pavimento in resina

Pavimento in Resina: Pro e Contro, Fai da Te e Prezzi 2020

Pavimento in resina, una scelta che accomuna sempre più consumatori date le tante qualità. Tra le tante tipologie di pavimenti, il pavimento in resina rappresenta una scelta di tendenza. In tema di realizzazione dei pavimenti, la resina risulta infatti essere il materiale più in voga del momento. A differenza di pavimento in legno e di altri tipi di pavimentazione, la resina offre una vasta gamma di vantaggi ma ha anche alcuni punti in comune.

Che si tratti di pavimentare gli interni della propria abitazione o del proprio ufficio, la scelta ricade sulla resina in quanto si tratta di un materiale che presenta numerosi benefici. In particolare, è facilmente lavabile e anche altamente personalizzabile. I pavimenti in resina riescono a conferire ad uffici, abitazioni e luoghi commerciali un fascino elegante e un gusto tipico dell’arredamento moderno.

Tra le caratteristiche della resina citiamo le seguenti:

  • È molto resistente
  • Si adatta a tutte le richieste
  • Trattiene il calore e tiene calda la stanza
  • È monolitica, ossia quando viene posata diventa un unico blocco
  • È idrorepellente, non assorbe acqua né liquidi

Pavimento in resina: contrasto tra moderno e antico Pavimenti in resina: pro e contro

Chi vuole optare per un pavimento in resina, deve prima conoscere i vantaggi e gli svantaggi di questa scelta. Si tratta di una opzione contemporanea, adatta a case arredato seguendo uno stile minimal e più moderno. A questo punto, vediamo insieme quelli che sono i pro ed i contro del pavimento in resina.

Ecco tutti i “pro” di un pavimento in resina:

  • Non assorbe l’acqua né altri liquidi, per questo motivo viene scelta anche per pavimentazioni esterne della case di campagna o per arredare un giardino
  • Facilmente lavabile, il che non è da sottovalutare visti i ritmi frenetici della vita odierna
  • La superficie è liscia. Non presenta fughe, come le piastrelle in ceramica o in gres, o giunture come il parquet
  • Ha uno spessore di 2-3mm
  • Oltre 2500 cromie per personalizzare la vostra scelta e abbinarla al resto dell’abitazione
  • Si adatta a qualsiasi contesto abitativo, senza bisogno di demolire o ristrutturare
  • È resistente e duraturo nonostante le sollecitazioni continue sia fisiche che chimiche
  • Conducibilità termica
  • Facile manutenzione
  • Rapida posa
  • Assicura una protezione contro le muffe
  • Estrema versatilità. Il pavimento in resina può avere una superficie  liscia, ruvida, opaca, satinata o può presentare inserimenti naturali come foglie, pietre, legno per dare un tocco creativo all’ambiente

Ma quali sono gli svantaggi se si sceglie un pavimento in resina? In linea generale gli inconvenienti sono simili a quelli del parquet in legno.

  • Anche se è più resistente del legno, non è indistruttibile
  • Col tempo potrebbe presentare crepe in alcuni punti o alcune micro rotture
  • Bassa resistenza della resina ai raggi UV, quindi potrebbe ingiallirsi con il passar degli anni e mutare colore. Meglio saperlo fin da subito, così da scegliere un colore con sottotono caldo fin dal principio. L’abbinamento colori con il resto della casa è essenziale naturalmente.
  • Il calpestio dei tacchi può causare graffi e gli interventi di ripristino della resina, anche se veloci ed economici, non vengono fatti per inestetismi o graffi

pavimento in resina dai toni freddiPavimento in resina fai da te

Con l’avvento del web sempre più persone si cimentano nel fai da te. La posa di un pavimento in resina è semplice, ma se vi manca praticità meglio affidarsi a dei professionisti. Per esempio, se non avete alcun tipo di esperienza nella creazione e posa di un pavimento, lasciate perdere! Se invece ve ne intendete, per un pavimento autolivellante vi occorrono:

  • Stucco plastico sintetico
  • Spazzola metallica
  • Scalpelli
  • Rullo
  • Cazzuola
  • Manara
  • Secchiello
  • Scopa
  • Mescolatore per trapano
  • Plafoncino
  • Composto per coperture continue autolivellanti
  • Guanti
  • Tuta da lavoro
  • Occhiali protettivi
  • Smalti per pavimentazioni

Il pavimento in resina si rivela quindi una scelta molto apprezzata, soprattutto per chi ama uno stile contemporaneo, stile industriale, minimalista. Si tratta di una scelta di tendenza a prezzo contenuto.

pavimento in resina

Pavimenti in resina: prezzi

In molti casi in pavimenti in resina risultano più convenienti di altre tipologie di pavimenti. Questo perché la resina si adatta bene a qualsiasi superficie, ha poco spessore e quindi può essere sovrapposta. Di conseguenza non necessita demolizioni o ristrutturazioni. A seconda della tipologia di ambiente e di materiale, il prezzo cambia. Se si tratta di un ambiente commerciale, ad esempio un magazzino, potete optare per un pavimento in resina spatolato (ossia non liscio). Il prezzo, in questo caso, parte dai 70€ per metro quadro. Si adatta bene ad ambienti minimalisti, non consente personalizzazione e decorazione.

Le resine autolivellanti sono certamente più costose. Questo perché sono perfettamente lisce e si adattano a qualsiasi condizione ed abitazione. Questa è la scelta migliore per interni di case e appartamenti. Sono consigliate perché sono immuni a crepe e rotture e sono più elastiche. Sconsigliamo il fai da te: meglio affidarsi a un professionista del settore.

A questi prezzi bisogna aggiungere il costo della manodopera e un’eventuale personalizzazione della resina. se richiesta. Come per qualsiasi altra spesa per la casa, l’ideale è richiedere diversi preventivi da professionisti del settore e valutare bene il rapporto qualità/prezzo. In linea complessiva il costo di un pavimento in resina, manodopera inclusa, è di 190-280 € al metro quadro. Cosa influisce sul prezzo?

  • Superficie
  • Metratura
  • Rinforzo
  • Manodopera
  • Tempi di realizzazione

I tempi di realizzazione sono di alcuni giorni. Il rinforzo non è obbligatorio, ma migliora la durata del pavimento e consiste in una rete di sottofondo che migliora le qualità della resina e garantisce una maggiore aderenza. La variante più “pericolosa” da considerare, in funzione al prezzo, è la metratura. Contrariamente all’opinione diffusa, più bassa è la metratura più il prezzo aumenta. Per esempio realizzare un pavimento di resina in un bagno minimalista di piccole dimensioni o in una cucina moderna non piccola richiede comunque 4 giorni e prezzi simili, poiché i tempi di asciugatura sono gli stessi.

Vedi anche: Pavimentazione bagno

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.