Come scegliere i faretti da incasso

Utilizzati ormai da vari decenni, i faretti continuano ad essere particolarmente apprezzati e usati in varie soluzioni di arredo. Mostrano infatti vari vantaggi, tra cui il poco ingombro e la possibilità di essere installati praticamente ovunque, ad esempio in varie zone di una stanza o anche come segna passo lungo un corridoio particolarmente buio.

Scegliere i faretti per l’arredo

Le possibilità di scelta per i faretti oggi sono molteplici, a partire dai più classici faretti da incasso a scomparsa, che creano punti luce nei quali la lampada vera e propria è praticamente invisibile, fino a quelli più decorativi, da collegare ad una barra di sostegno. Si possono trovare alcune ispirazioni anche online, dove sono disponibili indicazioni e descrizioni di modelli di faretto di ogni genere brand, comprensivi di fotografia. La scelta ovviamente dipende dalla soluzioni di arredo che si vuole creare. I faretti ad incasso si possono utilizzare esclusivamente nelle situazioni in cui è disponibile una controsoffittatura o una parete in cartongesso, che ospiterà l’intera lampada. Nel caso invece dei modelli da collegare a delle barre di sostegno, si possono sfruttare in qualsiasi ambiente, al posto di un comune lampadario o di una applique.

faretti da incasso

faretti da incasso

I vantaggi dei faretti

Come abbiamo visto, i modelli da incasso offrono il vantaggio di non mostrare il corpo della lampada, che viene nascosto nella parete. Nel caso dei faretti con bracci sono particolarmente comodi in ambienti molto grandi, o in zone della casa che necessitano di essere illuminate da più punti, senza però la possibilità di installare numerose lampade all’interno dell’ambiente. Sfruttando i bracci orientabili infatti è possibile dirigere il punto luce nella direzione che si preferisce, illuminando così un tavolo da pranzo, una zona lettura o anche il soffitto, per ottenere una luce più soffusa e delicata. Anche per quanto riguarda i modelli da incasso è bene considerare che il catalogo disponibile presso le aziende specializzate in questo tipo di prodotto è molto ampio, e comprende anche prodotti orientabili, o particolarmente decorativi. Ci sono infatti faretti di questo genere con bordi in alluminio o colorati e anche muniti di una struttura di sostegno che consente di installarli anche ove non sia disponibile una controsoffittatura.

 

faretti da incasso

faretti da incasso

Installare i faretti

Come abbiamo visto i faretti da incasso si installano “annegando” il corpo del faretto all’interno di una controparete o di una controsoffittatura in cartongesso. A tale scopo sarà necessario aprire un foro nel cartongesso, delle dimensioni corrette all’installazione del faretto. La confezione del modello prescelto mostra in genere le corrette dimensioni del varco entro cui inserire la lampada, che va poi cablata nascondendo tutta la cavetteria all’interno della controsoffittatura. Per quanto riguarda i faretti a bracci invece si installano collegandoli alla rete elettrica, quindi nella posizione in cui vi è un accesso a tale rete. Solitamente si posizionano al posto di un lampadario precedentemente presente nella stanza, dove quindi sono già presenti i cavi necessari al collegamento. Il metodo di fissaggio del sostegno del faretto dipende dal modello scelto. Per quanto riguarda i modelli di faretti a Led offrono il vantaggio di creare una luce più piacevole, in alcuni casi dimmerabile, e di non produrre calore.

Pin It
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.