mobili-shabby-chic-

Mobili Shabby Chic: Nuovi o Recuperati? Colorati e Come farli

I mobili nello stile shabby chic hanno una storia ed un vissuto. Vediamo le caratteristiche che devono avere i mobili per un vero stile shabby chic

Lo stile Shabby Chic è tra gli stili più apprezzati e più in voga: ma quali sono i mobili shabby chic da preferire o da recuperare? Uno stile che nasce dalle grandi case delle campagne della Gran Bretagna, fatto di merletti, ricami, di legno e ferro battuto. I mobili stile Shabby chic hanno delle caratteristiche ben precise che contraddistinguono lo stile. La peculiarità dello stile Shabby Chic è l’aspetto invecchiato, l’aspetto usurato del mobile, un aspetto che lo dimensiona in un’altra epoca e che gli conferisce quel fascino caratteristico dello stile.

  • La paletta dei colori nello stile shabby chic è fatta di tonalità chiare, di colori pastello ma anche di tonalità come tortora, grigio, nuance versatili che ben si abbinano con i colori del shabby. Quindi pareti, tessili e mobili sono realizzati con queste nuance romantiche ed eleganti che ricordano quelle vecchie eleganti case.
  • Di estrema importanza i complementi di arredo: dai tessili agli oggetti. Tovaglie, tende, centrini, pizzi, merletti, cornici, lanterne: tutto contribuisce a ricreare l’atmosfera tipica di una casa d’epoca in campagna. Gli oggetti sono tanti perché si accumulano nel tempo: antiche foto ricordo, coperte del corredo della nonna, centrini realizzati dalla mamma. Nella cucina shabby chic saranno esposti in bella vista porta zucchero, contenitori per le spezie, tortiere da esposizione, vecchie scatole e contenitori di latta. E ancora vecchie pentole e porta piatti. Ma quali sono i mobili shabby chic?

Mobili Shabby chic: nuovi o recuperati?

Il vero spirito dello stile shabby chic sta nella storia dei mobili. Si tratta di  pezzi che hanno un passato, un vissuto. Ora sono un po’ usurati ma il tempo che li ha segnati li ha resi ancora più affascinanti. Credenze, tavoli, sedie con colori sbiaditi, con qualche segno d’usura. Divani imbottiti, sedie a dondolo ridipinte. Le imperfezioni in questo stile diventano il valore aggiunto: valorizzano il mobile e lo datano. Oggi lo stile Shabby chic viene proposto anche nei negozi di mobili nuovi, la cosa in effetti fa un po’ a botte con quella che è l’essenza stessa dello stile: l’usurato, l’invecchiato.

Acquistare un mobile nuovo realizzato in Stile shabby e prodotto in quantità industriale non è certo la stessa cosa che avere un pezzo unico, che dia la certezza che non ne esiste uno uguale all’altro. Se si desidera una casa arredata in stile shaby chic è pertanto indubbiamente preferibile recuperare un vecchio mobile. Tra un mobile nuovo realizzato in stile shabby e un vecchio mobile restaurato in stile shabby, dunque, la seconda ipotesi è certamente preferibile per tutta una serie di motivi. Vediamo i motivi.

  • In primis perché lo spirito Shabby chic sta proprio nel vissuto del mobile. Un mobile elegante con un passato ed una storia alle spalle, quindi l’essenza dello stile shabby chic sta per il recupero dei vecchi mobili. Nel mobile nuovo prodotto in serie si ha l’effetto Shabby ma in realtà il mobile non ha un vissuto, non ha passato è un mobile nuovo, uguale a tanti altri.
  • Scegliere il mobile recuperato consente inoltre di risparmiare in termini economici e contribuisce alla salvaguardia dell’ambiente.
  • Recuperando un vecchio mobile si ha la certezza di possedere un pezzo unico con un storia, non si avrà una casa uguale alle altre. Certamente il fascino ne avrà da guadagnare, così come il valore di tutto l’arredamento
  • I vecchi mobili sono mobili di alta qualità realizzati a mano con amore e passione, così si lavorava un tempo: mobili fatti per durare nel tempo. Scegliere un pezzo che arriva dal passato è una garanzia anche in questo senso.

Mobili Shabby Chic colorati

Seppure la palette di colori dello stile Shabby Chic sia abbastanza limitata, ciò non significa che non si possano apprezzare e acquistare mobili Shabby Chic colorati. I colori a cui dover fare riferimento sono sicuramente: azzurro, rosa, tortora, color carta da zucchero, verde salvia e, in generale, tutte le tonalità pastello. L’aspetto positivo di queste colorazione è che sono facilmente abbinabili, dunque è possibile creare contrasti non eccessivi ma pur sempre originali. Scegliere mobili shabby chic colorati significa avere l’esigenza di creare un’ambiente piacevole, rilassante, che metta a proprio agio ospiti, amici e parenti. Abbinare, ad esempio, mobili color bianco o tortora con complementi d’arredo, tessile o credenze color rosa o carta da zucchero può essere un’idea particolare. Anche gli utensili da cucina, vasi, tende e tendaggi devono essere presi in considerazione per realizzare contrasti e mezzi di opposizione che, però, sono indispensabili per creare armonia.

Mobili Shabby Chic: come farli e dove comprarli

Per realizzare un vero mobile in Stile shabby chic si può recuperare un mobile a noi caro, ad esempio un ricordo della casa dei nonni. Si può fare un giro da un antiquario, oppure ci si può rivolgere ad un laboratorio di restauro e trasformazione che, tra le altre cose, da nuova vita a mobili con un potenziale. Sul sito www.tendenzeshabbychic.it si possono trovare mobili Shabby chic di ogni genere:

  • ribalte
  • comò
  • vetrine
  • poltrone
  • divani
  • tavoli
  • tavolini
  • scrivanie
  • letti
  • comodini
  • secretaire
  • sedie
  • pouf
  • lampadari e lampade
  • credenze
  • madie
  • specchi
  • angoliere

Tutti sapientemente restaurati e trasformati in stile shabby chic da artigiani che lavorano a mano con passione e competenza. Si possono inoltre avere validi consigli da esperti sulla scelta dei colori, sulla tappezzeria e sugli abbinamenti. Per la vostra casa shabby chic, per la cucina, il salotto, la camera da letto, il bagno scegliete pezzi unici. Apprezzate i mobili con un vissuto, mobili con un’anima che sapranno rendere la vostra casa unica e preziosa in vero stile Shabby chic.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.