato l’Area Fondiaria, ossia l’area sulla quale andrete ad edificare costruendo le vostre residenze

 

VERIFICA:

Devo verificare che DF>>DT

DF= VE/Af = 150000/62500=2,4

Dunque 2,4>>1,5   (DT=1,5 era una dato dell’esercizio)

 

N.B. Per capire questo esercizio è necessario leggere l’articolo precedente dal titolo “Esame di Stato per Architetti, sezione A – La Prova Grafica, Standard Urbanistici e Residenziali”

Nel prossimo articolo continueremo questo esercizio per capire quali e quante residenze occorrono per garantire l’insediamento di 1500 abitanti.

Riprendiamo quanto già descritto parlando del tema urbanistico e dei relativi calcoli necessari.

Riepilogo dell’articolo precedente

I dati dell’esercizio erano DT=1,5 mc/mq e At=100000 mq. La richiesta era:  Data questa porzione di terreno, calcolare le residenze che si possono edificare (Il testo d’esame non sarà così semplice, questo è soltanto un esercizio iniziale per cominciare a capire come svolgere i calcoli per un tema urbanistico). Svolgendo i calcoli abbiamo trovato VE=150000mc, n°abitanti=1500, Af=62500 mq.

Continuo dell’esercizio precedente

n°abitanti x 80 mc= 1500 x 80= 120000 mc per le residenze

n°abitanti x 20 mc=1500 x 20= 30000 mc per servizi della residenza

Ricordiamo che ogni abitante, secondo la legge, ha diritto a 80 mc per residenza e 20 mc per i servizi della residenza, moltiplicando il n°abitanti per tali numeri abbiamo trovato il volume massimo delle residenze da progettare ed il volume massimo dei servizi della residenza (in questo esercizio abbiamo ipotizzato che fossero richiesti).

Siamo finalmente giunti al punto in cui dovrete stabilire quali e quante residenze fare. Solitamente, nei temi urbanistici dove avete grandi aree sulle quali edificare, le tipologie edilizie più usate sono: case in linea, case a torre, case a schiera. Molto dipende dal testo dell’esercizio. In ogni caso introduciamo queste tre tipologie edilizie.

CASA IN LINEA:

Un piano della casa in linea è 2000mc, se considerate una pianta rettangolare di 50 m x 12,5 m. L’altezza virtuale è sempre 3,20m, dunque 50×12,5=625 mq—>625 mqx3,20m=2000 mc

CASA A TORRE:

Un piano della casa a torre è 2000 mc, se considerate una pianta quadrata di lato 25 m. L’area di un piano sarà quindi 25 x 25 =625 mq—->moltiplicate poi 625mq x 3.20m= 2000 mc. Ricordiamo che 3.20m è un’altezza virtuale per le residenze, da utilizzare esclusivamente nei calcoli.

CASA A SCHIERA:

La casa a schiera ipotizzata su due piani abitabili fuori terra, ha un volume di 400 mc se considerate una pianta rettangolare di 6,25m x 10m. Dunque 6,25m x 10m = 62,5mq                                                                                              —>62,5mqx3,20m=200mc —>200mc (un piano) x 2= 400 mc totali per due piani.

 

-Dunque ipotizziamo di costruire solo Torri nella nostra Area Fondiaria:

120000mc/2000mc= 60 piani di torre

60 piani di torre/15 piani per torre= 4 torri

 

-Oppure ipotizziamo di costruire 40% torri, 45% linee e 15% schiere:

 

120000mc x 40%= 48000mc di torre

48000mc/2000mc= 24 piani, ossia 2 torri da 12 piani

 

120000 x 45%= 54000mc di linee

54000mc/2000mc= 27 piani di linee—>possiamo fare 3 linee da 5 piani e 2 linee da 6 piani

 

120000mc x 15%= 18000mc

18000mc/400mc= 45 case a schiera

 

N.B. L’esercizio potrebbe darvi un dato importante, la Superficie Coperta (Sc).  La Superficie coperta (espressa in mq) è la superficie risultante dalla proiezione sul piano orizzontale delle parti edificate fuori terra, delimitate dalle superfici esterne delle murature perimetrali, con esclusione delle parti aggettanti aperte, come balconi, sporti di gronda e simili.

Calcolo Sc:

  • IPOTESI SOLO TORRI

4 torri x 625mq a torre= 2500mq Abbiamo trovato la Sc

 

  • IPOTESI 40% TORRI, 45% LINEE, 15% SCHIERE

2 torri x 625mq a torre= 1250mq

5 linee x 625mq a linea= 3125mq

45 schiere x 62,5mq a schiera= 2812,5mq

1250mq +3125mq+2812,5mq= 7187,5mq Abbiamo trovato la Sc

Sc<Sc (di progetto)—->CONDIZIONE NECESSARIA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pin It
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.