Antifurto casa

Antifurto Casa: Quale scegliere? Wirless e Prezzi

Antifurto Casa: quale scegliere per sentirsi davvero al sicuro? Spesso è proprio subito dopo aver terminato i lavori di ristrutturazione che ci accorgiamo di aver trascurato un aspetto fondamentale: la sicurezza della casa. Passiamo settimane a fare e disfare progetti di arredo. Scegliere i colori, i mobili, e, se si ristruttura l’abitazione, ci scervelliamo su come suddividere gli spazi, dove posizionare i punti luce o su quanti interruttori mettere. Chiudiamo le tracce dei fili e terminiamo le opere murarie senza aver pensato a dove collocare i fili del sistema di allarme: abbiamo davvero dimenticato di progettare un sistema di allarme? Se sì, niente paura: sul mercato sono in vendita ormai da anni sistemi di allarme senza fili, da installare anche dopo le ristrutturazioni!

Negli ultimi anni sono arrivati sul mercato prodotti di nuova generazione, che consentono di dare vita ad un sistema di allarme completo e sicuro, di facile installazione.

Antifurto Casa: quale scegliere?

Prima di arrivare all’installazione dell’antifurto o di un altro sistema di allarme è importante valutare quale tipo di impianto si intende predisporre nella nostra casa. In genere è sempre conveniente contattare un esperto del settore, soprattutto se si possiede una casa grande, con diverse vie di accesso e magari anche con uno spazio esterno. Questo perché i sistemi di allarme sono tanto più validi quanto meglio sono in grado di monitorare qualsiasi luogo in cui un malintenzionato può accedere alla casa. Dal balcone alla porta d’ingresso, dal muro di cinta fino all’ingresso della cantina. Basta lasciare anche un singolo punto poco sorvegliato perché un ladro esperto possa entrare in casa liberamente, senza che ce ne accorgiamo.

Per evitare questo tipo di problematiche è possibile far installare l’antifurto con Yougenio. Si tratta di un servizio di professionisti qualificati in grado di fornire tutta l’assistenza necessaria, sia in fase di scelta dell’impianto, sia per quanto riguarda la progettazione e l’installazione dello stesso.antifurto

Il mercato della sicurezza domestica è andato via via aggiornandosi nelle sue tecnologie applicate. Fno a pochi anni fa era appannaggio di tecnici e installatori specializzati, attualmente invece si sta aprendo verso il mondo consumer. Gli impianti antifurto e di allarme hanno quindi anch’essi subito un adattamento alle nuove tecnologie e richieste da parte del cliente. Molte aziende che fino ad oggi erano orientate verso una produzione di prodotti destinati al mercato italiano, ma anche gli stessi produttori specializzati in impianti di allarme, si stanno adattando a loro volta. La produzione, ad esempio, si concentra sui sistemi di antifurto wireless così che il consumatore finale possa anche effettuare un montaggio Fai da Te risparmiando notevolmente sui costi. A questo scopo vedi anche il nostro articolo dedicato all’illuminazione intelligente wirless e a comando remoto.

Antifurto wireless

Quali sono i vantaggi di un antifurto wireless? Negli ultimi anni la diffusione degli impianti di allarme si è ampliata anche grazie alla disponibilità di prodotti ad elevata tecnologia. Tra i più utilizzati vogliamo ricordare gli impianti di antifurto wireless, costituiti da sensori e fotocamere che non necessitano di essere connessi tra loro via cavo. Alcuni di questi sono addirittura alimentati a batteria, cosa che permette di posizionare le varie componenti dell’impianto di allarme ovunque si voglia nella casa.

Anche sul perimetro esterno, il tutto senza dover fare lavori edili di una certa importanza. In commercio si trovano anche prodotti che si possono connettere a Internet, come ad esempio le telecamere di controllo. Anche mentre si è in ufficio, o in vacanza in un Paese straniero, connettendosi alla rete si può visualizzare cosa avviene dentro e fuori casa. Una tranquillità in più per chi teme che i ladri irrompano nella sua abitazione.

Le installazioni non sono tutte uguali. Ad esempio installare un antifurto è assai differente dall’installare un citofono wifi. Questo secondo apparecchio viene definito infatti anche come un “senza installazione”. Per cui se oltre all’antifurto state pensando a un citofono nuovo, quello senza fili farà certamente al vostro caso vista la praticità e la comodità dello stesso.

