copertina

Tappeti: Come scegliere? Grandi, Piccoli, Moderni e Particolari

Come scegliere i migliori tappeti per arredare la casa? Che siano grandi, piccoli, moderni o con tratti particolari, i tappeti rappresentano un complemento d’arredo non solo utile e funzionale ma anche decorativo. Il tappeto, infatti, è quel complemento d’arredo che concorre a creare quell’atmosfera calda e accogliente che tanto ricerchiamo all’interno di un’abitazione, in special modo nel salotto e nella zona notte.

In epoche precedenti, i tappeti avevano una grande importanza all’interno delle abitazioni, in quanto erano l’emblema della ricchezza di una famiglia e ne testimoniavano l’agiatezza e il prestigio sociale. Oggi i tappeti sono uno di quei complementi d’arredo che conferiscono carattere allo spazio e lo rendono un ambiente unico. Inoltre, arricchiscono e completano l’arredamento e, mentre le tende aiutano a definire l’atmosfera delle stanze modellando la luce, i tappeti aiutano a definirne gli spazi. Dunque non solo belli e decorativi ma anche funzionali nel determinare gli spazi delle stanze. Utili anche al comfort e alla comodità in alcune zone della casa. Vediamo come scegliere il tappeto giusto e degli esempi di tappeti che potrebbero fare al caso nostro.

Tappeti: Come scegliere?

I tappeti possono avere molteplici forme e colori, possono essere realizzati in diversi materiali e in differenti  texture. A seconda delle loro caratteristiche questi complementi d’arredo sono in grado di adattarsi a qualsiasi ambiente. Che si tratti di tappeti per l’esterno, per la cameretta dei bambini, per il soggiorno, è fondamentale scegliere il tappeto in base ai propri gusti e alle proprie esigenze. Ma non bisogna dimenticare di rispettare lo stile di arredo, le dimensioni e i colori così da valorizzare l’ambiente, trasmettendo calore e armonia.

Nello scegliere il tappeto adatto si dovrà quindi prestare attenzione a forma, dimensioni e colore. Questo allo scopo di accordare il nuovo elemento con l’arredo già esistente all’interno della casa: vediamo alcuni spunti. Premettendo che esistono diverse tipologie di tappeti,classificabili in base alla tecnica in cui sono stati realizzati e al materiale utilizzato, il nostro “focus” è incentrato sulle scelte stilistiche e gli abbinamenti cromatici con il contesto. Al contrario di molti altri elementi d’arredo, il tappeto non deve necessariamente essere in accordo con le forme ed i colori del resto della stanza. Difatti, proprio per questo motivo può rivelarsi come un elemento molto versatile e di contrasto per arricchire l’ambiente ed accrescerne la bellezza.

Tappeti grandi

I tappeti grandi sono ideali per completare l’arredamento di una stanza particolarmente grande e, soprattutto, di un open space. In effetti, un tappeto di grandi dimensioni potrebbe esaltare l’aspetto di un soggiorno e di un salotto dove si affaccia la cucina in open space, oppure creare proprio il giusto contrasto che separi la zona cucina dalla zona living. Spesso utilizzati per riempire gli spazi, il tappeto grande è anche un ottimo alleato per contraddistinguere un ambiente, specie se si tratta di una zona molto vissuta come il salotto. Entrare in una stanza, ospitare amici e parenti e donare all’ambiente una sensazione di comfort ma anche di originalità è possibile proprio con la scelta di un tappeto. Se abbiamo optato per uno stile particolarmente neutro o moderno, infatti, possiamo benissimo acquistare un tappeto colorato o con geometrie di tendenza che risaltino e facciano da contrasto. Ovviamente è bene non esagerare con i contrasti e rispettare sempre la regola della combinazione di massimo 3 colori quando si parla dell’arredamento di casa.

Tappeti piccoli

I tappeti piccoli, differentemente da quelli di grandi dimensioni, sono ideali quando gli spazi in casa non sono particolarmente ampi. Se abbiamo la necessità di creare contrasti in casa o di definire un angolo della casa con decorazioni originali, i tappeti piccoli faranno al caso nostro. Ad esempio: se in salotto abbiamo un classico “angolo morto” da rendere funzionale, è possibile definirlo con un tappeto di piccole dimensioni che faccia da base a un tavolino, comodino, pianta, stereo, poltroncina o pouf che sia. Tappeti di piccole dimensioni, infine, sono ideali anche per chi ha una porta finestra o una finestra dalla quale accedere a un balconcino. In questi casi da posizionare avanti le porte finestre per evitare che si rientri in casa trascinando polvere, terriccio e sporcizia.

Tappeti moderni

I tappeti moderni sono l’accessorio ideale per arredare gli interni e scaldare gli arredi in stile contemporaneo che generalmente hanno pochi complementi di arredo. I tappeti in stile moderno non solo proteggono dai pavimenti freddi ma contribuiscono a creare un’atmosfera calda e più accogliente. Oltre al lato estetico il tappeto moderno rende più piacevole camminare sul pavimento e consente anche di sedersi per terra, in particolare ai bambini piccoli mentre giocano. Si può posizionare il tappeto moderno davanti il camino o davanti al divano. I colori devono comunque rispecchiare i toni dell’arredamento, ma ci si può orientare anche su disegni geometrici. (Vedi anche: camino al bioetanolo) Concludiamo ricordando che il tappeto si “accorda” generalmente allo stile dell’arredamento circostante, poiché appunto il suo scopo è quello di regalare quell’ulteriore senso di accoglienza e comfort all’ambiente domestico.

Tappeti particolari

Lo stile è l’elemento principale da considerare nella scelta dei tappeti. L’arredamento della nostra abitazione, infatti, deve aiutarci a garantire una certa continuità di linee e colori. Con il tappeto, però, è possibile anche osare, andando a creare un vero e proprio elemento di contrasto che ci allontani dalla monotonia dell’ambiente. Vediamo alcuni modelli di tappeti che possono fare al caso nostro e definire la nostra casa nel migliore dei modi:

Tappeti con importanti motivi floreali possono essere abbinati facilmente ad arredi dallo stile essenziale e lineare, in modo da “spezzarne” l’essenzialità. Allo stesso modo, i tappeti che presentano dei disegni di tipo geometrico possono essere abbinati a un arredamento dai decori elaborati. In questo modo consentono di alleggerire lo stile generale.

tappeto fiorito
Qualora siano presenti più tappeti nella stessa stanza, sarà consigliabile evitare di accostare lo stesso tipo di decorazione. Questo per evitare di creare così un effetto troppo pesante. Analogamente anche per gli abbinamenti cromatici sarà necessario valutare con attenzione quale sia la scelta migliore.

All’interno di ambienti che presentano arredi dai toni accesi, è possibile inserire tappeti dai colori neutri e viceversa, in modo tale da riequilibrare i toni dell’arredo. Altro elemento da non sottovalutare quando si tratta di abbinamenti cromatici per un tappeto, è la colorazione e il materiale della pavimentazione. In linea generale, il tappeto verrà scelto in modo tale che esso possa risaltare sul pavimento. Detto questo, per un pavimento dai toni molto chiari, bisognerà preferire un tappeto dalle tonalità scure o molto decise. Al contrario per dei pavimenti scuri, è consigliato scegliere tappeti dalle tonalità molto delicate come color carta da zucchero o tinte pastello.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza cookies per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.