Igiene in condominio: le 5 regole d’oro

Per chi vive in un condominio, è fondamentale seguire una guida che raccoglie le 5 regole d’oro per selezionare la migliore ditta specializzata nella pulizia e nella sanificazione ambientale dello stabile.

5 regole d’oro per assicurare l’igiene del condominio

La normativa riguardante la disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione, cui gli amministratori di condominio sono obbligati ad adempiere, è contenuta nella Legge L. 25 gennaio 1994, n. 82 (G.U. n. 27 del 3 febbraio 1994).

1. Sanificazione ambientale del condominio: affidarsi ad una ditta specializzata

Come richiesto dal dettato legislativo vigente, onde evitare di incorrere in sanzioni, gli amministratori di condominio sono tenuti a rivolgersi ad una ditta specializzata, in modo tale da poter garantire un servizio di pulizia professionale a prova di contestazioni.

Gli amministratori di condominio sono costretti ad adempiere all’obbligo di disinfestazione del condominio, nonché a pianificare gli interventi, le operazioni e i procedimenti tipo la sanificazione ambientale che propone Italianaservizisrl.it.

Essa avviene mediante l’attività di pulizia, di disinfezione e di disinfestazione, e ha come obiettivo principale quello di controllare e migliorare le condizioni del microclima all’interno dello stabile condominiale.

2. Pulizia ottimale delle scale: utilizzo dello scopino e spazzolone

Per quanto riguarda la pulizia delle scale, prima di lavarle ed igienizzarle, è sempre necessario spazzarle adeguatamente per rimuovere la polvere nelle fessure e negli angoli con uno scopino.

Il pavimento deve essere lavato con uno spazzolone, il quale deve essere immerso in acqua fredda e detergente diluito. Ogni piano del condominio deve essere lavato con il mocio e sciacquato ogni volta prima di proseguire altrove.

3. Spazi comuni: come diminuire lo sporco

Si sa gli spazi comuni sono molto calpestati e frequentati da tutti, per questo è difficile mantenerli puliti, specie quando piove e quando vengono eseguiti lavori di ristrutturazione edilizia all’interno degli appartamenti.

Per diminuire la sporcizia, è importante collocare uno zerbino all’esterno del portone condominiale ed uno all’interno per consentire ai condomini di pulirsi le scarpe prima di attraversare i corridoi, salire le scale e prendere l’ascensore.

4. Servizi di pulizia condominio: Occhio agli orari

I servizi di pulizia possono essere concordati nelle modalità e negli orari più adatti per venire incontro alle esigenze condominiali. Nel preventivo vengono riportate le modalità di esecuzione dei lavori di pulizia, tra cui anche l’indicazione delle fasce orarie in cui il servizio di pulizia condominio deve essere eseguito.

Gli orari condominiali per le pulizie non rientrano nell’ambito delle delibere approvate dall’assemblea, ma è sufficiente un accordo tra amministratore e ditta.

5. Come reperire la ditta di pulizie condominiali giusta

Affidarsi a un’impresa di pulizie garantisce un programma studiato ad hoc per soddisfare le esigenze specifiche del complesso condominiale. Per assicurare la corretta igiene del condominio, è importante reperire la ditta di pulizie condominiali più appropriata ad eseguire il lavoro nel miglior modo possibile, offrendo un buon rapporto qualità/prezzo.

Il passaparola è ancora uno strumento affidabile per valutare tra le diverse ditte specializzate nella pulizia dei condomini. Con l’avvento delle nuove tecnologie e dei Social, è possibile fare una ricerca online per trovare le imprese di pulizie operanti sul territorio e leggere le Recensioni ed opinioni dei clienti.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.