pavimento laminato

Pavimenti in Laminato: scopriamo le differenze con le altre tipologie di pavimenti

Pavimento in laminatoI pavimenti in laminato non sono realizzati come i parquet in legno, ma sono comunque in grado di riprodurre molto fedelmente quello che è l’aspetto delle principali essenze legnose. I risultati sono quindi eccellenti sul piano estetico. I pavimenti in laminato quindi, rappresentano un’ottima alternativa al parquet, perché permettono di  godere dell’effetto legno, andando però ad abbattere notevolmente i costi e la manutenzione. Un pavimento in laminato si ottiene mediante l’unione per pressoinfusione di differenti strati di materiale, con precise funzioni e qualità differenti. Una tecnologia di stampa sempre più avanzata, permette di ottenere un risultato finale davvero molto simile a quello del legno. In questo articolo vedremo quali sono le principali tipologie di pavimenti, e in cosa si differenziano dal laminato.

Showroom pavimenti: perchè è fondamentale per la scelta

A prescindere dalle tipologie di pavimenti che vedremo nei prossimi paragrafi, nel momento in cui si decide di rinnovare la propria abitazione, il consiglio è sempre quello di visitare uno Showroom pavimenti Verona, come quello di SVAI, o in qualsiasi altra città dove ci si trovi. Questo perché negli showroom sono presenti veri e propri specialisti del settore, a differenza di quanto accade con le grandi catene di bricolage, dove l’assortimento totale di prodotti è probabilmente più vasto, ma quello sulla singola referenza come nel caso dei pavimenti, è più ristretto.

Anche nel caso di Trento, visitare lo showroom pavimenti di SVAI è la scelta da farsi nel momento in cui si decide di rinnovare il look della propria casa. In commercio possiamo trovare infatti un’infinità di pavimenti, di differenti materiali, lavorazioni e colori, e solamente uno specialista è in grado di fornire il consiglio migliore.

Vedi anche: Case da sogno

Pavimenti in gres porcellanato

Il gres porcellanato è una tipologia di ceramica a pasta compatta e dura, non porosa e colorata. La parola “grès” significa  che la massa ceramica della piastrella è estremamente compatta, rendendola quindi davvero molto resistente. Il risultato è un impasto di argilla magra, cotta al forno (1200-1400 C°) così che venga raggiunto uno stato di vetrificazione non porosa, poco refrattaria, e decisamente impermeabile. Il gres porcellanato è uno dei materiali con i più bassi valori di assorbimento d’acqua.

Parquet

Quando si parla di parquet, il pensiero corre sempre al calore e all’accoglienza, che per coloro che amano la natura, è introvabile in qualsiasi altro materiale idoneo alla posa a pavimento. La caratteristica principale del parquet, quindi dei pavimenti in legno, è sicuramente la loro capacità di isolamento, che fa rende appunto il materiale caldo. Di contro però, si deve ricordare come il parquet sia più delicato, e che necessiti quindi di una manutenzione maggiore rispetto ad esempio al laminato.

Pavimenti in PVC

I pavimenti vinilici o anche pavimenti in PVC possono essere divisi in tre categorie: tecnici, d’arredo e industriali. I pavimenti in PVC sono poliedrici, e in grado di offrire numerosi vantaggi, grazie alle mescole di materiali plastificanti e altri ingredienti, che miscelati tra loro danno vita a prodotti di altissima qualità. Tali categorie sono:

  • Pavimenti d’arredo in PVC. Hanno solitamente un formato a plancia come i parquet, e le lame di PVC hanno un bassissimo spessore.
  • Pavimenti tecnici in PVC. Sono pavimenti in PVC destinati ad un utilizzo intensivo con una resistenza maggiore rispetto a quelli d’arredo. Per questo motivo sono idonei anche per ambienti con forte traffico.
  • Pavimenti vinilici industriali carrellabili. Sono pavimenti in PVC rigido, decisamente resistenti alle sollecitazioni, per uso molto intensivo, e sono caratteristici per il loro formato a mattonella. Sono destinati a magazzini, officine meccaniche, ambienti produttivi, etc…

Pavimenti in marmo

Il marmo è una delle pietre maggiormente impiegate in edilizia, nonché tra le più pregiate. Le venature, la delicatezza delle colorazioni, ma anche la sua particolare lucentezza, lo rendono sicuramente uno dei materiali più utilizzati anche per i pavimenti. In particolar modo, viene impiegato all’interno di ambienti eleganti e sofisticati. Il marmo, insieme al granito, viene classificato nelle pietre naturali, ma è in grado di differenziarsi da queste poiché ne costituisce una variante molto pregiata.

Pavimenti in resina

Le nuove scoperte del settore edilizio sono i pavimenti in resina. Resistenza, resa estetica praticità di posa sono le tre caratteristiche principali, che rendono questi pavimenti l’oggetto preferito per le sperimentazioni di design degli architetti. Grossi investimenti in studi e sperimentazioni, hanno permesso la produzione di un materiale di alta qualità, resistente, pratico e allo stesso tempo dall’estetica ricercata. La grande diffusione dei pavimenti in resina, è da attribuirsi soprattutto alla possibilità che questi offrono di poter rinnovare facilmente gli ambienti, senza fare ricorso ad interventi di muratura.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.