letti montessori

Letti Montessori per Bambini: Tipologie e Marchi

Letti Montessori, cioè lettini che aiutano a promuovere l’autonomia e l’indipendenza del bambino, dopo l’abbandono della culla, secondo i principi del metodo Montessori. Ne avete mai sentito parlare? Un buon lettino Montessori, prima di tutto, deve garantire libertà di movimento. Questo significa che il design deve essere basso, circa 25 cm quindi a filo pavimento, in modo che il bambino possa salire e scendere in sicurezza, anche gattonando.

Non a caso, la pedagogia di Maria Montessori promuove la libertà del bambino da ogni punto di vista. Il piccolo è visto come padrone di sé stesso, anche quando si parla di dormire: la cameretta deve essere studiata a sua immagine e somiglianza. 

letto montessori

Differentemente da quanto accade con la culla, l’altezza contenuta del letto Montessori gli permette anche di vedere l’ambiente circostante. Tutto questo, a patto di rispettare i requisiti di massima sicurezza: ad esempio, le prese di corrente da coprire. Con questi presupposti, nelle prossime righe vedremo meglio come sono fatti, a che età usarli e le proposte di alcuni grandi marchi dell’arredamento.

Letti Montessori per Bambini, Cosa Sono?

Le culle tradizionali hanno delle sponde con altezze che arrivano a circa 50 cm. Questo significa che sono pensate maggiormente per rispettare l’altezza del genitore piuttosto che del bambino. Se il piccolo vuole scendere dal lettino, deve chiamare mamma o papà e aspettare di essere liberato dalla sua gabbietta. I letti Montessori invece, hanno un’altezza massima di 25 cm compreso il materasso e sono privi di sponde.

Ciò consente al bambino di alzarsi dal letto in qualsiasi momento, purché sappia ovviamente camminare. Inoltre, l’assenza di sbarre libera la visuale e rimuove la sensazione di confinamento. Ogni dettaglio di questo modello è pensato su ispirazione della pedagogia di Maria Montessori, votata all’aiutami a fare da solo. Il bambino deve sempre svolgere un ruolo attivo nel suo apprendimento, scoprendo poi il mondo liberamente. Questa soluzione di design per bambini è l’ideale!

A che età usarlo?

I metodi di insegnamento Montessori raccomandano l’introduzione di questo tipo di lettino tra i 18 e i 24 mesi. È durante questo periodo, infatti, che il bambino inizia a muoversi in modo autonomo. Molti genitori si chiedono se questa sia effettivamente una scelta sicura. La risposta è positiva, a patto chiaramente che la stanza del piccolo sia sicura. Ciò significa che le spine devono essere coperte e i mobili devono essere bassi e senza spigoli.

Inoltre, è meglio evitare di posizionare oggetti molto alti, che potrebbero indurre i bambini a fare pericolose arrampicate da soli. Con queste accortezze, quindi, la cosa peggiore che può succedere a un bambino è cadere dal letto, ma si tratta di un rischio davvero trascurabile data l’altezza del letto. Oltretutto, posizionando un tappeto morbido sotto il letto, ogni preoccupazione sarà cancellata.

letti montessori

Letti Montessori a Castello

Il rispetto del naturale sviluppo fisico, psichico e sociale dei bambini è alla base dell’approccio Montessoriano, sempre più diffuso. Ad oggi quindi, è possibile prestare particolare attenzione alla crescita dei bambini grazie a prodotti pensati per il loro benessere. Tra questi troviamo senza dubbio il letto a castello Montessori, elemento centrale nella cameretta di un bambino, poiché il sonno e il riposo sono uno dei momenti più importanti nello sviluppo della salute fisica e mentale del piccolo.

I letti a castello Montessori sono progettati con linee pulite e nitide, inoltre sono capaci di trasmettere funzionalità e chiarezza in tutta la camera da letto. A seconda delle situazioni, il letto Montessori può essere composto da un materasso futon appoggiato direttamente a terra o su doghe. La versione più divertente però, è quella che unisce riposo e gioco, ovvero il letto a casetta. In questa versione, infatti, il letto a castello si trasforma in una vera e propria casetta, capace di intrattenere i bambini e liberare la loro creatività in modo sicuro. 

Qui sotto in foto, in esempio un modello di letto a castello Montessori KILI del marchio Benlemi. Una soluzione perfetta per creare un ambiente da sogno per i più piccoli, sia di giorno che di notte. Il costo di questo modello è 1697€ ed è disponibile in 4 diverse finiture, in perfetto stile minimal.

letti montessori a castello

Letti Montessori a Capanna

Il passaggio dalla culla al lettino può essere problematico per alcuni bambini, perché devono rinunciare a un ambiente sicuro, protettivo e abituale a cui sono stati abituati. Sebbene nessun genitore sia disposto ad abbandonare il proprio figlio durante questo tipo di transizione, è comunque necessario educare i piccoli all’autonomia e all’indipendenza. Questo è il motivo per cui acquistare un letto Montessori permette di approcciare nella maniera corretta.

Tra i tanti modelli disponibili, oltre a quello a castello di cui abbiamo parlato in precedenza, troviamo anche i letti Montessori a capanna, capaci di ricreare oltre ad un angolo per riposare, anche un luogo dove poter giocare e rifugiarsi all’occorrenza. Oltretutto, non si tratta solamente di scelte fatte a scopo didattico, perché molti di questi letti sono dei veri e propri elementi di design capaci di arredare efficacemente la cameretta dei bambini.

letto montessori

Ikea e Letti Montessoriani

Nei negozi, sul sito online e nel catalogo IKEA possiamo trovare tanti accessori e mobili per arredare una stanza in stile Montessori. La camera da letto IKEA è minimale, funzionale in ogni suo dettaglio: dal letto fino ad armadio e accessori. Il catalogo del marchio svedese viene aggiornato ogni anno, ma alcuni modelli sono stati mantenuti nel corso del tempo. Non troviamo un vero e proprio letto montessori ma esistono modelli molto simili. Ad esempio, tutti i letti con struttura reversibile, come il letto a castello KURA, che si può organizzare in modo diverso, per avere un letto sopra e un’area giochi sotto. 

Altri modelli come SNIGLAR, invece, hanno linee estremamente essenziali, con la tradizionale forma del letto. Con un’altezza di soli 22 cm, il lettino rispetta pienamente il requisito montessoriano, ma la struttura è comunque dotata di una piccola spondina fissa che permette di proteggere il bambino da eventuali cadute. Questo anche se, come spiegato in precedenza, di certo non comporterebbe alcun rischio per il piccolo. Data l’altezza davvero contenuta e la possibilità di posizionare un morbido tappeto sotto il letto, il bimbo sarà al sicuro.

Lettino Montessori PICCI

letto montessoriano
Modello Liberty di Letto Montessoriano.

Creare una cameretta a misura di bambino, un ambiente dove vivere e giocare in autonomia stimolando la sua creatività e rispettando i suoi interessi e le sue inclinazioni naturali, è di fondamentale importanza per la sua crescita. Al raggiungimento di questo obiettivo contribuiscono anche alcuni arredi, come i letti montessoriani proposti da PICCI.

Alcuni dei modelli più amati, richiamano la forma di una casetta, come il modello Liberty in foto. Altri assomigliano maggiormente a una tenda da campeggio, come il Camping Junior della linea Scout. Uno dei pregi di questo marchio è la possibilità di scegliere ogni accessorio: dal cuscino al lenzuolino fino alle bandierine e la forma del tappeto. Infine, possiamo anche optare per modelli più elaborati come House Bed, che richiamano le linee di un cottage di montagna.

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.