lavoro-grafico

Mondo del lavoro: come sta cambiando il design negli anni

Il mondo del lavoro sta cambiando rapidamente, in ogni suo ambito. Il design è uno di quei settori che maggiormente ha risentito di questi mutamenti.

Infatti, da quando è scoppiata l’emergenza pandemica, i designer di tutto il mondo si sono ritrovati a dover lavorare in un modo completamente diverso, cercando di superare numerose sfida.

Com’era la vita del designer prima della pandemia?

Per capire come si è trasformato il mondo dei lavoratori nel mondo del design dobbiamo partire dal principio: com’era la vita del designer prima della pandemia?

La vita dei designer era caratterizzata da viaggi in diversi Paesi dove, le personalità di spicco di questo settore, venivano inviate come ospiti o come oratori in eventi prestigiosi.

In questo modo, i designer potevano trovare nuove ispirazioni per il loro lavoro.

Successivamente, la situazione è cambiata e, come tutti noi sappiamo, i viaggi si sono interrotti, lasciando spazio a webinar e attività online.

Infatti, webinar e podcast sono diventati degli spazi dove trovare ispirazione e dove scoprire nuove tendenze.

Inoltre, un secondo punto a favore di questo importante cambiamento è dato dal fatto che i clienti sembrano avere molto più tempo a disposizione per conversare con i designer.

Eppure, il passaggio dal mondo offline a quello online ha avuto anche dei lati negativi, ovviamente. Ad esempio, è nata una vera e propria “cultura del meeting”, dove i professionisti passano da una riunione all’altra senza interruzioni.

In questo modo, questi restano in contatto tra di loro pur non dovendosi recare in ufficio. Tuttavia, in molti hanno lamentato l’assenza del contatto umano, specie nel mondo del design, dove la fisicità ricopre un ruolo cruciale.

Come sarà il futuro del mondo del design?

Da quello che è emerso in questi anni, i designer hanno scoperto che i viaggi non sempre sono fondamentali (anche se spesso molto graditi). Questo perché attraverso la rete possiamo raggiungere chiunque, in qualsiasi luogo del mondo.

Il futuro del design sarà caratterizzato dall’unione tra estetica e tempismo perfetto. In questo modo, i designer del domani potranno creare prodotti e ambienti che non siano semplicemente esteticamente gradevoli, ma anche funzionali, essenziali e versatili.

Insomma, ci troviamo in un nuovo inizio nel mondo del design, così come delle altre professioni, caratterizzato da una presenza sempre più costante del mondo online, senza però rifiutare la componente di lavoro in presenza.

Come diventare un designer del domani?

Se vuoi entrare oggi nel settore del design, devi essere in possesso di alcune importanti competenze.

Prima di tutto devi avere la capacità di rinnovarti, costantemente. Viviamo in un’epoca dove tutto diventa obsoleto in pochissimo tempo e, quindi, la capacità di reinventarsi costantemente qualcosa di nuovo è essenziale.

Allo stesso modo, la conoscenza delle tecnologie informatiche è imprescindibile per iniziare a lavorare nel mondo del design (e, in realtà, per lavorare in generale).

Vuoi iniziare a lavorare come designer libero professionista? Allora ti consigliamo di rivolgerti ad un consulente fiscale per poter parlare del tuo futuro.

Ad esempio, Fiscozen ti offre una consulenza gratuita e senza impegno con un esperto fiscale, che ti dirà come aprire la tua Partita IVA e come fare per gestirla al meglio.

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.