vasca idromassaggio esterna-min

Vasca idromassaggio da esterno

Se ami concederti attimi di vero relax al termine delle incombenze quotidiane e possiedi uno spazio esterno ampio e funzionale, una vasca idromassaggio potrebbe essere esattamente la soluzione che fa al caso tuo.
Ideale sia in estate sia in inverno, si tratta di un investimento in termini di miglioramento della qualità della vita e della resa estetica della casa, che viene impreziosita da un dispositivo elegante e raffinato se realizzato secondo le tecniche più moderne e una progettazione 2D o 3D di ultima generazione.

Come scegliere una vasca idromassaggio da esterno

In questo articolo vedremo nel dettaglio come scegliere la soluzione migliore per le tue esigenze di budget, spazio e praticità, così da acquistare un prodotto che possa essere soddisfacente non solo nel breve, ma anche nel medio e lungo termine.

Ricorda che una vasca idromassaggio non deve necessariamente essere fissa, ma può essere anche spostata in giardino o sul terrazzo a seconda dell’esposizione e dei cambiamenti climatici.
Sei pronto quindi a immergerti nell’acqua calda e spumeggiante quando fuori i gradi sono pochi e le temperature fredde?

I materiali per la vasca idromassaggio da esterno

Le vasche idromassaggio moderne risentono molto dell’avvento della progettazione 3D e con questa anche la scoperta di materiali sempre più funzionali dal punto di vista della resistenza alle intemperie e della resa estetica.
Nel caso di dispositivi di questo genere, solitamente si tende a utilizzare delle plastiche o leghe molto leggere, che tuttavia assicurano la sopportazione degli urti e delle sollecitazioni al meglio, giocando su una discreta flessibilità e capacità di attutire.

È il caso di un composto come il PMMA, che rimane sottile e molto lucido, la vetroresina o l’ABS, che vengono immaginati in digitale e poi stampati tramite appositi macchinari, seguendo le linee del progetto e la conformazione del giardino e dello spazio preposto.

Dimentica le solite soluzioni standard a blocco, che devono necessariamente adattarsi all’area esterna senza di fatto essere state create ad hoc per occuparla, con un effetto non ottimale dal punto di vista estetico e pratico.
Per quanto concerne invece la parte esterna, che è quella maggiormente soggetta all’erosione del tempo, si utilizza solitamente l’ABS o il legno lamellare, che fornisce anche un effetto molto elegante e raffinato, perfetto per arredare qualsiasi ambiente, sia classico sia moderno.

vasca idromassaggio da esterno
https://www.skargards.com/it/

La forma

La vasca idromassaggio da esterno moderna è stata declinata in diverse forme e dimensioni, mentre originariamente era concepita solo come un quadrato dagli angoli smussati.
Vista la progettazione 3D che viene fatta prima di stampare e costruire l’arredo, è possibile adattarla allo spazio e modificare la sua conformazione a proprio piacimento.

Prima di scegliere la grandezza idonea, quindi, è opportuno chiedersi quante persone dovrà mediamente ospitare e soprattutto dove si posiziona meglio all’interno del giardino.
Solitamente si tende ad optare per un’idea quadrangolare, poiché più armonica visivamente, partendo da 2 per arrivare fino a 8 posti, soprattutto se si tratta di un modello da inserire nel giardino di una struttura ricettiva dove sono presenti più ospiti contemporaneamente.

L’altezza si attesta solitamente sempre attorno agli 85 cm, così che sia possibile sistemarsi comodamente sulla seduta e poter appoggiare la schiena per un relax totale.
Le misure partono invece da un più contenuto 185×125 per arrivare a un maxi 350×230.

Il peso

Nel momento della progettazione della vasca idromassaggio, un importante parametro da valutare dopo le sue dimensioni è certamente il peso.
Questo riguarda non solo il dispositivo vuoto ma soprattutto la vasca piena di acqua, che può gravare notevolmente sulla superficie sottostante se non vengono eseguiti i giusti calcoli.

Per questo motivo, è essenziale trovare il punto giusto per posizionare l’oggetto, altrimenti il rischio è che il terreno possa cedere e la stabilità dell’idromassaggio sia pregiudicata, con l’esigenza di intervenire nuovamente con una nuova installazione.
Tale discorso vale soprattutto per i modelli fuori terra, mentre nel caso dell’interrato si dovrà scavare una buca abbastanza grande da contenere la vasca facendo tutte le valutazioni del caso circa la pendenza e la tenuta del terreno.

