barriere architettoniche

Esame di Stato per Architetti: SUPERAMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE (parte 2)

Esame di Stato: Normativa sul superamento delle barriere architettoniche

Un tema importante riguarda il superamento delle barriere architettoniche. Vediamo di seguito come comportarci durante la prova grafica dell’Esame di Stato per progettare edifici che sia rispondenti alla normativa vigente in materia di accessibilità.

L.13/’89 – D.M. 236/’89—> per ambiente privato

D.P.R. 503/96—> per ambiente pubblico

Per la Regione Toscana vedere la L. 41/r

RAMPE e DISLIVELLI

Percorso unico (passaggio di una sola persona) = larghezza rampa 90cm, lunghezza pianerottolo di partenza e arrivo 150cm. Massima lunghezza rampa 10m, pendenza dal 5% all’8%. Il parapetto deve essere alto 1m e qualora non sia piano deve essere previsto un cordolo di 10cm nella parte bassa.

Percorso doppio (passaggio di due persone) = larghezza rampa 150cm, lunghezza pianerottolo di partenza e arrivo 150cm. Massima lunghezza rampa 10m, pendenza dal 5% all’8%. Il parapetto deve essere alto 1m e qualora non sia piano deve essere previsto un cordolo di 10cm nella parte bassa.

DISLIVELLI (H)

Se H<3,20m —>Rampa

Se H>3,20m —>Servoscala

Se H>4,00m —>Ascensore

CARATTERISTICHE DEI POSTI AUTO

Nelle aree di parcheggio/autorimesse, devono essere previsti posti auto riservati a persone con ridotta o impedita capacità motoria, nella misura di

1 posto auto per diversamente abile ogni 50 frazione di 50

(es.80 posti auto = 78 + 2 riservati)

Il posto auto per diversamente abile misura 3,50m x 5,00m.

N.B. Le regole descritte devono essere parte integrante della progettazione. L’accessibilità per persone con ridotta o impedita capacità motoria è necessaria per garantire a tutti il pieno svolgimento delle attività.

N.B. Queste prime regole, già pienamente messe in atto nei precedenti esercizi, ci serviranno ora ancora di più per affrontare lacasa in linea e, successivamente, la biblioteca ed il museo.

Arch. Maria Giulia Petrai

 

 

 

 

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.