scaldasonno-come-funziona

Cos’è lo scaldasonno e come funziona? Costo e controindicazioni

Lo scaldasonno, chiamato anche scaldaletto o coprimaterasso termico, rappresenta la soluzione perfetta per chiunque entri nel letto e senta freddo. Lo scaldaletto infatti, può riscaldare efficacemente materassi e lenzuola, regalando una piacevole sensazione di benessere.

Ma questa sensazione non è l’unico vantaggio che si può ottenere dallo scaldasonno. Con questi presupposti, nelle prossime righe vedremo insieme cos’è e come funziona lo scaldasonno, il costo e le eventuali controindicazioni.

Cos’è lo scaldasonno?

Contrariamente ad una coperta elettrica, lo scaldasonno viene posizionato sul materasso, andandolo a coprire integralmente. Il calore dunque, avvolge  totalmente il soggetto, quindi non ci sono dispersioni come quelle che si verificano con le coperte termiche. In aggiunta, acquistando lo scaldasonno, non sarà nemmeno necessario prestare attenzione alla conformazione (ma solamente alle misure), o magari alla colorazione, perché totalmente irrilevanti.

Come funziona lo scaldasonno

Sia i copri materassi che le termo coperte hanno al loro interno resistenze elettriche in grado di sviluppare calore una volta collegate alla presa elettrica. La potenza sviluppata in genere è compresa tra i 50 a i 120 watt. L’isolamento delle resistenze e le modalità di costruzione garantiscono una sicurezza quasi del 100%. Sono rarissimi infatti i casi di incidenti causati dagli scalda sonno moderni.

Questo perché sono dotati di timer per l’accensione e lo spegnimento programmato, di termostato per la regolazione delle temperature, ma anche di speciali protezioni contro i sovraccarichi elettrici. Gli scalda sonno a norma sono anche dotati di marchiatura CE. Verificando le marchiature è opportuno scegliere i prodotti in cui è evidenziata la CLASSE DI PROTEZIONE II, in grado di garantire un doppio isolamento.

Costo dello scaldasonno

Il prezzo degli scaldaletto varia in maniera consistente in base ad una serie di caratteristiche tecniche. I modelli level entry hanno prezzi di partenza di 20/30 euro, ma quelli più evoluti possono arrivare anche a 200 euro e oltre. I fattori che più influenzano il prezzo sono sicuramente i materiali, le dimensioni, la tipologia di comandi, la potenza e le funzioni aggiuntive. I prodotti di fascia più bassa sono quelli adattai solamente a letti singoli, e la potenza è di circa 50 watt con un paio di preset di temperature.

Tra i materiali più economici troviamo senza dubbio quelli sintetici, i quali risultano però anche poco traspiranti. I modelli economici infine, non offrono solitamente alcuna funzione aggiuntiva. Gli scaldaletto di fascia media sono generalmente disponibili anche in formato matrimoniale, e sono caratterizzati da una potenza maggiore, che può arrivare fino a circa 90 watt. In questa fascia di prezzo sarà possibile selezionare più livelli di temperatura, ma anche quale parte del letto scaldare. Questa caratteristica risulta piuttosto comoda nel momento in cui il letto è condiviso con un’altra persona.

Controindicazioni dello scaldasonno

Lo scaldasonno è un apparecchio elettrico, e per questo motivo è necessario tenere in considerazione che qualcosa potrebbe non funzionare correttamente. Il sistema di controllo ad esempio, potrebbe non lavorare nella giusta maniera, oppure potrebbe verificarsi un problema di surriscaldamento dovuto allo strofinamento del prodotto. Anche la semplice rottura di un filo elettrico, o il fatto che possa essere parzialmente scoperto, può avere conseguenze.

Per questo motivo il consiglio è quello di non lasciarlo maneggiare a bambini piccoli, a persone con problemi motori o non autosufficienti, ma anche  a chi è insensibile al calore oppure non è in grado di capirne il funzionamento. Molto spesso inoltre, sono le persone anziane a desiderare un prodotto di questo tipo. Con questi presupposti è consigliabile fare sempre attenzione a tutto ciò che potrebbe rivelarsi pericoloso, al fine di utilizzare il prodotto nella massima sicurezza.

  • Animali domestici

Chi ha in casa cani, gatti, roditori o uccelli deve stare attento all’utilizzo dello scaldaletto. Se gli animali dovessero infatti graffiare o mordere la coperta, l’uso potrebbe rivelarsi pericoloso. In commercio possiamo però trovare prodotti dedicati, studiati in maniera apposita per scaldare animali domestici o le rispettive cucce.

  • Donne incinte

Ad oggi non esistono studi attendibili riguardo all’uso di apparecchi riscaldanti in gravidanza, anche perché i reali effetti dei campi elettromagnetici non sono ancora conosciuti. In via del tutto precauzionale sarebbe opportuno non utilizzare lo scaldasonno durante i 9 mesi di gestazione, o quanto meno ricordarsi di spegnere l’apparecchio e staccare l’alimentazione dalla corrente elettrica.

  • Diabetici

Il problema relativo ai diabetici è legato al fatto che non abbiano sensibilità agli arti per potersi accorgere, in situazione di malfunzionamento, dell’eccessivo calore sviluppatosi nel letto. Al pari delle donne in gravidanza dunque, lo scaldasonno può essere utilizzato appunto per scaldare il letto prima di andare a dormire spegnendo il dispositivo durante la notte e scollegandolo dalla presa elettrica.

  • Persone con pacemaker

Anche in tale caso, non esistono studi che possano attestare un’interazione negativa tra scaldaletto e apparecchi cardiovascolari. Moltissimi medici non considerano rischioso l’utilizzo dello scaldaletto, ma tanti produttori sconsigliano invece l’acquisto per evitare a priori qualsiasi tipo di problema. Il consiglio dunque, è lo stesso dato per donne in gravidanza e diabetici.

Migliori marche di scaldasonno in commercio

La selezione del migliore scaldasonno parte dall’individuare quali sono le reali necessità. Anzitutto, non sempre lo scaldasonno con il maggiore prezzo è necessariamente quello più vantaggioso, poiché potrebbe presentare delle funzionalità di cui non si ha bisogno e che non si userà regolarmente. È valido però anche il discorso contrario. Utilizzare il criterio economico come unico per l’acquisto è sbagliato. Dunque, antecedentemente all’acquisto, è necessario prendere in considerazioni diversi aspetti.

Se si ha necessità di utilizzare lo scaldaletto durante tutto l’inverno e durante tutte le notti, sarà opportuno acquistare un prodotto di altissima qualità. Chiaramente anche la grandezza del letto riveste un ruolo fondamentale nella scelta. Ogni modello, singolo oppure matrimoniale, presenta precise dimensioni che devono adeguarsi al materasso. Naturalmente il costo risulta differente a seconda delle funzionalità.

Sulla base dei gradi di temperatura, della qualità dei materiali, della presenza della funzione di autospegnimento e altre caratteristiche, il prezzo può essere compreso tra i 20 euro ei 100 euro per un modello singolo. Tra le migliori marche in commercio possiamo menzionare Imetec, Medisana, Olimpia, Beurer, Ardes e altre ancora.

Ti potrebbe interessare anche…

 

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.