insetti in casa

Quali insetti si possono trovare in casa: i più comuni e come eliminarli

Insetti in casa, un problema più diffuso di quanto possiamo credere. Solitamente, gli infestanti fanno la loro comparsa in primavera e ancor più in estate. Nella maggior parte dei casi, bastano dei semplici accorgimenti per porre fine al problema in maniera autonoma e senza dover ricorrere all’aiuto di professionisti del settore. Prima ancora di approfondire l’argomento, parlare delle diverse specie di insetti in casa e di come fare per eliminarli, è importante ricordare alcune regole d’oro in casa per prevenire il problema. 

insetti in casa

La pulizia domestica quotidiana è la prima regola d’oro da ricordare: qualsiasi ambiente domestico dal bagno alla cucina, dal giardino all’ingresso se non pulito a fondo e con accortezza può essere invaso da fastidiosi insetti. In secondo luogo, mai essere sprovvisti di aceto, bicarbonato e limone, ossia di rimedi naturali per pulire casa ma anche per usare come insetticida naturale contro mosche, zanzare e formiche. Se i repellenti naturali dovessero risultare inefficaci, è necessario fare scorta di repellenti chimici certificati. Fatta questa piccola premessa, scopriamo ora quali insetti si possono trovare in casa e come eliminarli. 

Formiche in casa e come eliminarle 

Le formiche sono fra i più comuni e temuti insetti in casa, capaci anche di infestare. Solitamente tendono a formare colonie molto numerose e possono invadere uno o più ambienti della nostra abitazione. Alla vista di una formica in cucina, non bisogna subito allarmarsi. Soprattutto se avete un giardino, può essere più che normale Potrebbe, infatti, trattarsi di un singolo insetto in perlustrazione (la formica operaia) e quindi, con cautela, è consigliabile seguirla per cercare il nido. C’è da dire che le formiche operaie possono percorrere da sole anche grandi distanze e, tramite l’olfatto, comunicare alle altre la presenza di cibo da portare poi alla colonia. 

insetti in casa formiche

Di solito, nidificano in ambienti umidi come la cucina o il bagno e sono attratte dagli odori del cibo: soprattutto in estate, mai piatti sporchi nel lavabo. Le formiche sono onnivore, anche se sono ghiotte dei cibi zuccherini. Per evitare un’infestazione da formiche in casa, soprattutto nelle stagioni calde, è necessario prevenire mettendo in pratica questi semplici accorgimenti:

  • eliminare le fonti di cibo per le formiche e quindi pulire sempre il lavabo, l’angolo cottura così come gli elettrodomestici (dentro e fuori). Non lasciare mai cibo, briciole e avanzi in giro per casa, sono troppo appetitosi.
  • lavare i piatti subito dopo pranzo e cena.
  • conservare i dolci e cibi zuccherini in contenitori chiusi ermeticamente.
  • evitare di lasciare briciole sul pavimento, ma anche cibo nelle ciotole degli animali domestici.
  • evitare fonti di umidità, attenzione anche alle ponti termici.
  • fare attenzione a sigillare crepe nel muro, che potrebbe diventare vie d’accesso per le formiche.

Rimedi naturali per allontanare le formiche

Se le precauzioni e gli accorgimenti non bastano e vi trovate a fronteggiare un numero maggiore di formiche, prima di ricorrere a professionisti, potete usare dei rimedi naturali come:

  • cannella: soprattutto in polvere e messa nei punti giusti, terrà lontane le formiche che non amano l’odore di questa spezia.
  • succo di limone: questo forte odore le disorienta. Si consiglia di spruzzarlo vicino al davanzale, oltre che in ogni crepa o fessura che possa essere una via d’accesso per le formiche.
  • menta: l’olio essenziale di menta piperita va messo su davanzali e porte, oppure dove abbiamo visto le formiche.
  • aglio e pepe di Cayenne
  • chiodi di garofano 
  • aceto: ottimo repellente da spruzzare contro le formiche.

Mosche in casa e come eliminarle

La mosca domestica è uno degli insetti più comuni e fastidiosi che possono infestare casa. Nel giro di pochi giorni, possono arrivare a deporre sino a 1000 uova. Un vero incubo insomma! La parola d’ordine è: non allarmarsi. La prima cosa da fare è pulire bene casa, ogni stanza, da cima a fondo, persino gli angoli più nascosti e impensabili. Questi insetti in casa amano molto gli angoli più bui e umidi. Se la pulizia profonda non basta, si può ricorrere a una racchetta elettrica o all’insetticida spray. Essendo un prodotto tossico, è bene ricordare di spruzzarlo non in presenza di bambini e di animali domestici e far arieggiare bene casa durante l’utilizzo. Attenzione anche a vasi e terricci inzuppati di acqua, potrebbero essere il nido perfetto!

