esame di stato per architetto

Esame di Stato per Architetto – Prova Grafica, CASE A SCHIERA

Esame di stato per Architetto, una delle prove più importanti a cui è sottoposto un architetto una volta conclusi gli studi. Per quando riguarda l’anno 2020 corrente, sono state apportate importanti modifiche di cui abbiamo parlato nell’articolo Guida Esame di Stato Architettura. In una visione più generale però, tradizionalmente l’esame di stato per architetto viene suddiviso in due sezioni: sezione A e sezione B.

esame di stato per architetto

Nello specifico, la suddivisione funzione così:

  • sezione A: possono accedere a questa sezione e quindi fare l’esame di stato nella sezione A i candidati in possesso di laurea magistrale (o specialistica) o con ciclo unico nella classe 4/S – Architettura e Ingegneria edile, o corso di laurea corrispondente alla direttiva 85/384/CEE;
  • sezione B: all’esame di stato per la sezione B si accede con la laurea di primo livello nella classi n. 4- scienze dell’architettura e dell’ingegneria civile e n.8 – Ingegneria civile e ambientale.

In questo articolo, parleremo della prova grafica della Sezione A dell’Esame di Stato di Architettura, nello specifico di come si organizza un compito di realizzazione di case a schiera.

Esame di Stato per Architetto: Prova grafica

La prova grafica è uno dei grandi scogli da superare, che spaventa molti dei futuri architetti che si trovano ad affrontarla. In generale, la commissione d’esame, di solito, propone dalle due alle quattro tracce d’esame. Leggete con cura e attenzione quale si addice di più al vostro caso e alle vostre potenzialità. Una volta scelta quale traccia svolgere, la prova grafica consiste nel disegnare il vostro progetto sul foglio da disegno nel tempo richiesto. Le tracce proposte, di solito, possono vertere sulla progettazione da zero, sul recupero ma anche proporre un tema urbanistico. Fin da subito, è molto importante leggere bene le varie tracce e scegliere quella che ci sembra più adatta ad essere svolta nelle 8 ore.

architetto

Esame di Stato per Architetto, Tipologia Prova Grafica

In questo articolo, nello specifico, cercheremo di affrontare una delle tipologie di prova grafica che i futuri architetti si potrebbero trovare ad affrontare. Di conseguenza, qui vediamo come affrontare la prova grafica dell’Esame di Stato per Architetto sezione A, progettando una casa a schiera. Come abbiamo detto, la traccia deve essere letta con molta attenzione perché potrebbe essere richiesto un progetto a partire da zero piuttosto che un recupero di un progetto già avviato. Ora, insieme, vedremo tutti quelli che sono i punti da considerare con attenzione.

Richieste e Dati di Progetto

Una delle tracce potrebbe essere proprio questa: progettare una unità abitativa di 6 case a schiera, in un lotto di dimensioni  60m x 30m. La superficie netta delle unità abitative (per 4/5 persone) dovrà essere ≤ 130mq, l’altezza della gronda ≤ 7,50mq. Il contesto è a scelta del candidato.

Vi verrà chiesto di definire gli obiettivi di progetto, disegnare planimetria 1:200, piante arredate, sezioni e prospetti 1:100 e particolari costruttivi in scala adeguata (significa che va bene sia in scala 1:10 che 1:20). Questo potrebbe essere uno degli esempi tipici di traccia richiesta alla prova grafica dell’Esame di Stato per diventare architetto, vediamo ora come procedere.

Considerazioni Progettuali

Dobbiamo naturalmente avere un’idea chiara in mente, poichè questo ci aiuterà a proseguire nel compito al meglio. Ricordiamo che, uno degli obiettivi dell’Esame di Stato, è proprio quello di valutare anche questa abilità. Vediamo quali sono le considerazioni progettuali da fare:

  1. Scegliere il contesto: ad esempio, località di mare in Toscana e terreno pianeggiante.
  2. Orientamento della stecca delle schiere: lati corti sull’asse nord-sud, lati finestrati sui fronti est e ovest. In questo modo, garantirete luce sui fronti principali ed eviterete di esporre a nord gli ambienti.

Normativa di Riferimento

D.M. 1444/1968 STANDARD RESIDENZIALI

RESIDENZIALI—> 100mc per ogni abitante (80mc per le residenze e 20mc per i servizi della residenza). Ossia 30mq per ogni abitante (25mq per le residenze e 5mq per i servizi della residenza). Ricordate che 25mq x 3,20m= 80mc e che 5mq x 4,00m= 20mc (3,20m e 4,00 sono altezze virtuali, da usare esclusivamente nei calcoli, 3,20m per le residenze e 4,00m per i servizi delle residenze).

D.lgs 285/’92 NUOVO CODICE DELLA STRADA

Consideriamo L la larghezza della strada e D la distanza dell’edificio dalla strada.

