Esame di Stato per Architetti, sezione A – Quando, Come e Dove iscriversi

L’Esame di Stato in Architettura 2019 si è tenuto nel mese di giugno per quanto riguarda la prima sessione e si terrà nel mese di novembre per la seconda sessione .

I candidati agli esami di Stato esame di stato per architetti dovranno presentare la domanda di ammissione alla seconda  sessione entro e non oltre il 18 ottobre 2019, presso la segreteria dell’università o istituto di istruzione universitaria dove  intendono sostenere gli esami. Chi ha chiesto di partecipare alla prima sessione e non ha potuto presentarsi  alle prove può sostenere l’esame alla seconda sessione presentando una nuova domanda, sempre entro il 18 ottobre 2019.

Esame Stato Architettura 2019: le sedi

Di seguito vi indichiamo le sedi in cui sarà possibile sostenere l’esame di abilitazione all’esercizio della professione di Architetto, Pianificatore, Paesaggista, Conservatore, Architetto Iunior e Pianificatore Iunior nel 2019. E’ possibille richiedere l’ammissione all’esame di stato in una sola delle sedi elencate:

Bari (Politecnico)

Matera (Università della Basilicata)

Cagliari

Camerino

Catania

Cesena (Università di Bologna)

Ferrara

Firenze

Genova

Milano (Politecnico)

Napoli (Università Federico II e Università della Campania – L. Vanvitelli)

Palermo

Parma

Perugia

Pescara (Università G. D’Annunzio)

Roma (La Sapienza)

Reggio Calabria

Salerno

Sassari

Torino (Politecnico)

Trieste

Venezia (IUAV)

Sui siti web delle vostre Facoltà universitarie, troverete la data entro la quale dovrete effettuare l’iscrizione per poter sostenere l’ Esame di Stato. La legge, ad oggi, non vieta di sostenere le prove in sedi diverse da quella in cui è stata conseguita la laurea, dunque una persona laureata a Firenze, può tranquillamente sostenere l’ esame a Milano, Roma, Siracusa…Vi consigliamo di controllare periodicamente i siti internet della sede scelta, in modo da non incorrere in ritardi nelle iscrizioni.

esame di stato architetti

esame di stato architetti

Esame di Stato per Architetti: consigli utili

Per l’iscrizione è necessario compilare il documento “Domanda Ammissione all’Esame di Stato” e versare due bollettini i cui relativi c/c sono scritti proprio sulla domanda da compilare. I suddetti documenti dovranno essere consegnati alla segreteria studenti della propria facoltà entro i termini fissati.

Riassumiamo:

1. Compilare la domanda scaricabile dal sito della Facoltà e consegnarla in Segreteria.

2. Effettuare il versamento dei due bollettini e mantenere copia del versamento da presentare poi alla segreteria al momento dell’iscrizione. I dati relativi ai bollettini li trovate nella domanda da compilare.

3. Consegnare la domanda e i due bollettini alla segreteria.

 

Riportiamo di seguito qualche notizia utile su alcune sedi d’esame

FIRENZE: www.arch.unifi.it, contributo € 185,04 + tassa € 49,58

GENOVA: www.arch.unige.it, contributo € 250,00 + tassa € 49,48

PESCARA: www.unipr.it, contributo € 250,00 + tassa € 49,48

VENEZIA: www.iuav.it, contributo € 200,00 + tassa € 49,48

 

n.b—-In allegato a questo articolo troverete un esempio di “Domanda Ammissione all’Esame di Stato” ed un esempio dei due bollettini.

Nel prossimi articoli approfondiremo gli argomenti da studiare, i libri consigliati e le modalità di svolgimento delle prove (quante e su cosa vertono).

 

Arch. Maria Giulia Petrai

 

 

Pin It
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.