Smart Home: come rendere la propria casa intelligente

Al giorno d’oggi si sente parlare sempre più spesso di “Smart Home“: una casa intelligente che sfrutta un impianto integrato domotico per migliorare il comfort, la sicurezza e i consumi. Una Smart Home permette di monitorare il suo stato o di effettuare alcune operazioni anche quando siamo fuori casa.

Ma come fare? Ci faremo aiutare da Selectra, che ha creato una guida per spiegare in semplici mosse come rendere la vostra casa smart.

Creare la rete Wi-Fi

Il primo passo è sicuramente la creazione della rete WI-FI. Sarà fondamentale avere una connessione stabile. Sul sito di Selectra potete trovare un vero e proprio Speed Test gratuito, per verificare la velocità della tua connessione e anche un comparatore di tariffe per ADSL se la vostra connessione non vi soddisfa.

Il primo problema che potreste affrontare è quello di una connessione non univoca in tutta la casa; attraverso dei ripetitori potrete avere una connessione ugualmente veloce in tutte le zone della casa, e coprire fino a 300 mq di superficie.

Installare l’illuminazione

Una volta creata la rete Wi-Fi si passa all’installazione delle prime periferiche smart che daranno vita alla nostra casa intelligente. Per quanto riguarda l’illuminazione, sicuramente installare lampadine a LED garantirà un notevole risparmio energetico e in bolletta. Investire in efficienza energetica è un ottimo modo per risparmiare sull’energia e ridurre i consumi. Anche se lampadine LED costano di più al momento dell’acquisto, sono in realtà fonte di energia a basso consumo energetico e durano più a lungo delle lampadine tradizionali. Sicuramente il costo iniziale sarà maggiore (una lampadina normale costa intorno ai 4€, la lampadina a LED 20€), ma nel corso del tempo si potrà ammortizzare la spesa: in 6 anni basterà una sola lampadina LED; ci vorranno invece circa 6 lampadine normali (24€) in 6 anni.

Pertanto il risparmio nei 6 anni è di 4€ solo per il costo della lampadina. Inoltre per una lampadina LED per 50.000 ore di illuminazione serviranno 500 Kw. per una lampadina normale ne serviranno 1.150 Kw. In consumi equivalgono ad una spesa rispettivamente di 100€ e 230€. Perciò il risparmio complessivo in 5 anni è di circa 135 €.

Rendere smart tutti i dispositivi

Il passo successivo è quello di rendere Smart, anche tutti quei dispositivi che abbiamo già in casa. Per farlo l’ideale sarebbe avere una presa intelligente da collegare alla rete Wi-Fi, che ci permetta di gestire da smartphone tutto quello che andremo a collegare.

Ci sono una miriade di dispositivi da poter rendere smart:

  • Termostati capaci di regolare autonomamente la temperatura ai rilevatori antifumo
  • Sensori di movimento
  • Strumenti di televigilanza e videosorveglianza
  • Serrature
  • Robot aspirapolvere
  • Smart tv
  • Tablet
  • Sistemi per la qualità dell’aria
  • Elettrodomestici
  • Gestione ingressi
  • Window control: finestre con controllo a distanza
  • Le prese intelligenti per il monitoraggio dei consumi
  • Smart mirror: uno specchio smart che permette di aggiungere alla propria immagine riflessa dei contenuti tipici dei nostri smartphone e computer.

Attraverso dei telecomandi universali per il controllo si potranno controllare tutti questi dispositivi.

Controllare la Smart Home con i comandi vocali 

Oggi i dispositivi che possono essere controllati vocalmente sono veramente tantissimi e il numero è destinato a crescere.  Questi dispositivi facilitano la nostra vita, consentendoci di automatizzare molte delle azioni più ripetitive tra le mura domestiche, risparmiandoci tempo. Le lampadine, i termostati, i televisori, gli stessi smart speaker, elettrodomestici in genere, le prese della corrente, i campanelli di casa e molto altro ancora.

Pin It
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.