case a schiera

Esame di Stato per Architetti, sezione A – La Prova Grafica, Il tema di Progettazione, CASE A SCHIERA

Esame di Stato: descrizione della casa a schiera

Tipologia: casa a schiera

In riferimento al D.M. 1444/’68 standard residenziali—>80mc = 25mq (lordi) x h3,20m (per ogni abitante insediato)

CASO 1

4 abitanti x 25mq = 100mq

4 abitanti x 80mc = 320mc

2 piani da 160mc ciascuno, ogni piano avrà misura pari a 6,25m x 8,00m (lordi)

Tognoli : 320mc x 1mq/10mc = 32mq di parcheggio

CASO 2

5 abitanti x 25mq= 125mq

5 abitanti x 80mc= 400mc

2 piani da 200mc ciascuno, ogni piano avrà misura pari a 6,25m x 10,00m (lordi)

Tognoli : 400mc x 1mq/10mc = 40mq di parcheggio

DESCRIZIONE TIPOLOGIA:

Le case a schiera sono un insieme di abitazioni aderenti tra loro. Possono essere dotate di box auto interrato, oppure posto esternamente. Avendo le facciate corte libere, sono dotate di giardino su entrambi i lati. Sul lato dalla parte dell’ingresso può essere realizzata una rampa di pendenza massima 20%, che conduce al piano interrato (box auto e locale tecnico). Il piano interrato non viene computato nella volumetria e può avere altezza pari a 2,40m in quanto non sono presenti ambienti abitabili. Ricordate dunque di NON prevedere una taverna nel piano interrato (solo box auto e locale tecnico e se avete spazio un magazzino). Al momento della disposizione progettuale, ricordate di specificare la maglia strutturale dei pilastri (scelta strutturale più comune) e di rappresentarla in tutte le piante, aiutandovi con la disposizione del vano scala che deve sempre essere ancorato ai pilastri.

DISTRIBUZIONE AMBIENTI:

Piano Interrato- garage, locale tecnico, vano scala

Piano Terra- soggiorno, pranzo, cucina, bagno

Piano Primo- camera matrimoniale e/o camera doppia o singola, bagno

N.B. A seconda della disposizione verso il sole, prevedere balconi o aggetti per proteggere dalla radiazione solare.

La Copertura può essere inclinata o piana, la seconda opzione però facilita in alcuni casi il disegno del planivolumetrico e delle sezioni dei particolari costruttivi.

esame di stato architetto case a schiera

esame di stato architetto case a schiera pianta

 

 

Ti potrebbe interessare anche:

 

Progettare una casa a schiera

Definizione di casa a schiera

La casa a schiera è normalmente costituita da 3 piani (di cui uno interrato). Ricordatevi che il piano interrato non rientra nella cubatura e non può ospitare taverne o simili, ma solo box auto, magazzino e locale tecnico.

La rampa carrabile che conduce al p. interrato, secondo il D.M. 1 Febbraio 1986, deve avere pendenza ≤ 20%.

La scala che collega i tre livelli, essendo privata, può avere le seguenti misure:

-larghezza rampa 80cm.

-pedata 25cm.

La copertura può essere praticabile, in tal caso prevedere parapetto di h = 1,00m .

La copertura può essere non praticabile ma calpestabile, in tal caso prevedere parapetto di h compresa tra 30cm e 1m.

La copertura può essere non calpestabile, in tal caso prevedere parapetto di h = 30cm.

ESEMPIO VELOCE:

DATI

Area = 19200mq (Lotto di m 240×80)

Hmax = 7,50m

If = 1mc/mq

Rc = 20%

IPOTESI

Ipotizziamo di voler progettare case a schiera di dimensioni 6,25m x 10m, su due livelli fuori terra e piano interrato. Ipotizziamo allora che i mc di una casa a schiera avente queste dimensioni siano 400.

CALCOLI PROGETTUALI

VE = 19200mq x 1mc/mq = 19200mc

n° schiere = 19200mc/ 400mc = 48 schiere

Sc = 19200mq x 20% = 3840mq (Superficie Coperta)

Sup. Coperta = 48 x 62,50mq = 3000mq <3840mq (dato di progetto)

Tognoli: 19200mc x 1mc/10mq = 1920mq per posti auto

Come supporto a questo articolo vi invitiamo consultare anche l’esempio di calcolo e progetto di una casa a schiera.

Arch. Maria Giulia Petrai

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.