Zanzariere per finestre

Zanzariere per Finestre: Scorrevoli, Plissettate o per Finestre

Zanzariere per finestre: come sceglierle? La bella stagione porta con sé non solo sole e caldo, ma ancheinsetti e zanzare. Per questo motivo diventa assolutamente necessario dotarsi di zanzariere per finestre, unica soluzione in grado di proteggere accuratamente la vostra casa, senza dover ricorrere a prodotti chimici pericolosi per la salute e per l’ambiente. Che sia la cucina o il salotto o la camera da letto, poco importa: le zanzariere diventano un’assoluta necessità.

Zanzariere: quale scegliere?

Le zanzariere sono barriere fisiche perfette per proteggervi dalle zanzare, ma fungono anche da protezione per il polline e quindi sono importanti per chi soffre di allergie stagionali. Solitamente sono formate da una struttura in alluminio e rete in fibra di vetro PVC, resistente e facile da pulire, o in nylon o tessuti filtranti o oscuranti.  Esistono in commercio tantissimi tipi di zanzariere per finestre. Una prima distinzione va fatta tra quelle verticali e quelle laterali. Le prime sono principalmente usate per le finestre, le seconde invece per balconi e portafinestre.

Zanzariere per FinestreLa seconda distinzione interessa la meccanica, ovvero il funzionamento e in base alla vostra preferenza sceglierete tra:

  • zanzariere a rullo
  • a molla
  • magnetiche
  • a battente
  • plissettate
  • a pannello fisse
  • ad incasso o built-in
  • a battente
  • estendibili
  • fai da te

Poiché la scelta è vasta, è bene prima dell’acquisto conoscere tutte le caratteristiche delle diverse tipologie.  

Zanzariere scorrevoli 

Le zanzariere per finestre scorrevoli hanno un telaio in alluminio che è installato nel vano della finestra all’interno del quale scorre la rete in vibra di vetro. Possono anche avere una struttura magnetica il che ne facilita le operazioni di pulizia. Si tratta della tipologia classica, quella più robusta e resistente agli agenti esterni. Per quanto riguarda il costo, installare una zanzariera scorrevole vi costa circa 20 €/mq, considerando ampio margine di variazione a seconda della zona e della manodopera.  

Zanzariere plissettate  

Questo tipo di zanzariera è consigliata se avete piccole finestre o porte di passeggio. È sicuramente una tipologia costosa, ma di qualità. Il prezzo varia a seconda del telaio e della rete scelti. Questa zanzariera è disponibile in diversi colori e dimensioni. Si tratta di un modello caratterizzato da una struttura a molla molto sottile e resistente, così da poter regolare l’apertura a seconda delle vostre esigenze, e da un telaio in PVC. Il modello può presentare sia apertura verticale che orizzontale.  

Zanzariere magnetiche 

Attraverso l’ausilio di fasce adesive vengono applicate queste zanzariere in poliestere direttamente sulle finestre. In commercio si trovano in diversi colori, sono tra le più diffuse per due motivi principali: prezzo economico e praticità di utilizzo. Usarle è davvero semplicissimo e intuitivo. Montarle è altrettanto semplice: non occorrono viti per il fissaggio (così evitate anche di rovinare gli infissi facendo dei buchi). Unica pecca delle zanzariere magnetiche è che sono in misure standard e quindi non personalizzabili in base alle esigenze. Sono acquistabili online su Amazon o nei negozi di bricolage. 

Zanzariere a rullo

Zanzariera elettrica 

La zanzariera elettrica viene comunemente usata per balconi, terrazze e finestre che affacciano su giardini. Si tratta di una barriera molto efficace, economica semplice da utilizzare: le zanzare e gli insetti sono conquistati ed attirati dalla luce all’interno dell’apparecchio e vengono fulminati all’istante. Come suggerisce la parola stessa, funziona grazie all’elettricità, il che è anche un grosso svantaggio da considerare al momento dell’acquisto. Un altro contro di questa zanzariera è che non ha un bell’aspetto alla vista (non attira solo zanzare ma qualsiasi insetto, quindi anche farfalle, libellule fulminate: non è affatto uno scenario gradevole).  

