Archicad: Cos’è, Come Funziona, Prezzo e Versione Studenti

In questo articolo ci occuperemo di recensire Archicad, il noto software predecessore di tutti i programmi CAD odierni, universalmente riconosciuto come il primo programma in grado di creare disegni in 2D e in 3D. Archicad è un’applicazione utilizzata da moltissimi professionisti e utilizzato soprattutto nella progettazione di edifici. Il programma infatti permette all’utente di progettare una sorta di stabile virtuale andando ad utilizzare una serie di elementi definiti strutturali. Tra i principali troviamo muri, solai, tetti, finestre, porte e mobili. Vediamone insieme le caratteristiche principali, come funziona, quanto costa e i dettagli principali della versione studenti.

Archicad: cos’è?

Come anticipato, Archicad è il noto software per la progettazione di edifici distribuito dalla società ungherese Graphisoft. Si tratta, dunque, do uno dei programmi di progettazione 3D più riconosciuti e uno dei primi. Fino a metà degli anni 90 era conosciuto con un altro nome, ovvero Radar/Ch e il suo funzionamento era limitato solamente ai Macintosh, i famosi computer Apple. Per molti aspetti innovativo rispetto ai suoi antenati anni ’80, il prodotto consente all’utilizzatore di disegnare un edificio virtuale utilizzando numerosi elementi strutturali “reali”.

Tra i principali elementi reali troviamo chiaramente i muri, i tetti, i solai, arredamenti e qualsiasi altro oggetto possa occorrere per una progettazione dalla A alla Z. Ad ogni modo il software viene fornito con una varietà davvero notevole di oggetti preconfezionati personalizzabili. Non sono da dimenticare chiaramente quelli che l’utente può creare in maniera autonoma. Archicad permette di progettare sia in 2D che in 3D, salva i progetti nel suo formato nativo PLN e consente di esportare i modelli realizzati nei principali e più noti formati, tra cui:

  • DWG
  • DXF
  • IFC
  • SketchUp

Archicad: come funziona

Trattandosi di un software professionale, il funzionamento alla base di Archicad non può certamente essere definito semplice, soprattutto per i neofiti del settore della progettazione. Non a caso esistono moltissimi corsi di svariati livelli che ne insegnano appunto ogni aspetto possibile. Con l’evoluzione tecnologica a cui abbiamo assistito negli ultimi anni, e a cui probabilmente assisteremo in futuro, nel campo della progettazione ingegneristica sono stati fatti passi da gigante. Archicad è probabilmente la testimonianza “vivente” di tale evoluzione tecnologica, perché permette di raggiungere livelli solamente fino a qualche tempo fa impensabili. Successivamente elencheremo anche le versioni disponibili del software, ma ad ogni modo per poter cominciare a prendere dimestichezza con il programma, è possibile scaricare la versione trial di prova gratuita.

Il primo passo da compiere per cominciare a utilizzare Archicad e capire come funziona, è quello di effettuare il download recandosi sulla home del sito ufficiale. Prima di procedere allo scaricamento dell’eseguibile, a seconda del sistema operativo utilizzato (Windows o MacOs), verrà chiesta all’utente una breve registrazione. Solo in un secondo momento sarà possibile selezionare la versione desiderata.

Una volta effettuato il download, si potrà avviare il wizard di installazione e quando sarà terminato si potrà procedere con il primo avvio. Chiaramente descrivere in poche righe il funzionamento di un software così complesso come Archicad, è impossibile. Ad ogni modo i primi passi per prendere confidenza consisteranno nel provare a lavorare con il 2D, quindi tracciando linee aperte o spezzate, visualizzando i punti sugli assi cartesiani. Le prime funzioni basilari saranno “Estendi”, “Ruota”, “Dividi”, “Muovi una copia” e “Specchia”. Per quanto riguarda invece la progettazione 3D il discorso è notevolmente più articolato.

Archicad: prezzo

Per quanto riguarda il prezzo di Archicad, è opportuno fare delle precisazioni. Come anticipato difatti, esiste una versione trial di prova totalmente gratuita, seppur tale versione presenti chiaramente delle limitazioni. La versione commerciale completa ha invece un costo di 4.790 euro + IVA. Con la versione 23 del software però, è stata introdotta la possibilità di avere uno sconto, limitato ai professionisti iscritti a INARCASSA, che permette di avere la versione completa a 3.999 + IVA. In tale costo è incluso anche un contratto di assistenza e gli aggiornamenti per 12 mesi.

Ovviamente non stiamo parlando di costi alla portata di tutte le tasche, ma è opportuno ricordare come questo software sia un mezzo lavorativo a tutti gli effetti destinato solamente ai professionisti del settore, come architetti, geometri ed altri.

Archicad Studenti

Esattamente come il principale competitor Autodesk ha introdotto sul mercato una versione studenti del suo noto software Autocad, anche Graphisoft si è mossa allo stesso modo, con un’offerta commerciale del tutto simile. Gli studenti delle facoltà di architettura hanno infatti la possibilità di scaricare una versione totalmente gratuita del programma. Questa non presenta alcuna limitazione se non quello di non poter utilizzare i progetti realizzati per scopi commerciali.

La licenza studenti di Archicad ha validità un anno, ma è ovviamente rinnovabile. Prima di poter accedere al download è chiaramente obbligatoria una fase di registrazione con i propri dati personali e un indirizzo e-mail valido. È opportuno precisare inoltre che si deve fornire a Graphisoft un modulo di autocerticazione. Se l’iscrizione viene effettuata con la mail istituzionale dell’Università di appartenenza, però, non sarà nemmeno necessario fare il rinnovo annuale, perché avverrà in automatico.

Archicad academy

Come ampiamente spiegato, Archicad è un software per la progettazione 3D di edifici molto completo, ma altrettanto complesso. Di conseguenza esistono moltissimi corsi di più livelli per poterne apprendere tutte le funzionalità. Molti di questi corsi sono organizzati direttamente dai docenti Graphisoft e prendono il nome di Archicad Academy. Stiamo parlando della possibilità di seguire questi videocorsi comodamente da casa, perché si svolgono totalmente online. La prima guida rapida è gratuita, mentre salendo di livello, si parte dai 79 euro + IVA per un corso di aggiornamento alle funzionalità dell’ultima versione 23 di Archicad. Si può arrivare poi fino ad un pacchetto completo che concede di seguire tutti i corsi offerti sulla piattaforma per un anno a 360 euro IVA esclusa.

Pin It
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.