Il villaggio multiculturale pronto ad ospitare le delegazioni di Expo 2015

Lo scorso 27 Febbraio EuroMilano S.p.a ha consegnato ad Expo le chiavi chiavi del Villaggio Expo, che ospiterà oltre 1300 delegati internazionali durante l’Esposizione Universale.

 

Il complesso di edifici realizzato nella zona a nord del masterplan di riqualificazione dell’area di Cascina Merlata, è composto da sette torri residenziali, progettati da vari studi di architettura: Mario Cucinella Architects, Tecknoarch, B22 e Pura.

 

village foto expo 2015

 

terrazza expo

 

Ai piani terra delle torri sono presenti spazi multifunzionali, in grado di rispondere alle esigenze delle diverse culture che abiteranno il villaggio.

 

Sulla grande piazza centrale, disegnata dallo studio Cino Zucchi Associati, si affacciano una palestra, una sala living, un caffè, un punto di primo intervento, un automatic shop aperto 24 ore e una meeting room.

Nelle lobby di ciascun edificio sono allestiti dei grandi locali per la lavanderia ed uno spazio interreligioso.

 

Vediamo ora piu’ nel dettaglio il progetto di tre torri, opera dello studio Mario Cucinella Architects.

 

Il progetto propone delle soluzioni architettoniche in cui il punto di partenza è il benessere abitativo; il concept si basa sul principio che la qualità dell’abitare è condizionata dalla qualità dello spazio circostante; per questo gli edifici, seppur collocati in un ambito di forte densità abitativa, definiscono un paesaggio urbano vario e complesso fatto di pieni e vuoti, di volumi di varie altezze, di alternanza fra elementi trasparenti ed opachi e varietà di colori.

 

Le tre torri ospitano un totale di 179 alloggi, di cui 29 bilocali, 103 trilocali, 32 quadrilocali e 15 duplex.

 

Gli edifici, disposti attorno ad uno spazio centrale, hanno una configurazione a torri; i volumi, organizzati con forme regolari e sfaccettate, sono realizzati con lo stesso materiale ma con variazioni cromatiche.

 

E’ stata rivolta particolare attenzione all’orientamento e dimensionamento delle superfici trasparenti in facciata, in funzione del soleggiamento.

 

Gli edifici saranno classificati in classe energetica A: sono stati utilizzati pannelli fotovoltaici, teleriscaldamento, pavimenti radianti e unità di trattamento aria, oltre a facciate con isolamento a cappotto e vetrocamera basso emissivi che riducono i consumi annui per il riscaldamento invernale del 50%.

 

Al termine dell’Esposizione gli appartamenti verranno rimessi a nuovo e destinati ad un progetto di Housing Sociale che prevede la realizzazione complessiva di 11 torri residenziali.

 

render expo render2 expo

 

 

Arch. Elena Valori

Pin It
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.