purificatore d'aria Dyson

Purificatore d’aria: Come sceglierlo? Fumo, Dyson, Philips e Prezzi

Il purificatore d’aria, chiamato anche depuratore d’aria, è un dispositivo che si sta diffondendo sempre di più. Si sente sempre più spesso parlare di diffusioni di allergie. Complici la scarsa ventilazione all’interno della casa, complice il crescente tasso di inquinamento, complici anche i detergenti usati per pulire la casa e senz’altro anche il fumo, il risultato è che l’aria che respiriamo in casa è addirittura 5 volte più inquinata rispetto all’esterno. Per questo di pari passi si sta diffondendo anche il purificatore d’aria. Vediamo di cosa si tratta.

Il purificatore d’aria è un dispositivo che, all’apparenza, ricorda i condizionatori portatili e che aiuta a mantenere l’aria pulita all’interno di un ambiente. La funzione del purificatore d’aria è quella di rimuovere le impurità come le particelle di polvere, il polline, il fumo e tutte le altre sostanze irritanti che possono concentrarsi tra le mura domestiche. I purificatori d’aria sono utili per:

  • spore di muffe
  • allergeni
  • polline
  • odori
  • particelle fini
  • polveri sottili
  • batteri e virus
  • composti organici volatili totali (TVOC)UFP
  • particelle ultrasottili
  • forfora degli animali domestici
  • polvere
  • umidità

purificatore d'aria Dyson

 

Purificatore d’aria: Come sceglierlo?

In commercio si trovano tanti e diversi modelli di purificatori d’aria, la loro efficacia si basa sul valore del CADR (Clean Air Delivery Rate in metri cubi al secondo). Il CADR misura il tasso di erogazione di aria pulita: il flusso d’aria massimo (quanta aria pulita viene erogata) moltiplicato per la sua efficienza (quanta aria riesce a catturare). Maggiore è il valore del CADR maggiore è l’efficienza del purificatore d’aria. I parametri che devono essere considerati nella scelta del purificatore d’aria sono:

  • le dimensioni della camera a cui si adattano. (per una purificazione dell’aria più efficace sarebbe meglio utilizzare i purificatori in ambienti leggermente più piccoli delle dimensioni massime indicate)
  • il modello
  • il tipo di filtro in dotazione

Purificatore d’aria: fumo

I purificatori d’aria, chiamati anche depuratori d’aria, risultano efficaci nel rimuovere le polveri sottili dovute al traffico e all’inquinamento atmosferico. In misura minore aiutano anche a debellare gli inquinanti tipici degli ambienti chiusi come i composti organici volatili tra cui sostanze chimiche anche potenzialmente cancerogene (vedi benzene e formaldeide). Si tratta di sostanze che vengono rilasciate negli ambienti chiusi in particolare dal fumo di sigaretta, dalle vernici di mobili e pareti, dai detersivi usati nelle pulizie, dai tessili d’arredamento e dai profumatori per ambiente. Quindi si può affermare che il purificatore d’aria è utile negli ambienti dove si fuma soprattutto per l’abbattimento degli odori (anche se è quasi un paradosso fumare in un ambiente chiuso e poi affidarsi ad un purificatore d’aria per contrastare gli effetti nocivi del fumo di sigaretta): l’abbattimento dei cattivi odori, compreso il fumo, è garantito dal filtro con carboni attivi.

È importante precisare che non è stato dimostrato in alcun modo che i depuratori siano in grado di migliorare la salute delle persone, né di prevenire le malattie respiratorie. Tuttavia chi soffre già di disturbi, in particolare chi è allergico ai cosiddetti inalanti (pollini, acari della polvere, muffe e così via), e che presenta sintomi che peggiorano all’interno dell’abitazione, trarrà sicuramente giovamento dall’impiego dei purificatori d’aria in particolare durante il periodo di fioritura delle piante quando c’è una maggiore presenza di i pollini nell’aria. Seppur non ci sono ancora dati definitivi sembra i purificatori d’aria riducano leggermente i sintomi della rinite allergica.

Purificatore d’aria schema di montaggio

Purificatore d’aria Dyson

Il marchio Dyson, noto soprattutto per i suoi aspirapolvere senza filo, ha messo a punto dei purificatori d’aria Dyson definiti “intelligenti”. Il marchio ha pensato ad un’App da installare sullo Smartphone che consente di controllare dell’ambiente a distanza. Il purificatore d’aria comunica i dati direttamente sul cellulare sul quale si può controllare costantemente il livello di qualità dell’aria.

