orto

Giardini grandi e difficili da curare? Ecco qualche soluzione

Chi dispone di un grande giardino è molto fortunato, soprattutto durante la bella stagione. Avere uno spiazzo verde in cui organizzare cene e feste o da adibire ad orto è il massimo che si possa desiderare. Tuttavia, un grande giardino richiede grandi responsabilità: per questo dovrai prendertene cura con la giusta attrezzatura e non potrai di certo farlo manualmente. Ecco perché il primo consiglio che possiamo darti è quello di valutare l’acquisto di aiutanti speciali, come i trattorini Efco, macchinari ideati per terreni molto estesi con pendenze e irregolarità.

Organizza un programma di intervento per tutto l’anno

Dovrai poi pensare ad un programma di manutenzione ordinaria, tenendo conto di stagionalità e tipo di terreno. Ogni intervento deve essere sempre programmato in anticipo, meglio se messo nero su bianco su un’agenda. Di norma, ogni lavoro di manutenzione e di giardinaggio deve sempre seguire l’andamento delle stagioni e il ciclo di vita di piante, fiori ed erba del prato.

Alcuni esperti raccomandano anche di agire in base alle fasi lunari per la semina, perché queste influenzerebbero la buona crescita di prato e piante.
Un altro fattore di cui tener conto è che autunno e primavera sono le stagioni in cui il prato deve essere tagliato più di frequente, mentre le irrigazioni dovranno aumentare all’aumento delle temperature, ovvero durante le stagioni estive.

Arieggiatura, aratura e rimozione del fogliame morto

Programmando gli interventi avrai un grande giardino sempre verde, fiorito e curato, perché rispetterai il suo naturale ciclo di vita rendendo il terreno sempre più nutriente e fertile. Questo modo di agire semplificherà gli interventi nel lungo periodo poiché si ripercuoterà beneficamente su tutto il piccolo ecosistema che avrai creato e questo imparerà a diventare a mano a mano più autonomo ed indipendente.

Un aspetto importante per avere un grande giardino fertile e sano riguarda anche la manutenzione del terreno attraverso una serie di interventi che lo renderanno sempre arieggiato e nutrito. In particolare ci riferiamo ad aratura, arieggiatura e fogliame, attività con cui dissodi il terreno e lo ossigeni, favorendo la giusta idratazione di prato e piante. Infine, premurati di rimuovere sempre fogliame e altre parti di piante cadute a terra per evitare contaminazioni di funghi e spore che potrebbero mandare all’aria tutto il tuo buon lavoro.

Osserva anche i dettagli del giardino

Ricorda anche che un giardino di bell’aspetto non è necessariamente sano. Magari vedi che il prato cresce verde e rigoglioso e che le piante appaiono in buona salute, ma forse ti è sfuggita la presenza di agenti esterni e patogeni che hanno colpito il tuo giardino. Questo accade molto più spesso di quanto si creda a causa di insetti e parassiti che portano alle piante malattie spesso irrecuperabili.

Anche se il giardino è molto vasto e richiede un grande impegno, dovrai osservarlo periodicamente in dettaglio, soffermandoti sulla salute di foglie, tronchi, radici e sulla qualità del terreno. Fai dei controlli periodici e vedrai che riuscirai ad agire in tempo, evitando danni ai quali non c’è altra soluzione che abbattere le piante e ricominciare da capo.

 

 

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.