impianto irrigazione

Irrigazione giardino: schema impianto, progetto e materiali

Irrigazione giardino, un sistema utile per prendersi cura e rendere rigoglioso l’angolo verde della propria abitazione. Vediamo quali sono le caratteristiche e i dettagli da prendere in considerazione. Il giardino costituisce un’oasi di pace in cui trascorre ore felici e momenti di condivisione insieme alle persone care. Coloro che hanno la fortuna di disporre di uno spazio verde sanno di doverlo curare al massimo al fine di rendere il prato e le piante sempre rigogliosi.

impianto irrigazione

Il nemico principale del verde è soprattutto la siccità. Questo perchè, nonostante le piogge e le umidità climatiche, è importante avere la giusta idratazione per consentire alle piante di crescere e svilupparsi. Chi trascorre molte ore in casa o è inserito in una famiglia in cui ciascuno fornisce il proprio contributo, riesce a pianificare un’irrigazione giornaliera. Si deve svolgere preferibilmente al mattino presto e nelle ore serali. Infatti, soprattutto in piena estate, se le piante vengono innaffiate quando il sole è forte le gocce d’acqua, il rischio è ottenere l’effetto contrario. Fungendo praticamente da lente attrattiva, con l’azione calda dei raggi, le gocce rischiano di bruciare tutto il giardino.

Gli impegni lavorativi, le uscite, i viaggi, sono solo alcuni appuntamenti irrinunciabili che non consentono di curare il giardino in maniera costante. Per questa ragione occorre individuare delle soluzioni alternative che consentano comunque il raggiungimento di un ottimo risultato. Quando parliamo di arredamento giardino e esterni, l’irrigazione è essenziale.

Vedi anche: tavolino da balcone

Irrigazione giardino: schema impianto

Irrigazione giardino, abbiamo detto che decidere di inserire un impianto che si occupi dell’irrigazione è utile quando non possiamo farlo in prima persona o delegare il compito. Chi desidera prendersi cura del proprio giardino, ma non ha molto tempo a disposizione per dare la giusta acqua alle piante può pensare bene di installare un impianto di irrigazione. Tale impianto viene azionato mediante un programmatore elettronico, che si attiva ad orari cadenzati, ed eroga l’acqua in maniera diffusa ed estesa.

Esistono diverse tipologie di impianti di irrigazione che si differenziano a seconda delle piante che si intendono innaffiare. Ad esempio, per il prato all’inglese il sistema di irrigazione è composto da piccoli “rubinetti”. Questi, ruotando a 360 gradi, diffondono l’acqua in modo esteso al fine di toccare abbondantemente tutti gli angoli. Qui, nell’immagine sottostante, possiamo osservare l’esempio di un impianto di irrigazione interrato.

irrigazione giardino

L’erba per i prati, essendo molto compatta, richiede un grosso quantitativo d’acqua. Ecco perché, in tali circostanze, l’impianto d’irrigazione deve avere un getto molto potente che possa raggiungere il terreno agevolmente. Se, al contrario, il giardino è composto da alberi, siepi e arbusti, l’impianto di irrigazione viene strutturato diversamente. Per esempio, possiamo servirci di tubi forati posti in superficie che erogano l’acqua a gocce. Se parliamo di giardinaggio, l’irrigazione rimane essenziale. In questo caso, per la conformazione delle piante non si può procedere ad un innaffiamento diffuso. Infatti, occorre procedere con delicatezza consentendo alle piante di assorbire il giusto quantitativo per non comprometterne la crescita.

Progetto impianto di irrigazione giardino

Quando parliamo di impianto di irrigazione giardino, è importante valutare anche le caratteristiche del progetto. Nello specifico, le cose da considerare in fase di progettazione sono le diverse componenti dell’impianto, il posizionamento e il montaggio dei singoli irrigatori. Naturalmente, l’obiettivo è che ogni parte del giardino sia irrigata nel modo corretto. Gli step da seguire sono differenti a seconda della forma e delle dimensioni della zona green:

  • Valutare i principali componenti dell’impianto di irrigazione, diversi e di buona qualità. Nello specifico, tutto parte dalla centralina dell’impianto di irrigazione. Da qui, avremo la possibilità di programmare i cicli di irrigazione. Parliamo di giorni, tempi, orari di partenza, durata ma anche di azionare singolarmente le varie zone o settori. Qui rientra anche il tipo di irrigatore che desideriamo utilizzare. Esistono, infatti, degli irrigatori statici, ideali per piccole superfici, con una gittata di irrigazione tra 1 e 5 mt e consumi di acqua piuttosto alti. D’altra parte, esistono irrigatori dinamici o a turbina. Sono utili per medie e grandi superfici, con gittata dai 5 mt a distanze anche molto grandi.
  • Posizionamento del sistema di irrigazione giardino, per fare in modo che ogni angolo del giardino sia ben bagnato. La superficie del giardino deve essere calcolata con cura. L’obiettivo è fare in modo che i getti degli irrigatori si debbano sovrapporre quasi completamente tra loro. La regola è sempre quella di partire dagli angoli del giardino per poi proseguire verso il perimetro interno, facendo sempre attenzione alle dimensioni della gittata.

Irrigazione giardino: Materiali

Come vedremo tra poco, anche prendere in considerazione i materiali con cui l’impianto di irrigazione giardino viene costruito è essenziale. I materiali necessari per poter costruire un impianto di irrigazione giardino sono numerosi, vediamo qui una lista di cosa non può mancare. A seconda della tipologia di giardino, delle dimensioni e anche della forma sarà sicuramente necessario effettuare alcune modifiche. Cosa serve?

impianto irrigazione

  • Pompa, sommersa o di superficie
  • Filtro
  • Valvole manuali
  • Collettore elettrovalvole
  • Pozzetti, sia rettangolari che circolari)
  • Tubi in polietilene da irrigazione o pvc
  • Giunti snodati per posizionamento irrigatori
  • Raccordi a compressione (Tee, gomiti, manicotti)
  • Irrigatori statici e dinamici con prolunghe
  • Cavo elettrico multipolare
  • Cavidotto
  • Programmatore
  • Sensore pioggia o meteo, utile per valutare il tipo e la necessità di irrigazione

Irrigazione giardino: Costi

Per un impianto di irrigazione giardino, quali sono i costi necessari da prendere in considerazione?  Contattare un professionista che si occupa di costruire impianti di questo tipo è la scelta migliore proprio perché il prezzo dipende dalle dimensioni del giardino, dalla forma e da quelle che sono le nostre esigenze. Un impianto di irrigazione è del tutto personalizzabile, anche tenendo in considerazione il budget che siamo disposti a spendere. Possiamo dire che, in media, un impianto di irrigazione interrato può costare circa 300 – 400 €, esclusa però la manodopera. Tuttavia, il prezzo deve essere calcolato più precisamente in base alle tue esigenze e alle dimensioni del tuo giardino.

Oltre alle dimensioni della superficie del giardino, conta molto anche la qualità delle componenti. Prendendo in considerazione il prezzo finale, possiamo concludere che creare un impianto di irrigazione costituisce un piccolo investimento. Il consiglio è quello di non risparmiare sulle componenti e sulla loro qualità. Questo perché il rischio è di dover operare sostituzioni e riparazioni con una certa frequenza. In questo modo, il rischio è quello di aumentare il prezzo finale nel corso del tempo. Meglio spendere qualcosa in più ma risparmiare sulla manutenzione nel lungo periodo.

impianto irrigazione

Impianto di irrigazione computerizzato

I più moderni impianti di irrigazione sono dotati di un sistema computerizzato che, a seguito di un’attenta programmazione, consentono di azionare l’erogazione dell’acqua in maniera cadenzata per ciascun giorno, regolando anche le modalità e modulandone la potenza.

Su un Gogoverde.it, sito specializzato nelle attrezzature e strumenti di giardinaggio, sono presenti numerosi modelli di impianti di irrigazione che consentono di predisporre quello più idoneo per il caso specifico in base all’estensione, alla tipologia delle piante da innaffiare, all’ubicazione geografica e a tanto altro.

Il sito, per agevolare i propri clienti, propone diversi modelli autoinstallanti, ossia che possono essere installati direttamente senza l’intervento di un esperto nel settore, per risparmiare tempo e denaro. Un vero e proprio punto di riferimento per trovare merce di grande qualità ad un prezzo estremamente conveniente, da utilizzare per curare il proprio giardino e gli spazi verdi in maniera professionale. Vedi anche: idee creative per arredare il giardino.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.