testiera del letto

Testiera Letto: Pannelli, Matrimoniale, Singolo, Contenitore e Fai da Te

Testiera Letto, un vero e proprio complemento di arredo che sta ormai suscitando sempre più interesse. Si tratta, senza ombra di dubbio, di uno degli elementi più importanti della camera da letto. Con il termine testiera indichiamo la parte del letto posta dal lato della testa di chi vi si sdraia, spesso chiamata anche testata del letto. Il significato non cambia, in entrambi i casi ci riferiamo a un elemento con uno dei ruoli più importanti nel design del letto intero.

testiera del letto

Questo dettaglio può dare a un posto letto uno stile o piuttosto che un altro, dunque quando scegliamo il tipo di arredamento della nostra camera da notte dobbiamo fare attenzione a questo dettaglio. Oltre all’aspetto estetico, di testiera letto parliamo anche in riferimento alla comodità. Non a caso, sulla testiera del letto di solito appoggiamo la schiena, magari servendoci di cuscini, se abbiamo intenzione di leggere prima di dormire. Per questo motivo, oltre al creare armonia con lo stile, i colori e i dettagli della stanza da letto, dobbiamo considerare anche l’aspetto più funzionale. Come vedremo, ci sono differente tipologie di testiere tra cui poter optare. Ricordiamo che la testata del letto è un elemento che ritroviamo sia in letto singolo che letto matrimoniale.

Facciamo molta attenzione anche alle dimensioni: creare equilibrio e armonia nella stanza, significa anche rispettare gli spazi. Optare per una testata del letto troppo grande e ingombrante, renderà il tutto sproporzionato. Anche la scelta dei materiali, come approfondiremo nel corso dell’articolo, richiede attenzione sia per motivi pratici che estetici a seconda del tipo di arredamento. Vedremo anche la tipologia di testiera del letto a pannelli, contenitore, fai da te e con letto sia matrimoniale che singolo.

Testiera Letto: Pannelli

Una delle opzioni più comuni, quando parliamo di testiera del letto, è senza dubbio quella dei pannelli a parete. Stiamo parlando di una soluzione che si adatta con estrema facilità alle dimensioni del letto, allo stile di arredamento e alla tipologia di dettagli. I pannelli a parete, di solito, sono fissati appena al di sopra del letto e della testiera letto. La quantità di pannelli deve naturalmente essere adattata al tipo di dimensioni e di piazza del letto. Non preoccupatevi dell’effetto finale, i pannelli sembrano essere parte integrante di tutta la struttura letto. Possiamo anche, per esempio, decidere di creare un distacco netto, se apponiamo due pannelli. Tali pannelli possono essere nettamente distinti e opposti, come a delimitare i due spazi personalizzati.

testiera del letto

Nel caso di un pannello unico, invece, l’idea è quella di ricreare un aspetto armonioso oppure, dando spazio alla fantasia, posizionare un pannello unico, con motivi floreali, rappresentazioni grafiche piuttosto che foto di città o foto personali. Una caratteristica importante, per non creare un effetto di sproporzione, è quello di inserire due pannelli o un pannello unico larghi quanto la testata e alto almeno 120 cm. I dettagli e le colorazioni dipendono molto anche dallo stile di arredamento. Vediamo qualche esempio.

Una camera da letto in stile di arredamento moderno, con colorazioni neutre e dettagli semplici, si adatterà alla perfezione a un tipo di pannello a parete in colore grigio, nero piuttosto che tortora. Che sia in legno o in tessuto, l’obiettivo è quello di creare un equilibrio globale. Se parliamo invece di arredamento classico, l’ideale è anche optare per un pannello imbottito. In questo caso, infatti, lo stile è più focalizzato su dettagli ricercati, colorazioni calde e molto raffinate. Le opzioni, quando parliamo di pannelli per testate, sono differenti e adatte alle nostre esigenze. L’ideale, indipendentemente dallo stile, è l’armonia.

testiera letto pannelli

Tipologie

Come abbiamo in parte accennato, è importante conoscere le differenti tipologie di testiera letto, anche in funzione delle diverse forme tra cui possiamo scegliere. Vedremo che, ogni forma, si adatta a uno stile meglio dell’altra.

