L’utilizzo del Granito nell’arredamento in cucina

Il granito è una tipologia di pietra che merita davvero la nostra attenzione, perché è un materiale ideale per la sua durata, indipendentemente da cosa lo si usa. È una roccia che invecchia meglio del marmo, perché il granito non perde lucentezza o poco, anche se viene utilizzato come pavimento nonostante il traffico intenso degli ambienti.

Il granito può conferire uno stile molto classico a un arredamento così come può coordinarsi con un’atmosfera più contemporanea in cucina. Questa pietra composta da venature e motivi irregolari crea dinamismo su una superficie piana. L’acquisto del granito offre un buon rapporto qualità-prezzo proprio grazie alla sua resa anti usura nel tempo. La sua estrazione può avere diverse origini, questo inciderà necessariamente sul costo del prodotto.

Il granito può dare uno stile molto classico a un arredamento o esaltare il design in un ambiente moderno

Di solito troviamo il granito in una finitura lucida ma è anche offerto in una finitura opaca. Il granito opaco è simile al cemento e può adattarsi magnificamente all’arredamento più contemporaneo. Un sigillante viene applicato in anticipo sulla superficie, indipendentemente dalla finitura e dall’uso.

Il pavimento in granito è un gran classico in cucina, costituito da piastrelle per lo più 30 cm x 30 cm. Generalmente, questo tipo di piastrella è lucida e molto resistente. L’applicazione di una piastrella o di una lastra di granito al muro invece consente di rivestire un caminetto in modo sicuro (non combustibile) che può abbinare stili diversi. È un prodotto che ha il vantaggio di invecchiare bene.

Negli ultimi anni il granito è stato utilizzato meno per il design dei mobili. I piani o tavoli in granito che erano molto popolari durante gli anni ’70 e ’80 hanno subito una tendenza a scomparire negli anni ’90 e primi 2000. Ad oggi invece si sta verificando una nuova inversione di tendenza.  Il granito è molto richiesto per le superfici del controsoffitto della cucina o del bagno. Usiamo il granito per coprire la superficie della parete dal piano di lavoro agli armadi. Lo spessore del bancone può variare a seconda del budget che si ha a disposizione.

I lavelli da cucina realizzati su misura, interamente in granito, possono essere tagliati e installati direttamente sulla superficie del piano di lavoro. Questo permette quindi di installare un lavello della misura desiderata senza rinunciare all’aspetto estetico.

Design di arredamento in granito in cucina: alcuni esempi particolarmente vincenti

Il gioco dei contrasti funziona generalmente abbastanza bene nel design dell’arredamento di una cucina in granito. La scelta dei mobili in legno nero è il contrappeso ideale per il piano di lavoro in granito. Il palcoscenico è completato da cassettiere e armadi di diverse dimensioni che consentono una perfetta organizzazione del soggiorno. La campana decorativa di design per l’illuminazione dell’ambiente o la mensola a giorno sono gli elementi che danno personalità alla stanza.

Non dovrebbe essere sempre il piano di lavoro in granito a catturare l’attenzione in cucina o addirittura a rendere unico il suo design. Allestendo ad esempio una striscia di piastrelle granitiche in tutto il soggiorno, lo rende uno spazio ricco di fascino. Il legno è ancora una volta il materiale di scelta per i mobili, che è completato da un’isola della cucina che ha anche un piano di lavoro in granito che richiama per colori e finiture la striscia decorativa.

Oltre alla resistenza e alla durata dei piani di lavoro in granito, questo materiale offre un’altra singolarità. Si può trovare in diverse tonalità. Se si hanno mobili in un colore legno chiaro, si possono abbinare a un piano di lavoro color sabbia.

L’opzione opposta invece è quella di scegliere una gamma di colori scuri per i mobili in legno della cucina, i quali si combinano perfettamente con il piano in granito grigio e l’isola centrale che completa il design.

La cucina è uno spazio di creazione, uno spazio pieno di vitalità e questo a volte si traduce in progetti che puntano sul colore per la decorazione. Il rosso delle basi, su cui poggia il piano in granito, è un buon esempio di ciò. La forza dell’epicentro del soggiorno è completata dalla presenza dello stesso colore in alcuni mobili, principalmente in legno scuro.

Infine nessuno dimentica che la cucina è un ambiente della casa dove la pulizia deve essere costante. Le cucine bianche sono una buona opzione per garantire, fin dall’inizio, quel senso di ordine e igiene che dovrebbe regnare lì. Tuttavia, è importante inserire un elemento che rompa l’egemonia dell’assenza di colore, come in questo caso con il muro arancione, i dettagli in acciaio della campana o il piano in granito scuro dell’isola.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.