Ovviamente, le mosche non sono pericolose né pungono, ma sono estremamente sgradevoli alla vista e sporche. Si poggiano, infatti, su qualsiasi cosa e non frequentano ambienti puliti. Per prevenire un’invasione di mosche, è necessario tenere sempre la casa pulita, specialmente la cucina, e non lasciare avanzi di cibo. Si consiglia anche di tenere sempre coperti frutta e verdura e non lasciarle maturare troppo. Attenzione all’uso dei colori in cucina: colori accesi e tonalità variopinte come rosso, arancione, fucsia e very peri non sono graditi alle mosche, che amano colori scuri come nero e marrone. Tra i rimedi naturali, possiamo ricorrere a:

  • olio di eucalipto
  • aceto e menta
  • pepe
  • basilico
  • limone e chiodi di garofano 

Come liberarsi dei moscerini della frutta in casa 

I moscerini della frutta sono tra i più comuni insetti che possono infestare casa. Sono piccole mosche alate e sono chiamati così perché sono fortemente attratti dalla frutta troppo matura: è proprio lì che depongono le uova. Il loro ciclo vitale è di due settimane e si riproducono una sola volta nella loro vita. Anche le bevande dolci e qualsiasi cibo in fermentazione attirano questi piccoli e fastidiosi insetti. La loro stagione preferita è l’estate e il loro clima preferito il caldo torrido. Per evitare un’invasione di moscerini della frutta e danni ai nostri alimenti, basta tenere il cibo in frigorifero, non lasciare avanzi di cibo sulla tavola o sul piano cottura, lavare subito i piatti sporchi e tenere sempre coperta la frutta.

moscerini frutta

La pulizia quotidiana è sempre la regola d’oro da seguire così come l’igiene della pattumiera. Come rimedio naturale il nostro consiglio è di creare una trappola per moscerini: basta riempire una ciotola di aceto e qualche goccia di sapone per piatti. Un altro consiglio utile è di posizionare sul davanzale piante di basilico e menta, ma anche origano per tenere lontani questi odiosi insetti.

  • Leggi anche l’articolo dedicato alla processionaria, comunemente nota come gatta pelosa

Punteruolo del grano, come eliminarlo?

Le nostre nonne e mamme lo chiamano punteruolo della pasta o punteruolo del riso. Si tratta di un fastidioso insetto che infesta la nostra dispensa in cucina e si nutre, come si può capire dal nome, di pasta e cereali. Nessun cereale è al sicuro, anche se riposto in sacchetti di plastica ermetici o contenitori. Solitamente questi insetti vengono in fase di sviluppo e sono già presenti nella pasta che acquistiamo. Come fare allora per risolvere il problema? In primis, pulire quotidianamente la dispensa, controllando con attenzione la pasta e il riso al momento dell’acquisto.

In secondo luogo, consumare in tempi brevi la pasta: meglio non lasciarla per mesi in dispensa, durante il periodo estivo, e non mettere riso, legumi e pasta vicini ma tenerli su ripiani separati. Terza regola d’oro: non conservare la pasta nelle buste di plastica né riporla in contenitori dello stesso materiale, ma tenerla solo in contenitori di vetro. Se notate una busta già infestata, gettate subito tutta la pasta conservata nella dispensa, anche se “apparentemente” non contaminata, perché ci saranno già uova deposte all’interno. Consigliamo anche di pulire la dispensa utilizzando un aspirapolvere e detergendo poi con acqua calda e aceto bianco, asciugando con attenzione. Nell’acqua potreste anche aggiungere qualche goccia di olio essenziale di menta, di citronella o di eucalipto.

Scarafaggi in casa e come eliminarli

Le blatte in casa sono l’incubo di molti di noi, forse uno degli insetti in casa più temuti. Sono disgustosi all’aspetto e possono nidificare in ambienti bui e umidi, infestando solitamente il bagno o la cucina. Sono attratti dagli avanzi di cibo e dalle briciole, dai cibi zuccherini e anche dall’umido. Importante è pulire sempre accuratamente gli ambienti, in particolar modo cucina e pattumiera. Meglio evitare di lasciare avanzi di cibo in giro, piatti sporchi nel lavabo e scatoloni di cartone in casa. Le blatte odiano la luce, non è un caso spesso il primo incontro con loro avviene di notte.

Per eliminarle, è necessario pulire a fondo ogni ambiente, usare un insetticida specifico oltre che chiudere tutte le fessure e crepe su muri, mattonelle e pavimento. Un rimedio contro le blatte è anche l’uso di bocconcini velenosi, come esche di cibo velenoso già pronte o da preparare con:

  • miscela di gesso e zucchero in parti uguali con aggiunta di acqua.
  • mix di farina, zucchero e acido borico in parti uguali, da utilizzare con attenzione solo in ambienti esterni e lontano dalle vie respiratorie.
  • miscela di farina bianca, miele e acido borico o tannico, acquistabile in farmacia.

scarafaggi in casa

Zanzare in casa: rimedi

Le zanzare sono l’incubo delle nostre notti d’estate. Le loro punture pruriginose e il loro ronzio sono un vero e proprio tormento. Le zanzare sono uno dei pochi svantaggi della stagione estiva, oltre al caldo torrido. Non sono insetti che generalmente pensiamo di poter eliminare con facilità, ma esistono trucchi e consigli per ridurne la presenza.

Spesso, per eliminare il problema, è sufficiente mettere delle zanzariere alle finestre ed eliminare l’acqua stagnante nei vasi delle piante. Qui potrebbero deporre uova, così come negli ambienti più umidi del giardino. In alcune zone particolarmente colpite, all’inizio della stagione estiva viene operata una disinfestazione: se vogliamo farla nel nostro giardino, basta rivolgersi a professionisti della zona. Tra i rimedi naturali, per ridurre la presenza di zanzare, possiamo posizionare sul davanzale:

  • limone e aceto
  • olio essenziale di lavanda o tea tree
  • fondi di caffè
  • piante antizanzare sui davanzali come menta, origano, basilico, aglio
  • citronella 

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.