I migliori antifurto wireless

Ma quali sono gli antifurti migliori sulla base della tecnologia che montano e che consente al cliente una gestione facilitata dell’impianto stesso? Si partirà dai kit base per poi concentrarsi su strumenti più sofisticati e specifici. Questo avverrà partendo dall’idea che ogni persona ha esigenze differenti e per tale ragione un kit di un certo tipo sarà completamente inutile per altre tipologie di necessità di sicurezza.

  • Il marchio Somfy con il suo Home alarm Somfy Protect, è il primo che occorre segnalare.

Si tratta infatti di uno dei migliori sistemi antifurto wireless che resta nell’ambito del fai da te, e le cui prestazioni associate alla sua affidabilità professionale, sono caratteristiche importanti per chiunque guardi alla sicurezza e richieda ad essa molto, in aggiunta, il design ed una cura nei dettagli mostra ulteriori caratteristiche di qualità dell’impianto stesso.

Ad esempio il kit base prevede:
  • Il Link
  • Una sirena da interno
  • 3 IntelliTAG – Sensori di vibrazione per porte o finestre
  • 1 Rilevatore di movimento per interni
  • 2 Badge – Telecomandi con tecnologia RFID

Tale sistema può venir ampliato in un tempo successivo, e capace di gestire molto. Ad esempio prevede:

  • 50 sensori per finestre, per il movimento
  • 50 telecomandi e due sirene per interno ma anche due sirene per esterni
  • 2 link
  • 4 telecamere

Si comprende che viene pensato per un ambiente domestico riesce perfettamente a far fronte a ogni necessità dell’utenza finale. Si è citato un solo impianto gestibile dall’utente e ampliabile, per un allarme casa. Ciò per far capire che i sistemi di allarme attualmente disponibili sul mercato sono estremamente validi e capaci di soddisfare anche le esigenze più severe. Tutti i componenti che si sono citati di questo sistema d’allarme nell’elenco puntato, si trovano nel kit di base ma possono essere anche ordinati singolarmente.

Kit di antifurto casa

Questi kit di antifurto casa, innovativi nel loro mercato di riferimento, permettono di disporre di un sistema di protezione per l’abitazione o il posto di lavoro, senza la necessità di opere murarie. Senza forare muri o rovinare la tinteggiatura fresca di pennello. Allarmi come quelli  prodotti da Verisure, leader nel settore da 30 anni, si posizionano in poche ore perché provvisti di tecnologia GSM wireless, che permette una comunicazione 3G crittografata. Si tratta di una tecnologia che scongiura eventuali tagli ai fili della corrente. I segnali di allarme vengono infatti inviati  alla Centrale Operativa nonostante i sabotaggi dei malintenzionati!

Allarme casa senza fili

 

Quindi non si tratta solo di un sistema senza fili, più veloce da installare rispetto ai classici allarmi filari, ma di un sistema che prevede un livello di protezione maggiore. Al momento il sistema di allarme Verisure si compone di:

  • una pannello centrale che ascolta/trasmette con pulsante SOS alla Centrale Operativa
  • due sensori di movimento con fotocamera a colori e flash
  • un sensore per porte e finestre che si attivano in caso di urti o tentativi di scasso
  • una sirena ad alta potenza
  • sei chiavi intelligenti e un lettore per il controllo degli accessi (non è più necessario memorizzare codici complessi!).

App allarme casa

 

Inoltre, come vuole la più moderna tecnologia wireless, la compagnia dispone dal 2010 di “MyVerisure”. Si tratta di un’applicazione per Smartphone che permette al proprietario di controllare a distanza l’abitazione o il posto di lavoro (scattando anche fotografie in tempo reale). Può verificare anche chi entra e chi esce e gestire le attivazioni e disattivazioni dell’allarme da qualunque luogo. Per un controllo totale della sicurezza, semplice come un click su un’app!

Antifurto: prezzi

Oggi gli impianti di allarme sono abbastanza diffusi. Questo ha portato anche a una diminuzione del loro prezzo. Per poter fare un preventivo è però necessario tenere conto di una serie di elementi, tra cui il numero di accessi alla casa e le sue dimensioni. La presenza di un giardino privato complica la cosa, lo stesso dicasi per un eventuale accesso diretto attraverso il garage o la cantina. Oltre a questo il costo di un impianto di allarme dipende anche dal tipo di sensori e di accessori che intendiamo aggiungere. Uno degli accessori che si può aggiungere ad un impianto di allarme è un sistema di illuminazione esterno, dal duplice obiettivo:

  • illuminare il giardino per intrattenere gli ospiti e godersi la frescura nelle serate estive
  • proteggere la casa da chi agisce nel buio, ad esempio posizionando faretti led da esterno con sensori di movimento che ne provocano l’accensione

Per un ladro che si accinge a compiere un’effrazione non c’è niente di peggio che vedersi improvvisamente inchiodato da una potente luce led che lo illumina completamente e lo espone alle telecamere dell’impianto di sorveglianza. I faretti led sono economici, molto luminosi e dalla lunga durata: un complemento perfetto per un sistema d’allarme.

