lampada Arco

Razionalità ed eleganza: la lampada Arco

Ispirata dai prodotti di uso quotidiano, la lampada da terra Arco fu concepita come versione per interni dello standard usato per l’illuminazione stradale (il classico lampione).

lampada da terra Arco

Ideata dai fratelli Achille e Pier Giacomo Castiglione nel 1962, la lampada Arco è costituita da un braccio ricurvo fissato ad una base rettangolare in marmo bianco di Carrara.
Al bracco telescopico regolabile è fissato il paralume, che resta ad una distanza di oltre due metri dalla base, spazio sotto al quale si possono sistemare comodamente tavolo e sedie.

Il braccio in acciaio rifinito satinato e il paralume orientabile in alluminio, verniciato bianco internamente e cromato all’esterno, pesano complessivamente più’ di quarantacinque chilogrammi.
lampada da terra Arco disegni tecnici

Per facilitare lo spostamento della lampada, i designer previdero un foro nella base in marmo, in modo tale da potervi passare un manico di scopa, che potesse essere afferrato da due persone e permettere di alzare e spostare la lampada.
Blocco di marmo Carrara lampada ARCO di FLOS

L’effetto complessivo risulta razionale e piacevole, nonché caratteristico dello stile dei fratelli Castiglioni, sempre attenti alla forma di base degli oggetti di uso comune, oltre a caratterizzare il loro design con note di umorismo.

La lampada Arco, prodotta da Flos, fu un successo proprio per la sua caratteristica di adattabilità, ed è diventata uno degli oggetti di design più’ ammirati del periodo del Dopoguerra.
Diventata oggetto cult, è spesso presente in scenografie cinematografiche, programmi televisivi e riviste di lifestyle; una delle più’ famose apparizioni della lampada Arco è probabilmente quella nel film dell’agente 007 “Una cascata di diamanti” del 1971.

agente 007 una cascata di diamanti

Arch. Elena Valori

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.