La sicurezza della casa richiede prevenzione

Quando la nostra casa subisce un’effrazione, immediatamente decidiamo di potenziare i sistemi di sicurezza, installare sistemi antifurto, rinforzare le porte e gli altri infissi. Ci sforziamo di fare in velocità ciò che non abbiamo fatto quando avremmo potuto. Questo è un atteggiamento assolutamente naturale però dobbiamo porvi attenzione e, se possibile, correggerlo.

L’esperienza e la professionalità di chi si occupa di sicurezza (forze dell’ordine, fabbri e chiunque si trovi ad agire sul teatro di un reato del genere) consigliano di prevenire sempre, per quanto possibile, il danno.

Sappiamo, purtroppo, che le nostre case, anche se non appariscenti e prive di oggetti di valore, sono oggetto di interesse per gli svaligiatori di appartamenti. Per ogni città ci sono dati statistici, comunque abbastanza impressionanti. I dati ufficiali parlano di un fenomeno che non conosce cedimenti e che non si riesce a sconfiggere. Le città più colpite sono, oltre a molte del sud, anche Milano e Roma. Predisponiamoci, allora, a difendere la nostra casa prima che sia tardi.

Quando chiamare un professionista della sicurezza

Il trucco è quello di chiamare il fabbro non a furto avvenuto, bensì prima, e di stabilire con lui la reale necessità di incrementare la sicurezza. Possiamo dotare l’appartamento di porta blindata, se per esempio la zona è soggetta a continui furti, oppure possiamo rinforzare gli infissi e dotarli di fermi di sicurezza. Se, però, abbiamo solo la vaga impressione che ci sia qualcosa di strano nella zona e vediamo aggirarsi elementi poco raccomandabili che non si erano mai visti, non aspettiamo il danno: facciamo almeno cambiare la serratura della porta, magari applicandone una di sicurezza, con seconda serratura.

In ogni città vi sono molti professionisti del settore e non sarà difficile trovare un fabbro affidabile consultando il web. Persino trovare un fabbro a Milano (come si vede appunto da questo o da uno dei tanti siti vetrina facilmente consultabili). I professionisti e le ditte più serie forniscono servizi H24 per garantire un’assistenza veloce in qualsiasi momento. Il consiglio è di non attendere mai che i dubbi si trasformino in realtà e di prevenire le cattive intenzioni di chi ha preso di mira la nostra abitazione.

Un’altra situazione che merita la consulenza di un tecnico è quando svolgiamo lavori edili in casa oppure arrediamo una stanza e gli operai trascorrono molte ore al suo interno, anche in nostra presenza. Non c’è davvero da fidarsi. Purtroppo, la cronaca insegna che i furti che seguono opere di ristrutturazione e di arredo sono frequenti, quindi non è il caso di prenderli sotto gamba.
Lo stesso ragionamento vale per un appartamento comprato in pianta o comunque nuovo: non è consigliabile lasciare le serrature fornite dal costruttore che può, suo malgrado, essere il tramite inconsapevole tra voi e chi è interessato ad entrarvi in casa.
Buona norma sarebbe quella di cambiare la serratura con cadenza regolare, ogni tot di anni, perché non è difficile perdere chiavi, anche senza accorgersene, oppure lasciarle in un locale o in un luogo pubblico.
Questi sono dettagli a cui generalmente non pensiamo ma è invece assai più utile prenderne atto piuttosto che cercare di rimediare un danno ormai compiuto.

Pin It
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.