Arredamento classico e moderno, come scegliere i quadri giusti

Quando si arreda un ambiente, oltre alla scelta dello stile, che varia dal classico al moderno, ci sono da tener conto altri piccoli elementi che fanno la differenza e che riescono a dare valore alla casa, come i quadri, quest’ultimi, non solo arredano ma esprimono alcuni aspetti della nostra personalità.

Per scegliere i quadri giusti da adattare ad un determinato ambiente, non bisogna dimenticare di prendere in considerazione i colori dell’arredamento.

Per un ambiente sobrio, sono preferibili quadri moderni con colori neutri, mentre se si desidera dare vivacità, meglio optare per quelli che hanno colori più accesi e vivaci.

Le ultime novità in fatto di arredamento hanno visto il successo di pannelli posizionati come sfondo dietro ai divani, questo tipo di collocazione è stata adottata anche coi quadri di varie dimensioni, posizionati simmetricamente sulle pareti.

Nel caso la scelta ricada unicamente su un quadro di elevate dimensioni, è meglio posizionarlo su una sola parte in modo da valorizzarne caratteristiche e dettagli, entrando nella stanza sarà impossibile non notarlo.

Tecnicamente, per scegliere il quadro giusto in un preciso ambiente, oltre ai colori dominanti di quest’ultimo, bisognerebbe anche valutare colori e stile del quadro stesso, regola che può essere ignorata in alcuni casi, mentre grande attenzione al tipo di cornice.

Se si deve arredare un ambiente con stile moderno o tecnologico, sono assolutamente sconsigliati i quadri con cornici in oro e argento, perché troppo classici, mentre sono perfetti i quadri moderni con linee e disegni contemporanei. Molto adatti anche per arredare un salotto.

Infatti, per uno stile di arredamento moderno, stampe, manifesti a tema e opere contemporanee sono sempre le scelte migliori; nel caso lo stile sia più particolare, come quello etnico, in genere si adottano colorazioni forti con toni caldi, quadri su tele e disegni su stoffe.

Se l’ambiente da arredare ha uno stile classico, quadri d’autore e stampe antiche sono le scelte migliori, anche quelli che raffigurano fiori e frutta possono adattarsi facilmente.

Per ambienti fortemente classici, piccole e grandi tele possono essere una buona soluzione, purché contornate da cornici in stile, senza dimenticare l’oro e l’argento, la cosa importante è sceglierle uguali o simili in modo da armonizzare l’effetto visivo finale.

Aldilà di queste regole generali per scegliere adeguatamente i quadri a seconda dell’ambiente e dello stile di base di quest’ultimo, è importante ricordare di fare scelte in base al proprio gusto personale, perché ogni parete rispecchierà ciò che siamo e i vari tecnicismi potrebbero discostarsi troppo dalla nostra persona.

Quindi, scegliere sempre in base al proprio gusto personale, cercando di non allontanarsi troppo dalle regole e dalle logiche per arredare al meglio i vari ambienti a seconda dello stile.

Rispettare quanto più possibile lo stile dell’arredamento è la regola principale, inoltre, prestando particolare attenzione ai colori sarà possibile anche creare dei bei contrasti cromatici.

Per farlo, però, bisogna avere una buona conoscenza degli abbinamenti dei colori (vedi anche arredare col color tortora), altrimenti si rischierà di ottenere un risultato non proprio adeguato allo stile della stanza.

Ricordiamo che un arredamento fatto con logica e stile, dona armonia agli ambienti e li rende notevolmente più piacevoli da vivere.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.