  • Una tipologia interessante di testiera, molto utilizzata, è rappresentate dei letti con una testiera letto rotonda. Proprio grazie a questo dettaglio, abbiamo la possibilità di ammorbidire e aumentare il livello di armonia nella camera da letto. Una soluzione di questo tipo è sicuramente la scelta perfetta negli interni moderni, ma non soltanto. Ricordiamo che la stanza da letto deve trasmettere tranquillità e relax, dunque possiamo adattare questa testata a camere differente.

testiera letto rotonda

  • Per conferire alla camera, invece, un aspetto elegante e ricercato, possiamo optare per una tipologia di testiera letto curva e ondulata. Si tratta sicuramente di una scelta più particolare, ideale per uno stile classico. Non a caso, un dettaglio di questo tipo renderà più sofisticata la vostra camera, rendendola persino più elaborata. Dipende tutto dal tipo di modello di letto, di testata scelto e da quale rivestimento. In conclusione, i letti con testiere curve sono armoniosi solo in alcuni stili di interni.

testata letto

  • Se il nostro desiderio è quello di creare interni lussuosi e originali, la scelta ideale è sicuramente quella di optare per letti con una testata figurata. La tendenza degli ultimi anni, senza ombra di dubbio, si focalizza su letti con bellissimi dorsi sono rivestiti in tessuto o pelle. Una scelta unica e particolare è anche quella di decorare la testata con borchie o strass per mobili.
  • Modello classico di testata letto rettangolare, per chi desidera andare sul sicuro e fare una scelta di stile intramontabile. Si tratta sicuramente della tipologia più tradizionale, anche perchè facilmente adattabile a stili di arredamento e camera da letto differenti.

Testiera letto Matrimoniale

Quando parliamo di testiera letto matrimoniale, dobbiamo prestare molta attenzione al tipo di letto a cui facciamo riferimento. Oltre ai diversi modelli, esistono infatti anche diverse soluzioni per dimensioni e misure. In commercio, possiamo trovare:

  • Letto queen, noto anche come letto a due piazze, che corrisponde alla larghezza del letto matrimoniale standard. In questo caso, le dimensioni variano tra 150 ai 180 cm;
  • Esiste anche la versione di letto matrimoniale alla francese la cui larghezza va da 125 a 150 cm. In generale, la misura standard di un materasso matrimoniale è pari a 190 cm in lunghezza e 160 cm in larghezza. Questo modello destinato ad ospitare contemporaneamente due persone, generalmente una coppia, ma ciò non toglie che possa essere scelto anche per la camera di una persona sola che desidera stare comoda (in genere in questi casi ci si orienta per un letto a una piazza e mezza la cui larghezza va da 100 a 125 cm).
  • Possiamo però anche trovare modelli fuori misura, con dimensioni diverse e più grandi del normale. Ad esempio i letti King Size, che solitamente hanno 20- 40, cm in più di larghezza rispetto ai modelli tradizionali. Altra variante è il letto rotondo che generalmente ha un diametro di 220-230 cm.

testiera matrimoniale

Ora, valutata la tipologia di letto matrimoniale presente nella nostra camera da notte, possiamo parlare delle diverse tipologie di testiera letto. In questo caso, dopo aver identificato la giusta proporzione, dobbiamo fare attenzione allo stile di arredamento. Se la nostra stanza da letto è realizzata nello stile provenzale francese, per esempio, dobbiamo optare per un letto con una testiera leggera e molto delicata. Che sia in materiale sintetico o in legno, l’ideale è un materiale dipinto in colori pastello che si abbini con il resto della stanza.