I purificatori Dyson si distinguono per la silenziosità, per il design accattivante, per l’efficienza. Il filtro HEPA dei purificatori d’aria Dyson consente di catturare il 99.95% delle particelle microscopiche presenti nell’aria. L’unico svantaggio di questa tecnologia è che occorre sostituire il filtro ogni 6 mesi. Il filtro ai carboni attivi vanta una funzione anti-odore efficace contro il fumo, esalazioni di vernice o qualsiasi altro odore. Il purificatore d’aria Dyson è tra i più silenziosi sul mercato ha infatti il prestigioso certificato “Quiet Mark” ricevuto dalla “Noise Abatement Society”. È inoltre presente la modalità notturna, ancora più silenziosa.

Purificatore d’aria Philips

Il marchio Philips ha messo a punto dei purificatori d’aria Philips molto affidabili ed efficaci. Nelle caratteristiche tecniche di ciascun dispositivo del marchio sono indicati i metri quadrati (m2) che possono essere coperti dal purificatore. Il marchio propone diversi modelli che differiscono per copertura a livello di m2. Tutti sono accomunati dal sistema di filtri multipli costituito da un pre-filtro e da 2 componenti fondamentali:

Il Filtro HEPA è un filtro fisico che cattura mediamente il 99.7% delle particelle inquinanti presenti nell’aria. In particolare il filtro HEPA Philips cattura il 99.9% di batteri e il 99% dei virus presenti nell’aria. Risulta anche efficace contro l’inquinamento, rimuovendo particelle fino a 20 nanometri di dimensione, addirittura 125 volte più piccole delle PM 2.5 (il particolato fine).

Filtro Carboni Attivi utilissimo per combattere l’odore causato da fumo di sigaretta, esalazioni di detersivi vari, vernice etc ed impiegato anche semplicemente per rinfrescare l’aria. I purificatori d’aria Philips sono molto silenziosi in tutte e 5 le modalità in particolare nella modalità notturna quando il rumore è ridotto a 33 db. I purificatori Philips sono dotati di un LED che monitora l’esatto livello della qualità dell’aria indicando il livello di PM 2.5 (polveri sottili) presenti nell’ambiente. Indipendentemente dal modello, sono indicati per chi soffre di asma, allergie e chi vuole migliorare la respirazione in generale. Utilissimo per rimuovere peli di animali domestici e per combattere le polveri sottili dell’inquinamento esterno, ma anche a chi desidera un purificatore anti-odori (fumo di sigaretta, esalazioni di detergenti etc..).

Altri marchi

In commercio ci sono diversi modelli di purificatori d’aria oltre ai prestigiosi marchi Dyson e Philips, vediamoli.

  • Il purificatore d’aria Honeywell adatto a catturare le particelle microscopiche e allergeni a ridurre gli odori sgradevoli della casa i composti organici volatili e gas. Ha un sensore di qualità dell’ aria con tre colori e presenta 5 livelli di purificazione dell’ aria: silenzioso, germi, generale, allergeni.
  • Il purificatore d’Aria Casa Levoit con Filtro Hepa, che vanta una Filtrazione del 99,97%, ha la luce notturna Regolabile, 100% Senza Ozone&Anione, Efficace per Allergie, Formaldeide, Fumi, Animali Domestici.
  • Bimar è un Purificatore d’Aria Smart con WiFi e App che vanta un’ elevata purificazione. Dotato di Filtro HEPA, ionizzatore, è molto silenzioso. Elimina polvere, allergeni, odori, fumo, acari, batteri, peli animali, polline

Purificatore d’aria: Prezzi

Abbiamo visto i tanti vantaggi dei purificatori d’aria, l’unico punto a “sfavore” è il prezzo: i modelli dei marchi Dyson e Philips, che sono tra i marchi migliori, non sono economici. I prezzi dei purificatori d’aria del marchio Dyson vanno, a seconda del modello, da Euro 349,00 a euro 649,00. I purificatori d’aria Philips hanno prezzi che vanno da Euro 349,99 a circa 450 Euro. Ma si possono trovare offerte vantaggiose per entrambi i marchi. Altri marchi sono venduti a prezzi che variano da 50 Euro a 100 Euro.

Concludendo, il purificatore d’aria sembra destinato ad entrare nelle nostre case per farci respirare aria pulita e sana. Indipendentemente dalla scelta del purificatore d’aria è bene non dimenticare mai di arieggiare gli ambienti e di cambiare l’aria aprendo le finestre: si tratta di una buona abitudine che non va persa.

Vedi anche: condizionatori portatili senza tubo

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.