Arredamento del tuo nuovo salotto: il mobile tv

Arredare non è mai un’attività banale, la nostra casa deve essere perfetta in ogni minimo dettaglio, deve avere il nostro tocco personale e deve rispondere a criteri di funzionalità ed estetica. Persino un pezzo di arredamento banale come può sembrare un mobile TV può rappresentare una scelta importante nel design complessivo di un soggiorno. Unire l’armonia estetica della stanza con un mobile che possa anche aiutarci a gestire la tecnologia di TV ed accessori vari non è un’impresa così semplice.

Cosa ci deve orientare dunque nella scelta del mobile tv più adatto alle nostre esigenze?

Il design

E’ evidente come non si possa fare a meno, nella scelta del nostro nuovo mobile TV, dell’elemento design. Oramai i televisori, specie le nuove Smart-TV ultrasottili con risoluzione 4k e magari con schermo curvo, sono diventate oggetti centrali nelle nostre vite e protagoniste dei momenti di relax di tutta la famiglia.

Se avete, ad esempio, dei figli appassionati di videogames potreste dover lasciare collegate alla vostra TV le loro console da gioco, potreste dover collegarci anche dei decoder o degli smart-box per la visione dei canali delle pay-tv o ancora lettori blu-ray, sistemi audio dolby e chi più ne ha più ne metta.

Il mobile TV può dover essere, pertanto, di dimensioni generose ma non deve sicuramente essere un pugno nell’occhio del vostro salotto dato che l’angolo intrattenimento attira sempre l’attenzione di chi entra nella stanza. È fondamentale scegliere adeguatamente un colore che si intoni allo stile del soggiorno ma altrettanto fondamentale è la struttura del mobile.

Esistono soluzioni molto economiche di design estremo che riusciranno a dare alla stanza quel tocco di modernità che dovrebbe essere presente in ogni livingroom che si rispetti.

Se avete optato invece per uno stile più antico per la vostra casa, la scelta va obbligatoriamente verso il legno, che garantisce sobrietà ed eleganza. In base, ovviamente, ad ogni necessità specifica, poi, andrà determinata la corretta altezza e larghezza del mobile anche se, come regola generale, non ne andrebbe scelto uno troppo ingombrante che vada ad appesantire l’estetica dell’angolo TV.

Versatilità e funzionalità

Purtroppo TV e accessori portano con loro uno dei problemi più annosi nell’arredamento di un soggiorno: la gestione dei cavi. Le soluzioni che aiutano a nascondere il groviglio di cavi di corrente, antenna, HDMI e quant’altro sono molteplici ma, inevitabilmente, alcune sono migliori di altre. Molti mobili TV ormai incorporano al loro interno dei vani appositi per l’alloggiamento dei cavi atti a nascondere all’interno del mobile stesso tutti gli antiestetici fili necessari al funzionamento dei nostri dispositivi.

Le soluzioni sono comunque molteplici, se il mobile che vi ha rapito non dovesse avere un alloggiamento adatto per i cavi, esistono delle applique acquistabili separatamente che possono raccoglierli e nasconderli alla vista che possono essere sia orizzontali da piazzare al di sotto dello stesso o verticali a piantana.

Una soluzione interessante, invece, se avete molte periferiche da collegare alla TV, è rappresentata dai mobili modulari a scompartimenti quadrati che fungono da alloggiamenti per console e decoder vari. Una soluzione non estremamente moderna ma sicuramente ordinata ed estetica.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.