Sicurezza; come scegliere e installare un antifurto

antifurtoPurtroppo non tutti si sentono sicuri nella propria abitazione. Ci sono quartieri in Italia dove negli ultimi anni i furti nelle abitazioni sono aumentati in modo progressivo. Oltre a questo non è mai piacevole avere il timore che qualcuno entri nella nostra casa, sia quando siamo presenti, sia quando siamo al lavoro o in vacanza. Fortunatamente negli ultimi anni sono arrivati sul mercato prodotti di nuova generazione, che consentono di dare vita ad un sistema di allarme completo e sicuro, di facile installazione.

La scelta dell’impianto

Prima di arrivare all’installazione del sistema di allarme è importante valutare quale tipo di impianto si intende predisporre nella nostra casa. In genere è sempre conveniente contattare un esperto del settore, soprattutto se si possiede una casa grande, con diverse vie di accesso e magari anche con uno spazio esterno. Questo perché i sistemi di allarme sono tanto più validi quanto meglio sono in grado di monitorare qualsiasi luogo in cui un malintenzionato può accedere alla casa, dal balcone alla porta d’ingresso, dal muro di cinta fino all’ingresso della cantina. Basta lasciare anche un singolo punto poco sorvegliato perché un ladro esperto possa entrare in casa liberamente, senza che ce ne accorgiamo. Per evitare questo tipo di problematiche è possibile far installare l’antifurto con Yougenio, il servizio di professionisti qualificati in grado di fornire tutta l’assistenza necessaria, sia in fase di scelta dell’impianto, sia per quanto riguarda la progettazione e l’installazione dello stesso.

Sistemi wireless

Negli ultimi anni la diffusione degli impianti di allarme si è ampliata anche grazie alla disponibilità di prodotti ad elevata tecnologia. Alcuni prodotti che qualche anno fa erano impossibili da realizzare, o anche decisamente molto costosi, oggi sono alla portata di tutti. Tra i più utilizzati vogliamo ricordare gli impianti di allarme wireless, costituiti da sensori e fotocamere che non necessitano di essere connessi tra loro via cavo. Alcuni di questi sono addirittura alimentati a batteria, cosa che permette di posizionare le varie componenti dell’impianto di allarme ovunque si voglia nella casa, anche sul perimetro esterno, il tutto senza dover fare lavori edili di una certa importanza. In commercio si trovano anche prodotti che si possono connettere a Internet, come ad esempio le telecamere di controllo. Anche mentre si è in ufficio, o in vacanza in un Paese straniero, connettendosi alla rete si può visualizzare cosa avviene dentro e fuori casa. Una tranquillità in più per chi teme che i ladri irrompano nella sua abitazione.

Il costo di un impianto di allarme

Oggi gli impianti di allarme sono abbastanza diffusi, questo ha portato anche ad una diminuzione del loro prezzo. Per poter fare un preventivo è però necessario tenere conto di una serie di elementi, tra cui il numero di accessi alla casa e le sue dimensioni. La presenza di un giardino privato complica la cosa, lo stesso dicasi per un eventuale accesso diretto attraverso il garage o la cantina. Oltre a questo il costo di un impianto di allarme dipende anche dal tipo di sensori e di accessori che intendiamo aggiungere.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *