Piscine esterne

Piscine Esterne Fuori Terra: come scegliere?

Piscine esterne fuori terra, interrate o gonfiabili: come sceglierle? Una piscina nel proprio giardino è la soluzione per creare, all’interno della propria casa, uno spazio per il relax di tutta la famiglia. Si tratta di un mezzo ideale per rinfrescarsi durante l’estate e durante i pomeriggi torridi che caratterizzano le ultime estati.

Anche per chi non ha uno spazio esterno ampio, è possibile optare per differenti tipologie di piscine. Esistono difatti vari tipi di piscine di materiali diversi, quale scegliere? Ci sono le piscine gonfiabili, le piscine fuori terra e le piscine interrate. Ed ora ne vedremo le caratteristiche e le funzionalità.

piscine esterne

Piscine esterne fuori terra: come scegliere?

Le piscine fuori terra possono essere in legno, in acciaio o in PVC. L’aspetto positivo di queste piscine esterne è che non necessitano di lavori di scavo, e si può procedere autonomamente all’installazione. Si trovano in varie dimensioni, bisogna valutare in base al terreno e agli spazi il modello più adatto, considerando gli spazi per la struttura, se si sceglie una piscine rigida, e per la pompa di filtraggio dell’acqua. I prezzi delle piscine fuori terra vanno dai 600 ai 3/4.000€.

  • Piscine fuori terra in PVC

Questo tipo di piscine esterne è formato da un liner (il telo in PVC) e da una struttura metallica, normalmente in acciaio.Sono la scelta più economica e si trovano in varie dimensioni, sia tonde che rettangolari. Alcune ditte forniscono con la piscina la pompa di filtraggio, prodotti per la pulizia dell’acqua, scaletta e telo per la copertura, ma non tutte, quindi è consigliabile di controllare ciò che è incluso nella confezione, e eventualmente comprare a parte gli accessori mancanti. Tra i brand più famosi si trovano Rotex (Intex), Bestway.

  • Piscine fuori terra in acciaio

Queste piscine sono composte da una lamina d’acciaio che viene fissata a terra secondo la forma e le dimensioni desiderate. Anche in questo caso non saranno necessari lavori edili, e il trattamento anti-corrosione fatto sull’acciaio permetterà alla piscina di durare nel tempo. Le piscine fuori terra in acciaio possono essere rivestite come si preferisce, per dare un effetto estetico più piacevole. La marca più nota di piscine in acciaio è Gre.

  • Piscine fuori terra in legno

Queste piscine sono perfette per un giardino, con le loro strutture in legno si integreranno benissimo nel verde e nella natura. Il legno è trattato per resistere all’umidità e alle intemperie. Questo tipo di piscine può essere installato fuori terra, semi interrato, o interrato, a seconda delle proprie esigenze. Anche in questo caso ci sono vari brand e rivenditori tra cui scegliere, per esempio Ubbink, Leroy Merlin e Rotex (Intex).

piscina esterna immersa nel verde

Piscine esterne Gonfiabili

Le piscine esterne gonfiabili sono sicuramente la scelta più economica e adatta a spazi ridotti. Sono in plastica o PVC e facili da smontare e montare, e particolarmente adatte per i bambini. Tra le marche che distribuiscono questo tipo di piscine troviamo Rotex e Bestway, ma si trovano anche su Amazon. Se lo si desidera esistono anche piscine idromassaggio gonfiabili, come quelle di Leroy Merlin. Le piscine gonfiabili sono vendute insieme a una pompa che ne renderà semplice il montaggio. Oltre alla pompa, sarà necessario un sistema di filtraggio per mantenere l’acqua pulita e non sostituirla a ogni utilizzo. Vedi anche: piscine per cani.piscina esterna struttura

Piscine esterne interrate

La scelta di una piscina interrata è sicuramente quella più bella esteticamente, ma anche quella più dispendiosa, che necessita di lavori edili e autorizazioni amministrative per poter essere installata. I metodi di costruzione per le piscine esterne interrate più comuni sono: in vetroresina monoblocco, in cemento, con pannelli d’acciaio. I prezzi per questo tipo di piscine è molto più elevato rispetto a quelle fuori terra, e si aggira tra i 10.000 e I 20.000€.

  • Piscine interrate in vetroresina monoblocco

Questo è il modello più economico di piscina interrata, tuttavia è meno durevole, non può stare vuota perchè la vetroresina rischierebbe di rovinarsi per la pressione del terreno sottostante, e non consente personalizzazione della forma, dovendo comprare la vasca già pronta.

  • Piscine interrate in cemento

Questa tecnica di costruzione è molto invasiva per il giardino o il terreno, nonostante permetta molta libertà nella forma della piscina esterna. La caratteristica che può portare alla scelta di una piscina in cemento è la durevolezza, nonostante non sia semplice effettuare riparazioni.

  • Piscina interrata con pannelli d’acciaio

La piscina interrata con pannelli d’acciaio è costruita con una tecnica moderna e non particolarmente invasive per il terreno. Questa è la soluzione di struttura più utilizzata negli ultimi anni in quanto consente un ottimo equilibrio tra i costi del materiale, la durata della struttura e la velocità di installazione.

La scelta degli spazi

Il punto preciso in cui andrà montata la vasca è la prima considerazione da fare per scegliere la piscina esterna più adatta a te e alla tua famiglia. La decisione dovrà essere basata sullo spazio a disposizione e gli ostacoli presenti nell’area, senza tralasciare la sicurezza. Prendi tutte le misure necessarie e ricorda di lasciare almeno 1 metro tra la piscina e le altre strutture. Non dimenticare lo spazio necessario per posizionare la pompa filtro o un piccolo locale tecnico.

Evitare lo spazio attorno agli alberi, poiché le loro radici possono graffiare o spingere sul fondo del liner, bucando la piscina. Inoltre le fronde, potrebbero togliere luce dalla vasca e sporcare l’acqua con foglie, resina e pezzetti di corteccia, mentre resta scoperta. Possedere o creare un’ area di terreno piatta, senza irregolarità: una zona del giardino che non abbia linee sotterranee, fosse biologiche, fogne, pozzi asciutti, tronconi e radici di alberi o sporcizia e detriti in generale è un’operazione molto importante.

Infatti, a seconda delle dimensioni e della tipologia di piscina scelta, il terreno su cui andrà installata può richiedere un livellamento o una soletta di cemento, per esempio nel caso di una piscina rigida, con struttura in legno o in acciaio. Ovviamente non bisogna posizionare mai una piscina fuori terra sotto cavi elettrici sopraelevati.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.