Sedia da ufficio: quale scegliere?

saluteLavorare in ufficio è un lavoro piuttosto sedentario e, per evitare eventuali squilibri posturali o altri tipi di problemi fisici, si necessita non solo di una buona attività fisica fuori dagli orari d’ufficio, ma anche di una sedia adeguata dove poter sedersi e lavorare adeguatamente.

Attenuare il mal di schiena e le contratture generate da questo tipo di lavoro è più che necessario, in quanto si potrebbero causare scoliosi o altri tipi di problemi posturali. Per questo le sedie ergonomiche da ufficio sono indispensabili per evitare tali problemi.

Innanzitutto, prima di comprare una sedia ergonomica è necessario provarla. Dopo averla provata, nonostante non risulti effettivamente comoda, non è del tutto vero che non è la sedia che fa per noi. A volte, invece, è proprio una sedia troppo comoda che può essere un modello da non considerare.

È bene sapere che le migliori sedie ergonomiche hanno poggia ginocchia e, nei primi periodi, sono abbastanza scomode.

Tuttavia, se quello che vogliamo subito è la comodità, è possibile ricorrere a sedie da ufficio economiche e comode a un primo utilizzo. Ce ne sono molte sul mercato e spesso non hanno particolari rifiniture o materiali irrobustiti. Se non desiderate investire in una sedia da ufficio, con pochi soldi la potrete ottenere, ma ricordatevi che la comodità non significa sempre avere una buona salute.

Consigliamo, in ogni caso, di considerare sempre alcune caratteristiche fondamentali, ovvero la possibilità di regolare l’altezza e la possibilità di inclinare in basso il sedile nella parte anteriore. Tenendo di conto di queste regolazioni, potrete orientarvi meglio nella scelta del modello che fa al caso vostro.

In ogni seggiola, anche se non ergonomica, la possibilità di inclinare in basso la parte anteriore del supporto per il sedere è una regolazione fondamentale. Allargare l’angolo tra bacino e schiena è l’obiettivo che si deve raggiungere quando si inclina la seduta. Quest’azione può aiutare a controbilanciare la tendenza di alcuni a ingobbirsi durante il lavoro.

Visto che la troppa comodità a volte può risultare dannosa (come specificato in precedenza), una sedia eccessivamente comoda raramente è una sedia di qualità. Basti pensare che una non corretta respirazione addominale può essere una delle conseguenze date da una sedia troppo confortevole. Il materiale morbido e soffice di una sedia ergonomica non sembra essere l’esatto rimedio per una respirazione adeguata.

Detto questo, qualunque sedia voi andrete a comprare, è bene sapere che la respirazione addominale, soprattutto in ambiti sedentari come ad esempio l’ufficio, è fondamentale. Con una corretta respirazione addominale si evitano numerosi problemi alla schiena e si evita anche di ingobbirsi ulteriormente. Consigliamo di prendersi qualche minuto ogni 1-2 ore di lavoro per riposarsi e respirare correttamente.

Se si desidera risolvere i problemi della nostra schiena e ottenere giovamento dal rilassamento che si ottiene da una sedia ergonomica, tenersi da parte un po’ di denaro per fare un investimento in una sedia ergonomica è un classico. Acquistare una sedia di questo tipo significa risolvere la maggior parte dei problemi fisici di respirazione e di postura.

Molti sono i brand che producono sedie ergonomiche di qualità. Uno fra i tanti brand da tener d’occhio è Unisit. Quest’azienda è una realtà emergente per quanto riguarda il settore dell’arredamento uffici, grazie alla sua produzione a 360° di sedute e accessori d’uffici che rispondono a parametri quali sicurezza ed ergonomia. È l’esperienza pluriennale di quest’azienda che vi garantisce un prodotto di qualità.

Basta acquistare una sedia nuova per risolvere tutti i vostri problemi di carattere fisico: informatevi e fatevi consigliare per capire quale fa al caso vostro.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.