2 giugno

Ponte del 2 Giugno 2022: 5 idee di viaggio

Ponte del 2 Giugno 2022, dove possiamo andare per staccare la spina? Quest’anno il 2 giugno cade di giovedì dunque, considerando un giorno di ferie da scuola e lavoro, è possibile organizzare 4 giorni di vacanza. In questo modo, abbiamo l’occasione di organizzare una gita fuori porta in Italia ma anche una fuga in Europa. Naturalmente, vista la stagione, è possibile sperare nella bella stazione e nelle temperature calde.

2 giugno

Un lungo weekend, lontano da casa o anche a poche ore, ci permette di staccare la spina e di goderci un po’ di meritato riposo. La destinazione può essere qualche capitale europea oppure una delle tante bellissime località del nostro Paese. In ogni caso, se possibile, è il momento per approfittare di qualche giorno di relax per godersi i primi giorni di estate.

Nelle prossime righe dunque, vedremo insieme 5 idee di viaggio per il ponte del 2 Giugno

  • Leggi anche l’articolo dedicato a un perfetto viaggio ad Abu Dhabi, al quale dedicare almeno 10 giorni 

Ponte del 2 Giugno in Liguria

Dall’estremo Levante, la porta della Liguria non potrebbe essere più suggestiva e affascinante delle Cinque Terre, ovvero cinque borghi affacciati sul mare: Monterosso al Mare, Vernazza, Corniglia, Manarola (in foto, qui sotto) e Riomaggiore. Si tratta di un territorio dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1997. Meta perfetta per una bella escursione a piedi, seguendo la famosa «via dell’amore» e i sentieri del Parco Nazionale. Gli arrivi più suggestivi però, non possono non essere quelli in battello.

La partenza in questo caso è da Levanto, Portovenere, Lerici o La Spezia. Sarebbe un vero peccato perdere gli altri tesori di questo straordinario territorio, a cominciare dalla Cala dei Poeti, lo stretto ingresso da Lerici a Portovenere, che fece innamorare Shelley, Byron, Petrarca e Montale, grazie dei paesaggi che definire straordinari non renderebbe giustizia. Alcuni borghi inoltre, sono assolutamente da conoscere, come Fiascherino e Tellaro.

liguria 2 giugno

Proseguendo verso est, merita una visita il famoso mercato dell’antiquariato di Chiavari, sotto i portici della piazza principale, prima di arrivare a Portofino, la cittadina più famosa della Baia del Tiguglio. Anche in questo caso il modo migliore è quello di prendere un battello via mare, da Santa Margherita, accompagnati da una guida esperta, e cogliere l’occasione per visitare il Monastero di Cervala godendo dell’antico silenzio dei suoi giardini e chiostri. Nella provincia di Savona, consigliamo anche di dare un occhio al bellissimo mare che offre Finale Ligure, con un centro storico caratteristico.

  • Interessante, pensando alle mete europee, anche organizzare una visita a Parigi o a Londra

Calabria durante il 2 Giugno

Un’altra terra sicuramente affascinante è la Calabria. Chi preferisce una vacanza attiva per il ponte del 2 Giugno, può incamminarsi lungo i sentieri più belli della regione, come quello dei Briganti tra Aspromonte e le Serre. Un’altra opzione è quella del cammino Kalabria coast to coast, che parte dal Mar Ionio per arrivare al Mar Tirreno. Alcuni piccoli gioielli da visitare, sia al mare che in montagna della regione sono i borghi di Geras, Morano Calabro, Civita e i paesi dell’Aspromonte, come il borgo abbandonato di Pentedattilo al centro del Monte.

Chi invece preferisce le mete balneari può dirigersi verso sud a Tropea, all’Isola di Caporizzuto o alla Chianalea di Scilla nella Piccola Venezia. L’occasione, insomma, è davvero perfetta sia per programmare una gita fuoriporta scoprendo i bellissimi borghi sulla costa, che condizioni meteorologiche permettendo, per rilassarsi lungo le coste considerate tra le più belle d’Italia.

calabria 2 giugno

Vacanze in Marocco

Il Marocco è un paese ricco di diversi paesaggi, culture e luoghi meravigliosi. Tra il Mar Mediterraneo e l’Oceano Atlantico, l’Italia è a poche ore di distanza e, grazie ai numerosi voli diretti giornalieri dai principali aeroporti del nostro Paese, è facile arrivarci in brevissimo tempo. Il Marocco offre molte opzioni per la vacanza. Naturalmente, nella lista di luoghi e attività da fare in Marocco, non è possibile perdersi un tour nel deserto, magari con una jeep 4X4 oppure un classico tour in sella a un dromedario.