  • se L>15m, allora D=10m
  • se 7m<L<15m, allora D=7,5m
  • se L<7m, allora D=5m

L.13/’89, dpr 503/’96 NORME SUPERAMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE

In questo caso, data la richiesta dell’esame di stato per una casa a schiera, dovrete rispondere al requisito di visitabilità e adattabilità. Ognuno di questi punti deve essere considerato, per dimostrare alla commissione di essere a conoscenza di tutte le norme.

L.122/’89 LEGGE TOGNOLI, PARCHEGGI

1mq di parcheggio ogni 10mc di costruito

D.M. 5Luglio 1975

  • Altezze

altezza minima locali di abitazione = 2,70m

altezza minima bagni-corridoi-ripostigli =  2,40m

  • Dimensioni

Cucina abitabile ≥8mq

Cucina non abitabile <8mq

Soggiorno ≥14mq

Camera Matrimoniale ≥14mq

Camera Singola ≥9mq

Bagno ≥4mq

Stanza Pluriuso ≥9mq

  • Rapporto Aero-illuminante

I locali di abitazione devono avere la Superficie Finestrata >1/8 della Superficie Calpestabile.

architetturaCalcoli Progettuali

Nel caso di un nucleo familiare di 5 persone (2 genitori e 3 figli):

  • 80mc x 5 persone = 400mc Volume di una casa a schiera
  • 400mc /2piani = 200mc per piano
  • 5persone x 25mq = 125mq totale due piani
  • 125mq / 2piani = 62,5mq per piano

Ossia una casa a schiera di dimensioni 10m x 62,5m, sviluppata su due piani fuori terra più uno interrato ( non computabile nella volumetria). Tognoli: 400mc x 1mq/10mc = 40mq di posti auto (1 interrato e 1 esterno).

Disegno Prova Grafica Sezione A: Case a Schiera

A questo punto, siete pronti per iniziare a disegnare il vostro progetto. Ecco i passaggi successivi da seguire in Esame di Stato:

  • Quotare piante, sezioni e prospetti.
  • Indicare in pianta le sezioni (è buona norma sezionare il vano scala).
  • Fare schemi sulla distribuzione interna in relazione alla radiazione solare.
  • Se prevedete un piano interrato, realizzare uno scannafosso di larghezza pari a 1m che circondi l’edificio.
  • In questo caso, il testo non richiede uno specifico particolare costruttivo, quindi disegnate quello che ricordate meglio, quotandolo e descrivendo le parti che lo compongono.
  • Il testo non richiede prospettive o viste assonometriche, pertanto disegnatele soltanto se ne avete il tempo. Il consiglio è sempre quello di svolgere tutte le richieste dell’esercizio.

Vi alleghiamo la tavola già disegnata. Sulla nostra pagina Facebook, potete trovare la galleria delle immagini.

Esame di Stato Architettura casa a schiera
Esame di Stato Architettura, Casa a Schiera

Arch. Maria Giulia Petrai

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

13 risposte

    1. Grazie! I prossimi articoli saranno sul superamento delle barriere architettoniche e sulle case in linea. Poi faremo una breve pausa dalla prova grafica e vi mostreremo esempi della prima prova scritta, ossia la relazione sul progetto (inclusa nel primo test di 8 ore). Successivamente, su richiesta di uno dei nostri lettori, vi mostreremo un esempio sulla seconda prova scritta (il tema). Per richieste su particolari temi non esitare a contattarci!
      TotalDesign

    1. Vai sulla nostra pagina fb, scorri indietro negli articoli più vecchi e troverai quello sulle case a schiera, oppure clicca su foto—>album—>e troverai le immagini relative alla tavola sulle case a schiera

  1. Ciao a tutti, sto preparando il mio esame di stato e queste informazioni sono davvero utili. Mi sono però arenato su un concetto, per la Legge Tognoli abbiamo necessità di 40mq di posto auto per ogni singola abitazione, nei calcoli leggo che sono messi a disposizione 2 posti auto 1 interrato ed 1 esterno, ma un posto auto da manuale occupa una superficie di 12,5mq moltiplicato per 2 posti auto fa 25mq non 40mq. Sto sbagliando qualcosa io?

  2. Calcoli Progettuali

    “…Ossia casa a schiera di dimensioni 10m x 62,5m sviluppata su due piani fuori terra più uno interrato ( non computabile nella volumetria).”

    SBAGLIO O QUEL 62,5m IN REALTA’ DOVREBBE ESSERE 6,25m ?

    complimenti per i testi sono veramente utili
    Grazie

  3. Ciao, grazie infinite dell’aiuto che ci date, preziosissimo. Però le tavole purtroppo sono illegibili se zoomate per leggere qualcosa. Potete fare qualcosa? grazie

  4. Non capisco bene dalla tavola, ma la rampa che va al seminterrato è 3,5 + 12 +3,5? Perchè se così fosse le schiere non si posizionerebbero a solo 1 metro dal confine superiore?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.