Le opzioni morbide e imbottite, con piccole stampe affascinanti, appariranno invece la scelta migliore per arredamenti classici e più raffinati. In questo caso, meglio optare per colorazioni calde. Infine, se la vostra è una camera da letto in stile minimal, tenete a mente colorazioni più fredde e neutre. Anche un’unione tra materiali differenti potrebbe adattarsi all’ambiente moderno. Possiamo anche scegliere tra testate più ampie rispetto alla larghezza del letto.

letto matrimoniale

Testiera letto Singolo

Anche per quanto riguarda il letto singolo, la testiera letto offre diverse possibilità. L’ideale è sempre fare molta attenzione alle dimensioni del letto, proprio per rispettare al massimo quelle che sono le proporzioni.

letto singolo

Vediamo quali sono gli indicatori principali di dimensioni:

  • Il letto singolo ha, di solito, una lunghezza poco superiore ai 2 metri, visto che il materasso standard è di 190 cm. In lunghezza, in generale, si aggiunge poi la dimensione della testiera e quella della pediera, più 4/5 cm che servono alle coperte. Se optiamo per una testiera letto più curvata o con una forma particolare, la lunghezza può essere maggiori. D’altra parte, i letti imbottiti di solito occupano qualche centimetro in più. In sintesi, quando il materasso è da 200 cm, di conseguenza il letto avrà un ingombro di più o meno 210/215 centimetri.
  • Per quanto riguarda la larghezza esterna più diffusa nei letti singoli, si aggira intorno ai 90 centimetri, ovvero 10 cm in più del materasso standard. Queste dimensioni sono sempre legate allo spessore delle guide laterali e a 5/10 cm lasciati come comodità per le coperte. Ovviamente, nel caso in cui optaste per un letto con materasso da 90 cm, l’ingombro esterno sarà di circa 100 cm. D’altra parte, un letto per materasso da 100 può arrivare a 110 0 115 cm di larghezza.

Sulla base di quelle che sono le dimensioni possiamo optare per differenti tipologie di testiera per letto singolo. Un modello imbottito o in legno intagliato è la scelta più armoniosa per uno stile classico e tradizionale. Lo stile moderno e contemporaneo optano invece per testiere, sia a parete che non, più semplici e minimali.

testiera letto singolo

Materiali

I materiali della testiera letto sono differenti e adatti a ognuna delle nostre esigenze. Che si tratta di un materiale intagliato e lavorato su misura, piuttosto che di pannelli, vediamo velocemente quali sono le tipologie più frequenti di testiera:

  • Una delle prime tipologie di testata, non così tanto diffusa, è quella in legno. Senza ombra di dubbio, qualsiasi testata in legno di qualità adatta agli interni deriva dal taglio del tronco. Naturalmente il costo elevato deve essere considerato! Un dettaglio come questo renderà l’intera camera da letto unica nel suo genere, oltre che ravvivare l’interno della stanza da notte. Una testata di questo tipo può essere perfetta sia per uno stile classico e grandioso, in cui il legno viene però lavorato. Ma anche per uno stile moderno, in una stanza molto semplice con un dettaglio centrale come questo. Il legno è d’obbligo anche per l’arredamento rustico, in cui l’utilizzo di elementi naturali e non lavorati è centrale.

testata in legno

  • Sicuramente più comune e non meno attraente è la testiera in laminato. Una scelta più semplice ma adatta a stili di arredamento differenti. Online e nella maggior parte dei negozi di arredamento, possiamo trovare pannelli di vari colori e sfumature. Il laminato per testiera letto può anche avere motivi naturali unici, che richiamano il legno naturale. I fogli di laminato sono semplicemente disposti dietro il letto, in questo modo l’altezza di una testata così improvvisata può raggiungere il soffitto. Le colorazioni così come le fantasie, devono adattarsi al resto dello stile.
  • Un look senza dubbio originale e unico è quello creato con una testiera in ferro. Scelta perfetta per uno stile shabby chic di arredamento, è sempre più comune e apprezzata. Tale componente può essere creata a partire da tubi di ottone dorato o alluminio. I letti con testate realizzati sotto forma di forgiatura a motivi geometrici, hanno un aspetto molto elegante. Un gusto un pò retro, sempre molto ricercato e abbinabile con tonalità di colori diversi, sia chiari che scuri. Le forme e la particolarità dei singoli elementi dipende molto dal nostro gusto. L’ideale è sempre non esagerare, sia nelle colorazioni che nelle dimensioni.