Antifurto Casa e tecnologia

Un antifurto casa può oggi avvalersi di una tecnologia per le nuove generazioni. Fatta di prodotti connessi attraverso sempre nuovi e efficienti protocolli di comunicazione che mantengono consumi estremamente bassi. Esempi sono:

  • Z-Wave
  • ZigBee
  • BLE

Un allarme antifurto ha oggi nuove funzionalità grazie alle tecnologie con le quali viene assemblato. Queste si manifestano in tutta la loro sicurezza andando a fornirla interamente al cliente finale che necessita di sentir protetti i propri averi. Per quanto riguarda prestazioni del proprio allarme antifurto domestico, queste vengono garantite anche dai moderni Smartphone. In pratica si sta assistendo a un cambiamento epocale e a una crescita esponenziale di applicazioni anche in questo ambito di riferimento. Oltre che in altri nei quali si conoscono già bene le potenzialità visto che sono molto diffuse e prese in considerazione dalla popolazione.

Antifurto Casa, sistemi di allarme e sicurezza

Al fine di garantire all’interno delle case la sicurezza, gli strumenti utili a mantenerla al tempo attuale sono molti. Se è vero che fino a poco tempo fa si aveva un antifurto 365 oggi il potenziamento della garanzia di sicurezza è notevole. I nuovi antifurti wireless consentono una configurazione con un minimo di manualità. Una messa in funzione del proprio impianto allarme da soli, senza necessità di costi aggiuntivi (manodopera), è possibile. Quindi di fatto si va a risparmiare su una spesa. In tema di antifurti per casa quindi il wireless va incontro a molte esigenze della clientela e tale tecnologia. Come visto consente una facilitazione nell’installazione e nella gestione dell’impianto attraverso lo strumento di massa che è lo smartphone personale.

Quando chiamare un professionista della sicurezza

Il trucco è quello di chiamare il fabbro non a furto avvenuto, bensì prima, e di stabilire con lui la reale necessità di incrementare la sicurezza. Possiamo dotare l’appartamento di porta blindata, se per esempio la zona è soggetta a continui furti. Oppure possiamo rinforzare gli infissi e dotarli di fermi di sicurezza. Se, però, abbiamo solo la vaga impressione che ci sia qualcosa di strano nella zona e vediamo aggirarsi elementi poco raccomandabili che non si erano mai visti, non aspettiamo il danno. Facciamo almeno cambiare la serratura della porta, magari applicandone una di sicurezza, con seconda serratura.

In ogni città vi sono molti professionisti del settore e non sarà difficile trovare un fabbro affidabile consultando il web. Persino trovare un fabbro a Milano (come si vede appunto da questo o da uno dei tanti siti vetrina facilmente consultabili). I professionisti e le ditte più serie forniscono servizi H24 per garantire un’assistenza veloce in qualsiasi momento. Il consiglio è di non attendere mai che i dubbi si trasformino in realtà e di prevenire le cattive intenzioni di chi ha preso di mira la nostra abitazione.

Un’altra situazione che merita la consulenza di un tecnico è quando svolgiamo lavori edili in casa oppure arrediamo una stanza e gli operai trascorrono molte ore al suo interno, anche in nostra presenza. Non c’è davvero da fidarsi. Purtroppo, la cronaca insegna che i furti che seguono opere di ristrutturazione e di arredo sono frequenti, quindi non è il caso di prenderli sotto gamba. Lo stesso ragionamento vale per un appartamento comprato in pianta o comunque nuovo. Non è consigliabile lasciare le serrature fornite dal costruttore che può, suo malgrado, essere il tramite inconsapevole tra voi e chi è interessato ad entrarvi in casa.

Buona norma sarebbe quella di cambiare la serratura con cadenza regolare, ogni tot di anni, perché non è difficile perdere chiavi, anche senza accorgersene, oppure lasciarle in un locale o in un luogo pubblico. Questi sono dettagli a cui generalmente non pensiamo ma è invece assai più utile prenderne atto piuttosto che cercare di rimediare un danno ormai compiuto.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.