Oppure, anche passeggiate per le colorate e affollate medine di Fes e Marrakech sarà un’esperienza affascinante. Marrakech è nata come fortezza dell’impero Berbero. Fin dall’antichità la città è stata un centro di scambi culturali, grazie ai numerosi mercati, i souk che affollavano e riempiono ancora le viuzze del centro. Durante il soggiorno in città il consiglio è quello di fare una passeggiata nei souk della medina, rilassandosi qualche ora in uno degli innumerevoli giardini.

Cosa vedere a Marrakech

Il giro potrà proseguire bevendo un tè in uno dei numerosi bar che affollano la Piazza Jemaa el-Fna, dove sarà possibile ammirare il profilo della famosa Koutoubia. Un’altra città che non può mancare all’appello in Marocco è sicuramente Casablanca. Fondata dai portoghesi come porto sull’Oceano Atlantico, oggi è la città più grande del Marocco con una popolazione di oltre 3 milioni di abitanti. Storicamente, non è la città con il maggior numero di attrazioni, ma possiamo assicurare che Casablanca ha un’atmosfera speciale.

marrakech

Già solo per questo vale la pena visitare la città. Inoltre, non è possibile perdersi la maestosa Moschea di Hassan II. Il suo minareto, completato nel 1993, è lungo 210 m e si trova direttamente sull’oceano. Infine, sulla sommità è stato installato un laser puntato alla Mecca per guidare tutti i devoti durante il tempo della preghiera. Proseguiamo con Fes. Riconosciuta da molti come la capitale culturale del paese, Fes è famosa per la sua medina, che si sviluppa in stradine inaccessibili alle auto.

Pertanto, nella lista di visite turistiche del Marocco, non può mancarne una al Palazzo Reale e alle famosissime concerie della città. Sono molte, infatti, le concerie che da secoli mantengono le stesse procedure di lavorazione. La più famosa di queste è Chouara, che risale all’XI secolo. Ancora oggi gli artigiani lavorano il pellame come in passato, tingendolo a mano in pozzi dashi all’aperto, che emanano un odore particolarmente pungente.

Isole Canarie per il Ponte del 2 Giugno

Per chi sta cercando relax e tranquillità per riprendersi dalla vita quotidiana, è possibile sbarcare sull’isola più grande, Tenerife, nota per il suo clima piacevole, come il resto dell’arcipelago. A differenza di altre città come Barcellona e Madrid, le Canarie offrono più tranquillità. Noleggia un’auto e potrai visitarla in un giorno, passando per la rigogliosa vegetazione del nord, che contrasta con il sud, e poi troverai il vivace e popolare centro di Los Cristianos. Ancora più suggestiva è l’arida e desolata isola di Fuerteventura, paradiso di spiagge di sabbia bianca e acque cristalline.

Si tratta di un’isola particolarmente famosa soprattutto tra i surfisti. A Lanzarote, invece, dopo aver assaggiato il pregiato vino Tinto di Lanzarote, si rimarrà stupiti dal paesaggio lunare di origine vulcanica. Infine, i vari paesaggi di Gran Canaria con le sue famose dune costiere vicino al mare e la vivace vita notturna di Maspalomas e Las Palmas rendono quest’isola un’ottima destinazione per il mare e il divertimento.

gran canaria 2 giugno

Andalusia nelle Vacanze del 2 Giugno

Trascorrere il ponte del 2 Giugno in Andalusia sarà un’esperienza davvero speciale, tra luoghi culturalmente affascinanti, antiche tradizioni, un’atmosfera mediterranea e attività religiose legate al festival profondamente sentite nella regione. L’Andalusia è una delle regioni geografiche della Spagna, comprendente una vasta area che si estende su gran parte della Spagna meridionale. È la parte più calda del paese e il suo clima mediterraneo e secco la rende unica.

2 giugno andalusia

Per raggiungere l’Andalusia si possono utilizzare almeno 3 modi, come aereo, treno e auto, ma ci sono anche i traghetti per chi vuole godersi una mini crociera. Una delle feste più belle in questa zona, il 4 Giugno, è la Noche de velas organizzata a Vejer de la Frontera. Questa festa consiste nell’illuminare il bellissimo paese bianco con le candele, suonando musica classica.

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.