testata ferro battuto

Testiera letto Contenitore

Il decluttering è una abitudine, oltre che vero e proprio stile di vita, nato nei paesi del Nord Europa ma ormai adattato a diverse forme e stili di arredamento. L’obiettivo è sempre lo stesso: eliminare il superfluo, rendendo l’ambiente minimale e più pulito. Esistono alcune tecniche per adattare questa tecnica a diversi ambienti della casa, la testiera letto contenitore è sicuramente una delle opzioni più usate in camera da letto. In questo modo, abbiamo la possibilità di sfruttare lo spazio al massimo delle sue potenzialità.

letto contenitore

Tutto ciò che non si riesce a inserire nell’armadio o nelle cassettiere, è possibile inserirlo dentro al contenitore. Che si tratti di scatole per il cambio armadio, valigie piuttosto che complementi di arredo non più utilizzati, in questo modo saranno nascosti dalla polvere in eccesso e sempre a portata di mano. In questo modo, lo spazio in camera da letto raddoppierà. Non a caso, la mancanza di spazio in camera da letto può trasformarsi in un bel rompicapo. Nella maggior parte dei casi, la testiera letto spesso associata solo a un ruolo decorativo, a volte viene persino sottovaluta e spesso non utilizzata.

In realtà, dobbiamo tenere a mente che la testiera è perfettamente in grado di svincolarsi da usi comuni e impieghi ridotti. Non a caso, può assumere forme e funzioni del tutto inattese. La testiera contenitore è proprio uno di questi. Al giorno d’oggi, gli arredi di nuova generazione offrono un aiuto efficace in questo senso. Una opzione valida è proprio quella di sfruttare la testata grazie ad alcuni piani nascosti, quasi segreti, nei quali inserire cuscini aggiuntivi, coperte, libri e prodotti beauty. D’altra parte, possiamo decidere di trasformare la testata in cassettiera, soprattutto quando a formarla sono semplici scatole di legno, aperte o chiuse, da disporre come si preferisce.

mobile libreria

Testiera letto Fai da te

Per chi ama lavorare e costruire i dettagli e i complementi di arredo della propria casa a mano, ma anche per chi desidera risparmiare e riutilizzare del materiale, la testiera letto fai da te potrebbe essere l’opzione ideale. Naturalmente richiede del tempo e bisogna fare attenzione ad alcune caratteristiche. Non tutti i materiali sono adatti a una stanza come la camera da letto, prima di prendere una decisione di questo tipo è importante valutare la tipologia di materiale. Che si tratti di legno, laminato piuttosto che truciolato, le opzioni per creazioni fai da te sono differenti. Vedremo qui una serie di idee, di più o meno facile realizzazione, sempre da adattare allo stile di arredamento del resto della stanza. Dopo aver creato la struttura della testata, possiamo anche modificare il colore e adattarlo al nostro gusto.

  • Ci vuole fantasia ma alcune vecchie porte, magari tenute come ricordo da casa della nonna, si possono trasformare in una originale testata letto fai da te. Serve un pò di immaginazione e creatività, oltre che di esperienza con il materiale naturale. In questo modo, potrete costruirvi da soli la testata per il vostro letto, rendendolo un complemento di arredo unico e originale. Gli amanti dello shabby chic avranno una vasta scelta: porte sverniciate, scuri tradizionali ma anche bancali di legno potranno essere riutilizzati e modificati a piacimento. Con il legno, fate attenzione al tipo di vernice! Deve sempre essere traspirante, per rispettare il materiale.

porta usata come testata

  • Ora vedremo una soluzione sicuramente più semplice e di facile realizzazione, rispetto alla precedente. Se desiderate creare una testiera per il letto dal gusto sofistico e molto elegante, adatta a stili di arredamento differenti, potete pensare di crearne una con dei cuscini. Avrete soltanto bisogno di un bastone di supporto, che sia di legno o di ferro. Questo elemento servirà per poi fissare due o più cuscini, a seconda della tipologia di letto, attaccandoli poi a pratiche asole da aggancio. La soluzione è molto più semplice, comoda da lavare ma anche da cambiare anche con una certa regolarità.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.