Esame di Stato Architetto recupero edilizio

Esame di Stato per Architetto – Prova Grafica: Tema di Recupero Edilizio

Esame di Stato per Architetto, uno degli scogli più significativi all’inizio della carriera degli architetti. Come avviene per tutte le professioni regolamentate, per l’abilitazione all’esercizio della professione di Architetto è indispensabile l’Esame di Stato. Questo passaggio permette di potersi iscrivere all’Ordine professionale di riferimento ed esercitare dunque la professione. Dunque ogni architetto, per potersi iscrivere all’albo, deve sostenere un Esame di Stato.

esame di stato per architetto

Come abbiamo già ampiamente detto nella nostra Guida Esame di Stato Architettura, sul sito del Miur è stato pubblicato, qualche giorno, fa il Decreto Ministeriale n.57 del 29 aprile 2020. Per la prima sessione dell’anno 2020, l’esame di Stato consiste in un’unica prova orale a distanza. La prova dovrà focalizzarsi su tutte le materie previste dalle specifiche normative di riferimento. La data è quella del 3 Maggio 2020. Non solo, dovrà assicurare l’acquisizione delle competenze, nozioni e abilità richieste dalle normative riguardanti ogni singolo profilo professionale.

Esame di Stato per Architetto: Prova Pratica

La prova pratica è una delle prime prove che devono affrontare i futuri architetti in Esame di Stato, con alcune piccole differenze tra sezione A e sezione B. Le differenze:

  • sezione A: possono accedere a questa sezione e quindi fare l’esame di stato nella sezione A i candidati in possesso di laurea magistrale (o specialistica) o con ciclo unico nella classe 4/S – Architettura e Ingegneria edile, o corso di laurea corrispondente alla direttiva 85/384/CEE;
  • sezione B: all’esame di stato per la sezione B si accede con la laurea di primo livello nella classi n. 4- scienze dell’architettura e dell’ingegneria civile e n.8 – Ingegneria civile e ambientale.

Qui, nello specifico, trattiamo il tema del recupero edilizio per la sezione A.

Tipologia: Recupero Edilizio

Oggi vi proponiamo lo svolgimento della traccia proposta durante la prima sessione del 2015 dell’Esame di Stato per Architetto – sezione A – presso la sede di Firenze

Nonostante la traccia non sia delle più recenti, vi ricordiamo che presso la sede di Firenze il tema di recupero edilizio è molto frequente.

prova grafica architettura

Traccia

“Il candidato deve proporre un progetto di recupero di un annesso rurale, situato nella campagna toscana, rappresentato negli elaborati allegati. Il progetto dovrà prevedere la realizzazione di una unità abitativa monofamiliare.

I volumi in mattoni potranno essere demoliti e ricostruiti anche con diversa sagoma. Il volume in pietra dovrà essere mantenuto e ristrutturato. Il volume totale non potrà essere ampliato. L’altezza massima è di ml 7,50.

Elaborati richiesti

  • Pianta in scala 1:100;
  • Prospetti in scala 1:100;
  • 1 sezione longitudinale in scala 1:100;
  • 2 sezioni trasversali in scala 1:100;
  • 2 particolari costruttivi di cui uno riferito alla copertura lignea.

Esame di Stato: Svolgimento

In questo caso, è stato deciso di intervenire in un modo semplice, lasciando invariata la geometria esterna dell’immobile, evitando di demolire e ricostruire i volumi in mattoni. Per quanto riguarda il volume di altezza inferiore, lo si è recuperato come spazio ripostiglio, mentre nella zona con maggiore altezza è stata prevista la zona notte della nuova unità abitativa.

Per i dettagli costruttivi, si è realizzato il dettaglio della copertura lignea, come da richiesta, e lo schema del sistema di vespaio areato tradizionale.

Come sempre, queste sono scelte soggettive, utili per darvi un’idea su come risolvere la traccia. La tavola allegata è stata realizzata a china, ma potrà anche essere colorata e arricchita di ulteriori dettagli.

Esame di Stato Architetto recupero edilizio

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.