Gli allacci

Una vasca idromassaggio ha bisogno di essere posizionata sia in prossimità della rete idrica sia di quella elettrica.
Non è sufficiente infatti provvedere al suo approvvigionamento e ricambio di acqua quando necessario, ma per poter produrre la sua azione all’oggetto serve una presa di corrente.

Pertanto, la scelta della location adatta è condizionata da questo fattore, anche se gli allacci possono essere spostati tramite interventi murari.
Importante è quindi affidarsi a un esperto del settore che, a seguito di un sopralluogo, possa stabilire se il progetto sia fattibile e come renderlo comodo e funzionale senza intervenire in maniera invasiva sulla casa.
Il consumo di acqua ed energia varia a seconda della potenza del motore e del tempo di accensione, gravando più o meno sulla bolletta alla fine del mese.

I getti

Veniamo quindi all’aspetto più divertente e utile della vasca idromassaggio, cioè la sua capacità di rilassare e tonificare il corpo.
In base alla grandezza del modello e alla sua tipologia, è possibile posizionare un numero variabile di getti, dall’intensità e dalla funzione diversa.

Il consiglio è di progettare con cura questo aspetto al momento dell’ideazione del modello, in quanto sarebbe un peccato non poter utilizzare a pieno la vasca per migliorare la qualità della vita tra le mura domestiche.
I getti possono essere di vario genere e si dividono principalmente in 3 diverse tipologie: ad aria, ad acqua oppure agiscono con un insieme dei due elementi, per massimizzare la potenza.

Il suggerimento è di inserire tutte le varianti, in quanto la prima, ad esempio, è più leggera e delicata e si presta a coloro che vogliono rilassarsi senza sollecitare eccessivamente il corpo.
La seconda, invece, ha spesso lo scopo di agire a livello muscolare, sciogliere le piccole contratture e favorire l’eliminazione dell’acido lattico dopo un’intensa giornata di attività.

Il massimo del benessere è dato dall’unione dei due fattori, che agiscono decisamente ma senza essere troppo aggressivi.
Ognuno di questi elementi può essere regolato in termini di velocità ed intensità, così da adattare il relax alle persone che al momento si trovano all’interno della vasca.

I programmi della vasca idromassaggio da esterno

Oltre al numero e alla tipologie dei getti, questi possono essere anche personalizzati e regolati secondo una serie di programmi prestabiliti o manuali.
In questo modo sarà possibile addirittura realizzare degli scenari da ripetere, spingendo solo un tasto per ottenere la perfetta combinazione tra intensità e velocità.

Insieme all’azione dei getti, è necessario poter controllare la temperatura del dispositivo, andando a immettere acqua calda o fredda a seconda della stagione e delle esigenze.
I filtri hanno il compito di pulire e purificare l’interno, mentre un apposito tasto si collega alla rete idrica e permette di sistemare i gradi alzando o abbassando il calore.

Alcuni dei modelli più moderni e funzionali non solo utilizzano un apposito telecomando per regolare tutte queste funzioni, ma si collegano anche alla domotica della casa, con la possibilità di impostare lo scenario migliore ancora prima di tornare a casa e trovare tutto pronto senza doverlo preparare sul posto.

Accessori

Le fasce di prezzo di una vasca idromassaggio sono molto variabili, poiché a pesare notevolmente non sono solo i materiali o la grandezza, ma anche tutti gli accessori che possono essere inseriti.
Tra questi citiamo ad esempio un impianto di luci, talvolta colorate e variabili, così da realizzare un momento di cromoterapia degno di una spa.

Allo stesso tempo, molto apprezzato potrebbe essere lo stereo integrato, che consente di godere di ottima musica direttamente sul posto e solo spingendo un tasto.
Ancora, il bordo della vasca può presentare dei vani utili a riporre bevande e cibo, così da poter assaporare un aperitivo mentre ci si trova a mollo nelle acque calde e spumeggianti.

Immagina il relax di ascoltare le note del tuo cantante preferito mentre l’oggetto si illumina con dei faretti dalle cromie rilassanti, sorseggiando un cocktail o un bicchiere di vino per rendere unico e speciale il momento.

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.