Zanzariere a rullo 

È la tipologia più diffusa attualmente sul mercato e quella comunemente scelta dai consumatori. Si monta facilmente ed è su misura e quindi si adatta alle dimensioni degli infissi. Questo sistema è composto da un mini cassetto dove la zanzariera viene avvolta a rullo e dalla presenza di linee guida laterali che permettono alla rete di scorrere in modo fluido. È molto semplice da pulire, ma non è sempre utilizzabile come soluzione soprattutto se avete in casa finestre molto piccole.

Zanzariere fisse 

La zanzariera fissa è la scelta migliore se avete in casa vostra una finestra o un balcone con dimensioni particolari (finestre a bilico, oblò, abbaino, sopraluce, ad arco o trapezio) e non avete la necessità di aprirle o chiuderla frequentemente. Il vantaggio principale è che si adatta alle vostre esigenze ed è quindi fatta su misura, lo svantaggio è che non potete aprire e chiuderla con facilità né con frequenza. È bene quindi valutare questa scelta attentamente.  

Zanzariere a battente 

La zanzariera a battente (con o senza maniglia, ad una o due ante) è la soluzione ideale per porte finestre caratterizzate da un passaggio frequente e quindi dalla necessità di essere aperte e chiuse continuamente. In base alle vostre esigenze e alla tipologia di finestra interessata, è possibile scegliere tra due varianti- a una o a due ante. La struttura è in alluminio, mentre la rete è in fibra di vetro. Si apre e si chiude con estrema facilità ed è dunque perfetta per chi ha cani e gatti (volendo si può fare anche un apposito passaggio per il gatto). Si tratta in definitiva della soluzione più gettonata da molti consumatori.  

Zanzariere scorrevoli

Zanzariere fai da te 

Per gli amanti del fai da te e del risparmio, consigliamo sicuramente la zanzariera fai da te. In base alla vostra finestra e alle vostre esigenze, scegliete il modello più adatto di quelli sopra elencati e procuratevi tutto l’occorrente per realizzarla.  Nel dettaglio per realizzare una zanzariera fai da te ecco cosa vi servirà: 

  • 1 telo di rete 
  • 1 metro a nastro 
  • 1 paio di forbici 
  • 1 squadra
  • 1 confezione di puntine da disegno 
  • 1 martello 
  • 1 confezione di chiodi da legno da 2,5 cm
  • 1 confezione di chiodi da legno da 4 cm 
  • 1 rotolo di nastro da pacco 
  • 4 listelli di abete piatti 12 x 4 cm
  • 4 listelli di abete a sezione quadrata 2 x 2 cm 

Potete anche scegliere direttamente un kit fai da te in vendita su Amazon. Questa soluzione è ideale per chi non è pratico di bricolage ma vuole comunque risparmiare ed affidarsi al fai da te.  

Zanzariere per finestre: Marchi e Costi

I prezzi delle zanzariere variano ovviamente a seconda della tipologia scelta, dei materiali e delle dimensioni. Il modello più economico in commercio sono senz’altro le zanzariere magnetiche. Il loro prezzo base è di 7 € fino a un massimo di 35 €. Le zanzariere scorrevoli hanno un costo base di 25 €, mentre quelle fisse partono da 50/60€. Le zanzariere plissettate sono senza dubbio le più costose con un prezzo base di 80€ fino a un massimo di 200€. È importante ricordare cheper le zanzariere per finestre e balconi non è valida la detrazione fiscale fino al 50%. È possibile acquistare le zanzariere sia online che nei negozi specializzati: consigliamo, però, di stare ben attenti alle misure delle finestre o balconi, specie se si acquista sul web. Tra i vari marchi produttori di zanzariere, tra quelli più apprezzati c’è senz’altro Leroy Merlin. Tra i modelli più apprezzati bisogna menzionare:

  • Zanzariera in kit avvolgibile Roto
  • Zanzariera in kit avvolgibile Moskito
  • Tenda zanzariera magnetica a pannelli

Vedi anche: Tapparelle

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.